CARMELO CALABRESE/ Chi è il finalista di Hells Kitchen che ha cominciato con la pasta fasta in casa

- La Redazione

Carmelo Calabrese, finalista di Hell’s Kitchen Italia, ha affermato che la sua passione per la cucina si deve a sua madre, che osservava mentre preparava la pasta fatta in casa

Carmelo_CalabreseR439
Carmelo Calabrese

Carmelo Calabrese è un giovane cuoco di 29 anni, nato il 16 agosto 1983 a Catania, dove attualmente vive e lavora: infatti da poco più di un anno è capo cuoco in un importante ristorante. Ha affermato che la sua passione per la cucina si deve a sua madre, che osservava mentre preparava la pasta fatta in casa. La sua italianità e sicilianità si esprime anche attraverso quello che definisce il suo ingrediente preferito, vale a dire l’olio extravergine di oliva, tipicamente nostrano. Ciononostante ha anche dichiarato che il suo sogno sarebbe quello di aprire un ristorante in cui attuare una cucina fusion, ovvero un mix tra la tradizione italiana e le preparazioni etniche.

Di certo l’ambizione non gli manca, né la sicurezza: infatti afferma di avere dalla sua una forte creatività, che lo spingeva a modellare la pasta preparata da sua madre in forme nuove e inusitate. Inoltre, dice di aver partecipato a Hell’s Kitchen con uno scopo ben preciso, ovvero arrivare primo. Di certo il premio in palio, un contratto di sei mesi come executive chef in un resort in Sardegna, sarebbe un bel passo in avanti per la sua carriera.

Nel corso delle puntate è stato spostato dalla squadra blu a quella rossa, ed è sempre apparso come uno dei favoriti in particolar modo perché tra i meno soggetti agli strali del giudice Carlo Cracco. Il noto chef, che conduce il programma, è infatti l’unico ad avere il diritto di giudicare i concorrenti: non c’è giuria di altro tipo se non lui stesso. Ma non si deve pensare che siano stati fatti favoritismi: la competitività di Carmelo, unita alla sua altissima preparazione ai fornelli, lo hanno condotto infatti a sopravvivere sempre alle progressive eliminazioni. Il momento di maggior tensione lo ha forse vissuto nel corso della puntata del 15 maggio, quando è stato proposto per l’eliminazione, ma alla fine Cracco ha solo deciso per un cambio di squadra tra lui e un altro concorrente, Gene Bertino. Adesso si è conquistato la tanto ambita giacca nera e la possibilità di trionfare davvero nella finale di Hell’s Kitchen Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori