Eurovision 2014/ Ultime prove prima della finale: le 26 canzoni in gara

- La Redazione

Diretta streaming video Eurovision Song Contest. Giovedì 8 maggio, Rai 4 alle 21.00, seconda semifinale con 15 brani di cui 10 arriveranno alla finale di sabato 10 maggio 2014

emma-marrone-amici-2013
Emma Marrone
Pubblicità

Poco prima delle 14.00 di oggi pomeriggio sono iniziate le prove prima della finale di domani dell’Eurovision Song Contest 2014. Sul palco dell’ex cantiere navale B&W Hallerne di Copenaghen si sono susseguiti tutti e 25 i cantanti finalisti. Emma Marrone, che rappresenta l’Italia con la canzone La mia città, si è esibita dopo la Russia e prima della Slovenia, intorno alle 15.30. Nelle prove di oggi però Emma non si è esibita con l’abito in stile divinità greco-romana che tanto ha fatto discutere per gli slip dorati messi in mostra ma in abiti casual. Emma Marrone rocking on the #Eurovision stage for #Italy! #JoinUs, è il commento pubblicato sul profilo Instagram dell’Eurovision che accompagna la foto delle prove di Emma. 

Pubblicità

Si avvicina la finale dell’Eurovision 2014 e in Gran Bretagna è già polemica. Gli One Direction potrebbe vincere l’Eurovision Song Contest il prossimo anno, se solo venissero scelti per rappresentare il Regno Unito, scrive il sito UnrealityTv. Il concorso canoro annuale è ben avviato, ma è giusto dire che le possibilità della Gran Bretagna di vincere sono poche, anche se “Children of the Universe” di Molly è probabilmente una delle migliori voci che si sono esibite sul palco del concorso dall’ultima volta che la Gran Bretagna ha vinto nel 1997. Se Molly non dovesse vincere e quindi conquistare la possibilità di ospitare l’Eurovision il prossimo anno, un accademico Cardiff ha suggerito un cambiamento di tattica e ha detto agli organizzatori di scegliere tra i big della musica inglese. Paul Jordan ha detto al WalesOnline ha detto che non ci sono scuse per i risultati della Gran Bretagna all’Eurovision Song Contest: Abbiamo Adele, One Direction, che stanno facendo davvero un buon lavoro. Penso che in realtà ciò che dobbiamo fare è mandare a qualcuno che esprime meglio il talento nel nostro paese. Abbiamo una grande industria musicale, ma che non si rispecchia nei talenti che mandiamo all’Eurovision. La gente non capisce perché non ci stiamo provando. Il prossimo anno vedremo gli One Direction sul palco dell’Eurovision Song Contest? Per il momento i ragazzi sono impegnatissimi con il loro Where We Are Tour.

Pubblicità

I giochi sono fatti. Ieri sera si è tenuta a Copenaghen la seconda semifinale dellEurovision Song Contest che ha sancito ufficialmente i Paesi che prenderanno parte della finalissima in programma sabato sera (e trasmessa in diretta da Rai Due, a partire dalle 21.00). La serata di ieri è stata quanto mai sfavillante e dallesito incerto e dopo ore di esibizioni grintose e piene di verve, la giuria di qualità e il pubblico da casa ha partorito i nomi delle nazioni che prenderanno parte allultimo atto di questa edizione. Oltre ai 5 big five che si sono guadagnati di diritto laccesso in finale (si tratta dellItalia, del Regno Unito, della Spagna, della Francia e della Germania, oltre  alla Danimarca padrona di casa) ecco chi è riuscito a spuntarla: Marija Jaremcuk (Ucraina) con Tick-tock; Teo (Bielorussia) con Cheesecake; Dilar Kazimova (Azerbaigian)  con Start a fire; Pollapönk (Islanda) con No prejudice; Carl Espen (Norvegia) con Silent storm; Paula Seling ed Ovi (Romania) con Miracle; Aram Mp3 (Armenia) con Not alone; Sergej Cetkovic (Montenegro) con Moj svijet; Donatan & Cleo (Polonia) con My Slowianie – We Are Slavic; Freaky Fortune feat. RiskyKidd (Grecia) con Rise Up; Conchita Wurst (Austria) con Rise like a Phoenix; Sanna Nielsen (Svezia) con Undo; Anastasija e Maria Tolmacëvy (Russia) con Shine; Tinkara Kovac (Slovenia) con Round and round; Softengine (Finlandia) con Something better; Sebalter (Svizzera) con Hunter of star;András Kállay Saunders (Ungheria) con Running; Firelight (Malta) con Coming home;; The Common Linnets (Paesi Bassi) con Calm after the storm; Valentina Monetta (San Marino) con Maybe. Chi sarà il vincitore dellEurovision Song Contest 2014? Stay tuned!

Ieri sera su Rai 4 abbiamo assistito alla seconda semifinale de lEurovision 2014. La serata trasmessa in diretta da Copenhagen, Danimarca è stata commentata da Filippo Solibello e Marco Ardemagni. Sono passati attraverso il televoto altri dieci brani che andranno ad aggiungersi ai quelli scelti nella semifinale andata in onda il 6 maggio. Sabato 10 maggio si esibiranno i venti brani che hanno superato le semifinali e le Big 6, dove partecipa anche lItalia con Emma Marrone. Ma vediamo nel dettaglio come si è svolta la serata. Ore 20.59 parte la sigla dellEurovisione. Il momento tanto atteso è arrivato, lo spettacolo ha inizio. I tre presentatori conquistano il palco in uno scintillio di luci. Il pubblico è in subbuglio. Pilou, Lise e Nikolaj salutano i telespettatori e danno il benvenuto alla seconda semifinale de lEurovision Song Contest 2014. I paesi in gara sono: Malta, Israele, Norvegia, Georgia, Polonia, Austria, Lituania, Finlandia, Irlanda, Bielorussia, Repubblica di Macedonia, Svizzera, Grecia, Slovenia e Romania. Alla fine della serata il televoto sceglierà i dieci brani che accederanno in finale. Rompono il ghiaccio i Firelight che cantano “Coming Home”. Il gruppo viene da Malta: cinque uomini e una donna che suona il pianoforte. il momento di Mei Feingold da Israele. La Norvegia si gioca la carta della malinconia, la ballata proposta da Carl Espen (Silent Storm) è lenta e triste. La Georgia propone The Shin & Mariko. Il brano dal titolo “Three Minutes To Earth” è bello, ma ad attirare lattenzione è la scenografia con un parapendio postato sul palco. La Polonia seduce il pubblico con un bel gruppo di ragazze e unesibizione definita dagli speaker a luci rosse. La presenza di Conchita Wurst per lAustria alza lindice di gradimento. “Rise Like A Phoenix” viene interpretato con intensità e anima. La Lituania non convince, il brano “Attention” è orecchiabile e allegro. Gradevole anche Vilija Mataciunaité un po meno il suo abito sembra che abbia mangiato un ombrello. La Finlandia è rappresentata dai Softengine un gruppo di giovani, che propongono “Something Better” un pezzo di sano pop-rock. Cè anche lIrlanda con Can Linn feat Kasey Smith, cantano “Hearbeat”, una canzone un po dance e un po pop. La Bielorussia conquista il pubblico con cinque ragazzi che i nostalgici non possono evitare il paragone con i Backstreet Boys. Cantano “Cheesecake”, una melodia piacevole da ascoltare e facile da ricordare. Per la Macedonia Tijana Dapcevic interpreta “To The Sky”. il momento della Svizzera. Seb Alter affascina come la sua canzone. I greci cantano “Rise Up”, una miscela di rap e dance. Mancano altre due nazioni la Slovenia e la Romania. Sono le 22.10 tocca alla Slovenia con Tinkara Kovac e il suo “Round and Round”. Gli ultimi a salire sul palco sono Paula Seling e Ovi gareggiano per la Romania, la coreografia è trash ma la canzone è buona. Alle 22.15 si apre il televoto. Vengono riproposti alcuni minuti di ogni brano in gara con vicino il codice per votare.Nellattesa di reperire i voti, si scopre che lEurovision è molto apprezzato in Australia, la gente lo guarda in un maxi schermo posizionato in piazza davanti allOpera House. In omaggio a questa nazione viene presentato un balletto ispirato al surf e i canguri. Ospite della serata è la cantante australiana Jessica. Gli spettatori sono stati invitati a inviare a Eurovision i loro video mentre ballano, i vincitori sono stai invitati a Copenhagen. La migliore è stata una vecchietta di 87 anni che si muove a ritmo di musica con lagilità di una ventenne. Alle 22.39 cè lo stop al televoto ora bisogna solo conteggiare i voti e si sapranno le dieci nazioni che si sono guadagnate la finale, nel frattempo un po di pubblicità, qualche intervista ai cantanti, le clip per ricordare le canzoni che hanno partecipato durante la serata. Le nazioni già qualificate sono lInghilterra, la Spagna, la Germania, lItalia, la Francia e la Danimarca. Dopo qualche intoppo tecnico si conoscono finalmente le dieci nazioni qualificate per la finale. I nomi vengono dati alla rinfusa e sono: Svizzera, Slovenia (a sorpresa), Polonia, Romania, Norvegia, Grecia, Malta, Bielorussia (non se lo aspettavano nemmeno loro), Finlandia. Manca soltanto una nazione e il pubblico è in fermento, urla il nome di Conchita, dopo un po di suspense da parte del presentatore viene reso noto anche l’ultimo nome: Austria. I presentatori salutano il pubblico e rinnovano lappuntamento a sabato 10 maggio per la finale dellEurovision Song Contest 2014. Sabato 10 maggio 26 nazioni europee si sfideranno fino all’ultima nota per contendersi il podio e sono: Armenia, Austria, Azerbaijan, Finlandia, Francia, Grecia, Germania, Ungheria, Italia, Malta, Montecarlo, Romania, Russia, San Marino, Slovenia, Spagna, Svizzera, Ucraina, Inghilterra, Svezia, Bielorussia, Norvegia, Keland, The Northerlands, Danimarca, Polonia.

In questi giorni alla B&W Hallerne di Copenaghen, un ex cantiere navale convertito in uno studio televisivo per più di 10 mila spettatori, si sta svolgendo la 59ª edizione dellEurovision Song Contest, il concorso europeo della canzone. La portabandiera italiana è Emma Marrone con il brano La mia città, di cui è anche autrice. Martedì 6 maggio su Rai 4 è andata in onda la prima semifinale. Dei 16 paesi che si sono esibiti solo 10 hanno passato il turno: Montenegro, Ungheria, Russia, Armenia, Azerbaigian, San Marino, Ucraina, Svezia, Olanda e Islanda. Questa sera, giovedì 8 maggio, sempre su Rai 4 alle 21.00 andrà in onda la seconda semifinale, con 15 brani in concorso di cui 10 approderanno alla finale del sabato 10. Ma vediamo chi sono i paesi che si esibiranno questa sera: per Malta Firelight con Coming home; per Israele Mei Feingold con Same hear; la Norvegia è rappresentata da Carl Espen con il brano Silent storm; per la Georgia ci sono The Shin e Mariko Ebralidze con Three minutes to Earth; la Polonia è rappresentata da Donatan & CLEO con il brano My Slowianie; per l’Austria Conchita Wurst con Rise like a phoenix; la Lituania è rappresentata da Vilija Mataciunaite con Attention, per la Finlandia Softengine con il brano Something Better; per l’Irlanda si esibiranno Can-Linn feat Kasey Smith con Heartbeat; la Bielorussia con TEO che propone il brano Cheesecake; la Macedonia è rappresentata da Tijana Dapcevic con To the sky; per la Svizzera si esibirà SebAlter con Hunter of stars; per la Grecia canteranno Freaky Fortune feat. RiskyKidd con Rise Up; per la Slovenia Tinkara Kovac con il brano Spet; la Romania è rappresentata da Paula Seling ed Ov con Miracle. In questa semifinale i telespettatori italiani saranno chiamati a esprimere le loro preferenze tramite il televoto.La telecronaca è affidata a Filippo Solibello e Marco Ardemagni. Sarà possibile seguire la semifinale dell’Eurovision Song Contes anche su Facebook e Twitter con gli hashtag #escita e #eurovision. Per chi non potesse guardare la finale sul televisore sarà possibile vedere la semifinale anche in diretta streaming su Rai.tv.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori