STRISCIA LA NOTIZIA/ Luca Abete e i fumatori del Palazzo di Giustizia di Napoli

- La Redazione

Questa sera su Canale 5 andrà in onda un nuovo appuntamento con Striscia la notizia, il tg satirico di Antonio Ricci e condotto dai due comici siciliani Ficarra e Picone

striscia_scrittar_r439
Striscia la notizia
Pubblicità

Questa sera, ore 20.40 su Canale 5, va in onda il tradizione appuntamento del prime time televisivo con Striscia la notizia, il tg satirico condotto da Ficarra e Picone. In attesa di assistere alla puntata odierna, facciamo un passo indietro andando a ripercorrere i servizi dell’ultima puntata in onda. I due conduttori hanno aperto con un divertente ingresso in studio in cui si salutavano e ringraziavano il pubblico prima in inglese e poi in italiano. Ficarra ha accennato alle prossime elezioni e alla nuova discesa in campo di Silvio Berlusconi, che nel frattempo con le sue affermazioni sui giudici che lo hanno condannato rischia i domiciliari. A seguire, ecco Sergio Friscia che nei panni di Beppe Grillo è andato a parlare di elezioni direttamente con la gente a Roma. Nelle sue mire c’erano Renzi, Berlusconi e il presidente Napolitano. Intanto sono arrivate nuove rivelazioni da Dudù, il cane di Arcore, che ha commentato l’intervista al suo padrone Berlusconi da parte di Riccardo Formigli. L’inviato Luca Abete è tornato al Palazzo di Giustizia di Napoli per occuparsi dei fumatori che abitualmente frequentano il luogo. Egli se ne era occupato già nel maggio del 2013 ma i divieti posizionati ovunque non erano bastati a spegnere il vizio di questi fumatori, che continuavano imperterriti, sia nella piazza coperta che nelle aree di udienza. Proprio qualche giorno fa, però, pare che i vigili urbani abbiano iniziato ad effettuare controlli più severi e così i fumatori sono ora costretti ad uscire fuori dal tribunale.Edoardo Stoppa, l’amico degli animali, ci ha parlato invece di un traffico illecito di cuccioli organizzato in internet. Egli si è fatto dare un appuntamento dal venditore in un centro commerciale e ha mandato un attore che ha scoperto che i cuccioli non sono stati sverminati, non hanno documenti, né microchip, né vaccinazioni. Al comparire di Abete il venditore ha subito provato a fuggire, ma gli agenti della Guardia Forestale che si erano appostati nelle vicinanze sono riusciti subito a bloccarlo. Dopo una breve carrellata di sosia, il servizio di Moreno Morello ci ha riportato alla questione del test del DNA per le intolleranze alimentari. Per la prova del test è stata selezionata una famiglia di stranieri sud-americani. La verità è che si tratta di una famiglia di tapiri, ma Moreno compila tutte le voce del modulo per capire se il test verrà fatto davvero. Dopo qualche tempo, in effetti, arrivano i risultati con tutti i consigli sul cibo di cui i soggetti dovrebbero nutrirsi. Dopo una telefonata alquanto concitata con Morello, il titolare del laboratorio ha fissato un appuntamento e ha spiegato che le analisi si basano su un algoritmo matematico che ha inventato lui stesso.Per la loro divertente rubrica Mingstero, Fabio e Mingo sono andati al villaggio fantasma di Monteruga, in provincia di Lecce. La piazza del borgo è praticamente deserta, così come i vigneti circostanti. Nelle case ci sono ancora i mobili e le costruzioni stanno cadendo a pezzi. Pare inoltre che il villaggio sia infestato da un fantasma. La vera questione è perché nessuno si occupi della riqualificazione di questo sito, un centro che potrebbe figurare tra i borghi più belli d’Italia. In chiusura, ecco la presentazione dei nuovi mostri di questa settimana. Si parte dal quiz di Claudio Lippi a Quelli che il calcio, per proseguire con il distratto Luca Giurato, Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti nel loro intervento ad amici lo scorso sabato, Iva Zanicchi a La Gabbia, il video di una nonna ballerina direttamente dal web e infine al primo posto un giornalista che si improvvisa giocatore di golf, con risultati alquanto disastrosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori