La carica dei 101 – Questa volta la magia è vera, su Rai 2 il film con Glenn Close tratto dal classico Disney. Video promo

- La Redazione

Rai 2 questa sera trasmette il film La carica dei 101 – Questa volta la magia è vera. Vediamo la trama e il promo di questa pellicola con Glenn Close nella perfida Crudelia Demon

Fotolia_telecomando_R439
Fotolia
Pubblicità

Tra non molto andrà in onda, in prima TV Rai 2, la pellicola cinematografica intitolata La carica dei 101 – Questa volta è magia vera, prodotta nel 1996 da Sthepen Herek. Produzione ispirata al celebre film di animazione La carica dei 101, coprodotto dalla Disney e dalla Great Oaks Entertainment, vedrà Glenn Close interprete della perfida Crudelia Demon, e Jeff Daniels nei panni di Rudy con Joely Richardson in quelli di Anita. Insomma, in prima serata su Rai 2 vi aspetta un mondo divertente allinsegna di cuccioli, amore e anche qualche cattivo Clicca qui per vedere il promo di La carica dei 101 – Questa volta è magia. 

Nella prima serata di oggi, mercoledì 18 giugno 2014, Rai Due trasmetterà il film La carica dei 101 – Questa volta la magia è vera (101 Dalmatians). Si tratta di una pellicola diretta nel 1996 da Stephen Herek, rifacimento in chiave live-action del famoso lungometraggio di animazione della Disney girato nel lontano 1961. La location della storia è la Londra del 1996, dove risiedono Rudy Radcliffe (Jeff Daniels), un progettista di videogiochi non molto fortunati, che vive da solo col suo dalmata Pongo e Anita (Joely Richardson), dipendente di un’azienda di fashion capeggiata da Crudelia De Mon (Glenn Close), donna dispotica e abituata ad essere riverita. Proprio la sua datrice di lavoro, osservando un disegno di Anita che ritrae un cappotto dalmata inizia ad accarezzare l’idea di dare vita ad una pelliccia, ben sapendo che la stessa Anita possiede un cucciolo di questa razza di cani, di nome Peggy. Anche Anita a sua volta vive sola, evento che incoraggia Crudelia a pensare di poterle facilmente sottrarre Peggy per realizzare il suo criminale proposito. Quando Rudy e Anita si conoscono, nel corso di una passeggiata al parco, grazie anche alla simpatia subito scattata tra i loro cani, anche Pongo entra automaticamente in pericolo. Il primo incontro tra i due padroni si tramuta ben presto in una piccola scaramuccia, ma poi chiarito l’equivoco anche tra loro scatta la reciproca simpatia che si tramuta ben presto in travolgente amore. Il matrimonio che ne consegue permette anche a Pongo e Peggy di realizzare il loro sogno d’amore, con la conseguente nascita di ben quindici cuccioli che allargano notevolmente la famiglia. Una famiglia che però non può che attrarre le perverse mire di Crudelia De Mon, la quale inizia a pensare in maniera ossessiva al modo migliore per trasformare l’intera nidiata in pellicce da esporre, sottraendola ai genitori e ai padroni. La sua offerta pecuniaria, 7500 sterline, viene naturalmente rifiutata con sdegno da Anita e Rudy, tanto da indurla a licenziare senza pensarci troppo la sua dipendente e da ingaggiare una coppia di loschi figuri, Orazio (Mark Wiliams) e Gaspare (Hugh Laurie), due sprovveduti che dovrebbero industriarsi per rapire i cuccioli. Nonostante si rivelino in effetti molto maldestri, i due riescono comunque a realizzare il furto, spingendo all’intervento della polizia, ma soprattutto dei cani di tutta la città, chiamati in soccorso da Pongo e Peggy per ritrovare i cuccioli. Proprio l’intervento dell’esercito canino mette fuori gioco Gaspare e Orazio, permettendo ai cuccioli di riparare in una fattoria dove li aspettano i genitori.

Pubblicità

Nel frattempo Crudelia ha capito dove si sono rifugiati, stavolta da sola, in quanto i due ladri sono stati nel frattempo arrestati. L’intervento della donna si risolve in una vera catastrofe: non solo i cuccioli riescono a fuggire, ma gli altri animali della fattoria la sottopongono ad una lunga serie di umiliazioni, precipitandola infine nel letame dei maiali. Arrestata anche lei dalla polizia, Crudelia è quindi costretta a dividere il furgone carcerario con Orazio, Gasparre e Skortikon (John Shrapnel), un uomo al suo servizio che è l’autore materiale dell’uccisione degli animali presi di mira dalla donna. L’ultima clamorosa beffa per lei è quella derivante dal fetore emanato da una puzzola che ha scambiato per la sua borsetta. Mentre il gruppo si appresta ad entrare in carcere, la polizia libera tutti i malcapitati animali che stavano attendendo il loro triste destino, finire al collo di qualche annoiata donna ansiosa di avere una pelliccia. Tra loro ben 84 dalmata che vengono adottati senza ulteriore indugio da Rudy e Anita, portando il totale al canonico numero di centouno. Lo stesso Rudy potrà però provvedere al mantenimento dell’intera tribù grazie allo strepitoso successo incontrato dal suo videogioco ispirato proprio alla figura di Crudelia, con la donna in veste di antagonista dei cuccioli di dalmata protagonisti. Un anno dopo la famiglia sarà felicemente allargata da Nilla, la loro bambina, e alloggiata insieme ai cani in una grande dimora di campagna, un antico castello che era già stato il rifugio di Orazio e Gaspare, al termine delle loro scorribande.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori