STRISCIA LA NOTIZIA/ Video, Max Laudadio e la discarica abusiva a Milano

- La Redazione

Dopo il solito preambolo comico di Ficarra e Picone, in piedi come da tradizione sul bancone, arrivano le veline e i velini che danno il via a una nuova puntata di Striscia la Notizia

ficarra_picone_striscia_r400
Ficarra e Picone - Striscia la notizia

Dopo il solito preambolo comico dei due conduttori Ficarra e Picone, in piedi come da tradizione sul bancone, arrivano le veline e i velini che danno il via a una nuova puntata di Striscia la Notizia. Ecco tutti i servizi che abbiamo visto ieri: si parte con Abete che torna a parlare delle segretarie dei medici, pagate non con uno stipendio ma con attraverso il “pagamento alla porta”, che prevede che i clienti lascino un euro di mancia. Grazie a una telecamera nascosta, l’inviato ha evidenziato i tanti difetti di uno studio medico, in cui la segretaria pretende l’euro e il dottore accoglie la paziente accendendosi una sigaretta. Si passa poi a Roma, dove Ballantini veste i panni di Beppe Grillo, prendendo in giro i politici che incontra in piazza. Stoppa si è invece recato a Mantova, dove si occupa ancora una volta di cuccioli importati dall’est Europa, e dunque di allevamenti illegali. In un vecchio casale i cuccioli sono detenuti in condizioni pessime, l’odore è tremendo e c’è muffa in ogni dove. L’inviato chiama la Guardia di Finanza, che preleva tutti gli animali e i tanti medicinali trovati sul posto. In breve si arriva in casa del proprietario della cascina, e i controlli continueranno. Laudadio ha fatto ritorno in una discarica, stavolta a Milano, alle spalle del grande mercato ortofrutticolo. Salta agli occhi come molte aziende si liberino in questo modo di ogni materiale di cui non hanno più bisogno (clicca qui per vedere il servizio). Si trovano addirittura un pezzo di palco e una Smart smembrata. Nel corso del servizio un gruppo di rom arrivati sul posto precisa che a gettare la roba è gente di passaggio e non loro. Anzi loro, che abitano lì vicino, hanno fatto richiesta per l’installazione di una telecamera. Nuova vittoria per Brumotti, che festeggia a Dello, in provincia di Brescia, dove un centro sportivo è stato riportato in vita. Nel 2011 le condizioni della struttura erano disastrose, mentre oggi è tutto pronto all’uso, perfino la piscina olimpionica all’aperto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori