Si può fare / Maddalena Corvaglia è la vincitrice della prima puntata. 2 Maggio 2014

- La Redazione

Ieri sera è andata in onda su Rai Uno la prima puntata di Si può fare!, il nuovo programma condotto da Carlo Conti in diretta. Andiamo a ripercorrere l’appuntamento e le esibizioni

carlo_conti_2
Carlo Conti

Si può fare, puntata venerdì 2 maggio Il primo appuntamento con Si può fare! (scattato su Rai Uno alle 21.10) è partito subito con la prova “spericolata” di Maddalena Corvaglia che ha eseguito un numero degno di un’atleta del circo con un doppio nastro appeso al soffitto, con srotolamento finale. Una bella prova, ben riuscita dove tutti guardavano con il naso all’insù. Maddalena ha sfidato Luca Marin che ha dovuto eseguire lo stesso numero. Durante le prove non è sembrato che avesse molta confidenza con i nastri e anzi non riusciva proprio a stabilire una sintonia con un esercizio effettivamente difficile. Addirittura ha sentito dolore e si lamentava nonostante fosse abituato allo sforzo fisico da atleta. Durante la prova però, Luca Marin si è arrampicato fino all’apice e sembrava andare bene, ma ad un certo punto è scivolato, anche se ha subito recuperato. Il giurato Juri Chechi ha fatto i complimenti a Luca per lo sforzo, ma ha apprezzato maggiormente Maddalena. Anche Amanda Lear ha giudicato Maddalena molto sciolta non perdendo occasione per ironizzare, come nel suo stile. Simpaticamente ha giudicato Marin una sorta di “prosciutto” appeso. Anche Pippo Baudo ha parteggiato per Maddalena che ha così vinto la manche. La sfida seguente ha visto Andrea Lo Cicero, campione di rugby, che ha fatto esplodere decine di palloncini, circa 50, prima di riuscire a maneggiarli nel modo giusto durante le prove per imparare il numero. Il suo avversario è stato Massimiliano Ossini che durante le prove sembrava abbastanza determinato. Lo Cicero se l’è cavata bene ed è stato molto applaudito per la simpatia: ha fatto divertire tutto lo studio. Massimiliano Ossini non credeva di poter entrare dentro al pallone. La performance è stata però discreta anche se alla fine è scoppiato il pallone. Alla fine hanno provato entrambi a fare un bis giocando con i palloni e sono stati davvero divertenti, proprio perché goffi.  Amanda ha parlato di “preservativo rotto” riferendosi al pallone di Ossini ma come tutti gli altri ha dato il voto ad Andrea. La terza sfida si è preannunciata molto “rischiosa” ed è toccata a Maria Amelia Monti e a Federica Nargi. Le due concorrenti hanno dovuto imparare a pattinare su una pedana circolare, per riuscire a girare davvero come una trottola sospese in aria e trattenute soltanto dalle mani del loro partner. La Monti l’ha presa male nelle prove, ma ha iniziato lei lesibizione con grande ironia. Su una musica indiavolata ha portato a casa il numero con la fase finale al cardiopalma: girare sulla pedana attaccata per il collo solo con un elastico. Alla fine Amelia non credeva di essere tutta intera. Federica si è preparata con un certo panico e durante le prove ha quasi pianto per la difficoltà e la pericolosità obiettiva dell’esercizio. L’esibizione si è rivelata decisamente sorprendente per la bravura, mista alla paura, dell’ex velina. E anche la sua esibizione si è chiusa con l’elastico al collo, sospesa sulla pedana. stato un vero successo tra gli applausi entusiasti del pubblico. Baudo ha ironizzato con il professionista che ha istruito entrambe e ha apprezzato la simpatia di Maria Amelia Monti durante tutta la prova, ma alla fine ha dato il suo voto alla Nargi. Anche Juri Chechi ha lodato il grande coraggio di entrambe ma anche lui ha preferito l’ex velina, come pure Amanda Lear che ha sentito “dolore alla cervicale” solo a guardarle. Nella quarta sfida Conti ha preannunciato che sarebbe stata la più “pericolosa” tra quelle in gara, con protagonisti Marco Columbro e Sergio Muniz che si sono preparati nel suono dell’ ukulele, il classico strumento musicale hawaiano, prendendo lezioni da un professionista. Sono stati tutti e due esilaranti e in particolare Columbro che si esibito in un improbabile ” L’Italiano” rivisitato di Toto Cutugno e in altre canzoni davvero comiche. Mentre Muniz si è invece inaspettatamente scatenato in canzoni classiche (rispolverando i Beatles) e della musica dance suonando lo strumento con una certa disinvoltura. E sono andati avanti in una bella performance, da veri musicisti “consumati”. I giudici si sono molto divertiti: Amanda Lear è stata come sempre esilarante nella sua ironia apprezzando il fascino del bel Muniz e quindi ha votato per lui.  Baudo invece ha dato il voto a Columbro non fosse altro per la dose di simpatia in cui si è profuso; Chechi infine ha deciso la gara dando il voto a Columbro, il vincitore. Per il balletto Bollywood sono scesi in pista Karin Proia e Sergio Friscia con il corpo di ballo. Le prove sembravano prospettare una prova un po raffazzonata ma cosi non è stato. Una performance niente male e molto simpatica tanto che Juri Chechi ha chiesto il bis che è stato prontamente concesso. Hanno fatto ballare tutto lo studio tre sorrisi generali e anche Baudo si è alzato in piedi lodando la prova di Friscia che si è scatenato nel ballo indiano quasi come uno del corpo di ballo. Jury ha però votato Karin e Amanda e Baudo ha deciso il vincitore votando Sergio Friscia, che si è aggiudicato un meritato riconoscimento.  La sesta e ultima sfida ha visto contrapposte Katrine Spaak e Vanessa Hassler  che si sono misurate nel maneggiare un attrezzo a forma di “S” che si chiama Bugheng (nome cinese che significa “illusione delle arti marziali”). Già nelle prove erano evidenti le grosse difficoltà nel prendere confidenza con questo attrezzo a loro parere pesante e non facilmente maneggevole. Il numero è comunque riuscito in modo molto lento, suggestivo con forme molto fluide e scenografiche.  Non è stata dello stesso avviso Amanda Lear che ha definito l’attrezzo “molto noioso” e ha dato il voto a Katrine Spaak. Jury Chechi ha notato l’eleganza in entrambe ma ha votato Vanessa Hasseler che ha giudicato più in confidenza con l’attrezzo cinese. Pippo Baudo ha sottolineato le due grandi bellezze sul palco, ha apprezzato l’autocontrollo per la defaillance della Spaak durante il numero, dove l’attrezzo è caduto e si è rotto; ha votato però Vanessa che ha vinto. I giurati quindi hanno dovuto scegliere il campione assoluto della puntata dopo essersi lungamente consultati. I protagonisti si sono quindi seguito a ruota e hanno scelto quindi l’esibizione della settimana prossima. La prima, un numero di illusionismo, è stato scelto da Katrine Spaak e Marco Columbro.La seconda performance molto affascinante ha richiesto molta forza e si è trattato di far roteare un grande anello (il Roue Cir) ed eseguire figure artistiche di grande equilibrio. stato prenotato da Muniz e Ossini. Il terzo numero è stato rappresentato da un balletto da “cambio d’abito” che si è rivelato una performance d’illusionismo molto frizzante ed è stata scelto da Vaness Hassler e Maria Amelia Monti. Per la quarta prova si è presentata una bella signorina che ha illustrato una poldance acrobatica che richiede certamente una certa resistenza fisica. Si cimenteranno nella prossima puntata Maddalena Corvaglia e Federica Nargi. La sesta prova consisterà nel misurarsi nel canto lirico de “La Traviata” con due autentici talenti. Hanno accettato la sfida un’indecisa Karin Proia e Carlo Conti ha scelto “forzatamente” il rugbista Andrea Lo Cicero. C’è anche la prova da affrontare molto divertente delle bolle di sapone, molto scenografica. Gli ultimi due che sono rimasti per la scelta erano Sergio Friscia e Luca Marin. La puntata si è diretta verso il finale con il riepilogo di tutte le performance e la proclamazione del vincitore. Ogni giurato ha eliminato un concorrente tra i vincitori delle singole sfide, fino ad arrivare a sei e ha detto il motivo. Per Juri Chechi è stata eliminata Vanessa Hassler, mentre Andrea Lo Cicero è stato eliminato da Amanda Lear. Baudo ha eliminato Marco Columbro. Sono rimasti in tre ( Corvaglia, Nargi, Friscia). I giudici hanno deciso all’unanimità di escludere principalmente Friscia e di decretare vincitrice della prima puntata di “Si può fare”, posizionandola prima in classifica con 6 punti, Maddalena Corvaglia.

Si può fare!, diretta streaming puntata 2 maggio  Tra poco inizierà alle 21.10 su Rai Uno, la prima puntata di Si può fare!, il nuovo show condotto da Carlo Conti. Nel corso della serata vedremo sei sfide che coinvolgeranno, divisi a coppie, i 12 concorrenti. A valutare le loro esibizioni la giuria composta da Pippo Baudo, Amanda Lear e Yuri Chechi. In questa prima puntata i 12 vip – Maddalena Corvaglia, Luca Marin, Andrea Lo Cicero, Massimiliano Ossini, Catherine Spaak, Vanessa Hessler, Federica Nargi, Maria Amelia Monti, Marco Columbro, Sergio Muniz, Karin Proia e Sergio Friscia si esibiranno nelle prime 6 sfide e poi sceglieranno quale disciplina affrontare per la prossima settimana. La gara sarà trasmessa anche in diretta streaming sul sito della Rai, clicca qui per vederla.

Si può fare!, anticipazioni puntata 2 maggio e video anteprima Pronti per linizio di Si può fare? Il nuovo spettacolo targato Rai Uno e condotto da Carlo Conti andrà in onda questa sera alle 21.10. oltre ai concorrenti impegnati nelle varie discipline (Marco Columbro, Maddalena Corvaglia, Sergio Friscia, Maria Amelia Monti, lex Velina Federica Nargi, Karin Proia, Vanessa Hessler, Catherine Spaak, Luca Marin, Andrea Lo Cicero, Sergio Muniz e Massimiliano Ossini) troveremo la giuria formata da Amanda Lear , Pippo Baudo, e Jury Chechi. Oltre a loro, saranno protagonisti anche i coach. Eccoli! Nelle veste di allenatore troveremo Ambili Abraham, Paolo Scannavino, Luca Tomassini, Silvia Francioni, Alessandto Morlando, Marina Curci e Michele Ferrandino.

Si può fare!, anticipazioni puntata 2 maggio e video anteprima Questa sera, venerdì 2 maggio, andrà in onda la prima puntata di Si può fare!, il nuovo show di Rai Uno condotto da Carlo Conti. Ma il pubblico di Rai 1 ha già avuto modo di entrare nel clima di Si può fare! con l’anteprima trasmessa lo scorso 28 aprile. Durante la quale i 12 vip hanno avuto di scegliere in quale disciplina esibirsi nel corso della prima puntata del 2 maggio 2014. I concorrenti sono: Marco Columbro, Maddalena Corvaglia, Sergio Friscia, Maria Amelia Monti, lex Velina Federica Nargi, Karin Proia, Vanessa Hessler, Catherine Spaak, Luca Marin, Andrea Lo Cicero, Sergio Muniz e Massimiliano Ossini. La giuria che valuterà le loro esibizioni è formata da Pippo Baudo, Amanda Lear e Jury Chechi. Le prime 6 prove sono: tappeti aerei, palloni umani, pattinaggio su pedana, ukulele, buungen e Bollywwod Dance. Nel corso dell’anteprima, volenti o nolenti, i 12 vip hanno scelto urlando Si può fare! su cosa affrontarsi. Maddalena Corvaglia e Luca Marin scelgono di sfidarsi con i tessuti aerei, guidati da Silvia Francioni. Lo Cicero e Ossini si esibiranno con il Pallone umano. Le bellissime Spaak e Hessler impareranno da Alessandro Morlando a usare il Buugeng. Maria Amelia Monti e Federica Nargi si sfideranno con il pattinaggio su pedana, guidate da Michele e Martina Ferrandino. Sfida musicale con l’ukulele per Sergio Muniz e Marco Columbro, i loro coach saranno Luca Jontom Tommasini, Daniele Dencs e Uliano Bruner. Infine a Karin Proia e Sergio Frisci si esibiranno con la Bollywood Dance, allenata dal BollyMasala Dance Group. Clicca qui per il video

Si può fare!, anticipazioni prima puntata 2 maggio Questa sera, venerdì 2 maggio 2014, alle 21.10 su Rai 1 va in onda la prima puntata di Si può fare!, il nuovo show condotto da Carlo Conti. Protagonisti 12 vip che dovranno affrontare sei sfide entusiasmanti, per mettere alla prova labilità e il coraggio. I 12 concorrenti sono: Marco Columbro, Maddalena Corvaglia, Sergio Friscia, Vanessa Hessler, Andrea Lo Cicero, Luca Marin, Maria Amelia Monti, Sergio Muniz, Federica Nargi, Massimiliano Ossini, Karin Proia e Catherine Spaak. Ma vediamo quali saranno le sei speciali tecniche di questa prima puntata: Maddalena Corvaglia e Luca Marin si confronteranno sui tessuti aerei; il pallone umano metterà alla prova Andrea Lo Cicero e Massimiliano Ossini; Catherine Spaak e Vanessa Hessler si sfideranno con il buugeng (aste ricurve da far ruotare intorno al corpo); il pattinaggio su pedana per Federica Nargi e Maria Amelia Monti; Marco Columbro e Sergio Muniz si cimenteranno con lukulele; mentre Karin Proia e Sergio Friscia si esibiranno con il balletto in stile Bollywood. Nel corso della settimana i 12 vip sono stati addestrati da 6 tutor, vere e proprie eccellenze nelle specialità prescelte. Le sfide saranno giudicate da Pippo Baudo, Amanda Lear e Yuri Chechi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori