Romanzo di una strage / Il Film, lo streaming. Stasera su Rai 1 il film sullattentato di Piazza Fontana. Video trailer

Stasera su Rai 1 va in onda in prima tv il film Romanzo di una stage diretto da Marco Tullio Giordana. La trama parla dell’attentato di piazza Fontana a Milano

28.05.2014 - La Redazione
Romanzo_StrageR439
Romanzo di una strage

Manca davvero poco allinizio di “Romanzo di una strage”, il film di Marco Tullio Giordana che Rai Uno trasmette nella prima serata di oggi, mercoledì 28 maggio. La pellicola, nella quale si tenta di ricostruire i fatti legati alla strage di piazza Fontana del 12 dicembre 1969, ha ottenuto 16 candidature ai David di Donatello 2012 vincendone 3: Migliore attrice non protagonista a Michela Cescon, Miglior attore non protagonista a Pierfrancesco Favino e Migliori effetti speciali visivi a Stefano Marinoni e Paola Trisoglio. Oltre che in televisione, il film prodotto da Cattleya e Rai Cinema (e distribuito dalla 01 Distribution) potrà essere seguito come sempre anche in diretta streaming sul sito ufficiale della Rai. Clicca qui per vedere Romanzo di una strage in diretta streaming

“Hai sentito la radio? Cè stata una bomba in una banca, sembra che ci siano tanti morti”. Si apre così, con le parole dell’anarchico Giuseppe Pinelli, interpretato da Pierfrancesco Favino, il trailer di “Romanzo di una strage”, il film che Rai Uno propone oggi in prima serata. La pellicola, diretta nel 2012 da Marco Tullio Giordana, ricostruisce i fatti legati alla cosiddetta strage di piazza Fontana: erano le 16.37 del 12 dicembre 1969 quando una bomba esplose nella sede della Banca Nazionale dell’Agricoltura in piazza Fontana a Milano, uccidendo diciassette persone e ferendone ottantotto. Nel video diffuso dalla 01 Distribution vediamo anche Valerio Mastandrea, lattore romano che nel film interpreta Luigi Calabresi, il commissario che dopo lattentato viene incaricato delle indagini sul caso e che divenne ben noto all’opinione pubblica dopo la discussa morte proprio di Giuseppe Pinelli. “Dopo 43 anni – si legge alla fine del trailer – la strage di piazza Fontana è ancora senza colpevoli”.

Su Rai 1 questa sera va in onda il film di Marco Tullio Giordana Romanzo di una stage, con Pierfrancesco Favino e Valerio Mastrandrea. La storia d’Italia è purtroppo ricca di episodi tragici, legati alle sorti stesse del Paese, su cui non si è mai del tutto fatta chiarezza, e che restano ferite aperte nella nostra coscienza di italiani. Il regista ha saputo rileggere con sensibilità da grande cineasta alcuni di questi episodi. Ad esempio in Pasolini, un delitto italiano (1995), in cui si racconta dell’uccisione del noto poeta e regista, o nel film I cento passi (2000), in cui si ricorda la coraggiosa figura di Peppino Impastato. Romanzo di una strage è un’altra delle sue pellicole denuncia, che stavolta va a ricordare una strage il cui ricordo è ancora vivido nella memoria di tutti gli italiani, ovvero quella di Piazza Fontana a Milano. Il film è stato girato nel 2012 e ha vinto molti premi: tre David di Donatello e tre Nastri d’Argento, solo per citare i più prestigiosi, e numerose altre nomination.

La trama è quindi ambientata nel 1969 e ricorda i giorni in cui si susseguirono alcuni attentati da parte degli anarchici: il 25 aprile alla Fiera di Milano esplose una bomba, e un’altra invece rimase inesplosa. Alle indagini venne affidato il commissario Luigi Calabresi. In seguito esplosero altre bombe su alcuni convogli di treno, e infine ci fu l’episodio del 12 dicembre: alla Banca nazionale dell’Agricoltura di Piazza Fontana un’esplosione uccise diciassette persone e nel ferì altre ottantotto.

Nell’ambito delle indagini, che continuavano a seguire la pista anarchica, venne fermato Giuseppe Pinelli, un anarchico non violento che il commissario Calabresi conosceva bene e sospettava estraneo all’accaduto. Ma gli estenuanti interrogatori portarono alla morte di Pinelli, che cadde da una finestra della Questura in circostanze mai del tutto chiarite. La moglie di Pinelli sporse denuncia e Calabresi fu coinvolto nelle indagini che seguirono. Intanto la pista seguita relativamente alla strage prese anche altre direzioni, come ad esempio quella di un traffico illecito di armi.

L’argomento trattato dal film è molto delicato perché piuttosto controverso: infatti all’epoca della sua uscita, oltre al plauso della critica, ricevette anche molte rimostranze da parte di chi aveva vissuto quegli eventi personalmente, come ad esempio Adriano Sofri. Gli attori del cast, molto bravi nell’interpretare i due personaggi attorno cui ruotano le altre vicende, sono Valerio Mastandrea, che interpreta il commissario Calabresi, e Pierfrancesco Favino, che è invece Pinelli. Tra gli altri attori figurano anche Laura Chiatti e Luigi Lo Cascio, già volto di Peppino Impastato ne I cento passi. Le musiche sono di Franco Piersanti e le scenografie di Giancarlo Basili, mentre la sceneggiatura è stata basata sul romanzo “Il segreto di Piazza Fontana” di Paolo Cucchiarelli



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori