STRISCIA LA NOTIZIA/ Jimmy Ghione e le slot machine di Santhia

- La Redazione

Questa sera, su Canale 5 a partire dalle 20.40, scatterà una nuova puntata di Striscia la Notizia, il tg satirico condotto da Ficarra e Picone. Ecco quanto andato in onda ieri sera

ficarra_picone_striscia_r400
Ficarra e Picone - Striscia la notizia

Questa sera, su Canale 5 a partire dalle 20.40, scatterà una nuova puntata di Striscia la Notizia. Ma il tg satirico di Antonio Ricci condotto dal duo comico siciliano (e palermitano) Ficarra e Picone è andato in onda anche nel giorno di Pasquetta è andata in onda. Dopo il balletto delle veline Ludovica e Irene, ecco dunque lo sketch comico-satirico dei due conduttori che apre la serata e anticipa il lancio dei filmati. Il primo servizio riguarda Susanna Camusso che, nonostante sia Pasquetta, non ha smesso di occuparsi della questione dei lavoratori romani, questa volta però ha lasciato le strade della capitale per trasferirsi sul litorale romano. Moreno Morello ha risposto alle domande di tante mamme che si sono chieste quanto sono sicuri i parchi giochi dove portano i loro bambini. Morello con lausilio di alcuni tecnici ha controllato la sicurezza di un parco giochi nella provincia di Como. Durante il controllo sono stati rilevate alcune incongruenze. Due anelli delle catene delle altalene non sono uguali alle originali. I seggiolini non sono a norma, poiché un bambino cadendo potrebbe essere colpito dal seggiolino e avere dei problemi. I test di monitoraggio hanno rilevato che molti giochi non rispettano le norme vigenti in fatto di sicurezza. Jimmy Ghione è ritornato a Santhia (Vercelli) perché qualche tempo fa, è stato chiamato dalla gente per sollevare un problema, che da tempo stava mettendo in crisi molte famiglie del posto. Una cittadina con meno di 10 mila abitanti aveva 10 sale da gioco e tutti i bar presenti nella zona gestivano le slot machine. Dopo lintervento di Striscia la Notizia, il Comune è intervenuto. Oggi alcune sale gioco hanno chiuso, e molte slot hanno cessato di funzionare poiché il Sindaco ha dato un incentivo di 200 euro a tutti i gestori di bar che vogliono togliere dal loro locale la macchinetta mangia soldi. Stefania Petyx è andata a Palermo per parlare di un progetto cominciato male e finito ancora peggio. Nel 2009 il Comune decide di trasformare un terreno incolto in un Roseto. Lopera costa 1 milione di euro che viene affidata a una ditta esterna, quando il Comune aveva maestranze per poterlo realizzare con molto meno soldi. Quando i palermitani hanno avuto modo di guardare cosa cera oltre le lamiere che impacchettavano lopera, si sono ritrovati davanti un ammasso di cemento. La proporzione di verde rispetto a quella di cemento è minima. Fabio e Mingo si sono occupati di una signora che prescrive diete non avendone la capacità e la facoltà, infatti non è iscritta a nessun albo, non è né medico, né biologo. Edoardo Stoppa è andato a Anzio (Roma) per incontrare il proprietario di una voliera; dopo una bonaria conversazione, gli uccelli più disagiati sono stati portati alla Lipu e appena saranno in buone condizioni fisiche verranno rimessi in libertà. Luca Abete è andato al Secondo Policlinico di Napoli, dove è abitudine parcheggiare le auto nelle zone riservate ai disabili. Cristiano Militello con Striscia lo striscione ci porta a Udine. Per chi si è addormentato e non ha avuto modo di guardare i gol, i più belli sono stati quelli di Leto del catania, di Donati per il Verona e di Okaka per la Sampdoria. In Tutti giù per terra ci sono da segnalare le simulazioni di Suarez, uno stop di petto di un giocatore svedese che si materializza in una caduta, e lo scivolone di Ermes dellInter. Gli Scatti fuori campo premiano qualche selfie e interventi con il Photoshop.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori