Furore, anticipazioni quinta puntata 11 giugno e riassunto con video quarta

- La Redazione

Le anticipazioni della quinta puntata di Furore – Il vento della speranza, insieme al video e al riassunto della quarta. La fiction di Canale 5 torna in onda l’11 giugno

furore_speranza_r439
Furore-Il vento della speranza

La fiction di Canale 5 Furore – Il vento della speranza torna mercoledì 11 giugno con la quinta puntata di cui trovate più in basso le prime anticipazioni. Vediamo intanto con il riassunto cosè successo nel quarto episodio trasmesso ieri sera. Concetta (Cosima Coppola) chiede aiuto a Vito (Francesco Testi) per andare via dal paese. Lui però vuol sapere la verità sul suo conto: solo così le darà il suo appoggio. Concetta quindi confessa tutto e raccontargli la sua vera storia. Si chiama Chiara, rimase orfana a 13 anni e fu affidata a uno zio che la violentava.  Da questa relazione è nato suo figlio Andrea, che lo zio picchiava e lei, non sostenendo più il peso, gli sparò uccidendolo. Dopo lomicidio scappò via in treno lasciando suo figlio da una sua zia suora in un orfanotrofio e la sua foto era su tutti i giornali. Il capo treno la riconobbe e la minacciò di consegnarla alla polizia se non accondiscendeva alle sue richieste.  Fu così che iniziò a prostituirsi sui treni e, in uno di questi incontri, conobbe Rino Schivo che le promise di farle cambiare vita. Ora luomo ha i suoi documenti e quelli di suo figlio e lei ne ha bisogno per scappare e riprendersi legittimamente il bambino. Vito decide di aiutarla.

Saruzzo (Massimiliano Morra) va a trovare Irma e vuole sapere se Vic, linfermiere, è il suo amante, ma lei è scostante perché il ragazzo è innamorato di lei. Vito e Concetta passano la notte insieme e lei lo invita ad andare a trovare il figlio insieme allorfanotrofio. Sofia (Elena Russo), che per caso ha registrato la telefonata di Gisella (Martina Pinto) e Federico (Leonardo Pazzagli) in cui la ragazza confessa di aver investito la piccola Rosa Licata (Aurora Giovinazzo), va a casa della madre con la registrazione della telefonata e la mette sotto una mattonella. Marisella (Adua Del Vesco) ascolta e vede tutto di nascosto.

Saruzzo ha lasciato il cantiere e studia per diventare poliziotto aiutato da Felice (Yari Gugliucci), brigadiere suo conterraneo. Concetta rientra a casa e suo marito Pietro (Antonio Grosso) la aspetta con il telefono in mano: la cerca Schivo, che le da un appuntamento. Il marito però continua a vessarla nonostante abbia accettato la tresca. Intanto Luciana (Alessandra Martines) comunica alle Dame della Carità che vuole creare un fondo per Rosa e ammette di avere sbagliato con il plauso delle donne.

Schivo (Stefano Dionisi) ha uno scontro con Sofia che vuole un appartamento nuovo per sua madre, ma lui sprezzante la tratta male e non vuole ascoltarla. Luciana rientra a casa e trova Federico che sta per partire. Il figlio ha capito che Gisella si costituirà e per questo vuole andarsene. Alla madre racconta però di aver picchiato un suo professore perché aveva offeso proprio sua madre: il tutto per colpa di Concetta, che avrebbe raccontato agli altri meridionali il brutto tiro giocatale della donna quando disse che aveva dato uno schiaffo a sua figlia. La piccola Antonella (Alessia Arcopinto), alunna di Concetta, ascolta tutto di nascosto. Luciana quindi giura vendetta non immaginando che è tutta una scusa, mentre Gisella ormai stanca si presenta al commissariato per autodenunciarsi. Federico intanto parte per la Svizzera.

Schivo rientra a casa ed è un furia contro Sofia, minacciandola che non avrà mai lappartamento per i suoi. Lei quindi gli fa ascoltare la telefonata dove Gisella confessa di aver investito Rosa (Aurora Giovinazzo). Tenta di distruggerla ma è solo una copia e Sofia ora lo tiene in pugno: vuole lappartamento per la sua famiglia, che lui lasci Concetta e che facciano un figlio prima che sia tardi. Mentre parlano arriva la telefonata de commissario, che invita Schivo ad andare a prendere sua figlia. In macchina Schivo e la figlia litigano furiosamente, lui teme il ricatto di Sofia e che ci sia uno scandalo che gli possa far perdere le elezioni. Gisella decide di andare in ritiro spirituale per pregare perché loperazione di Rosa vada a buon fine e la bambina riacquisti la vista. Se non accadrà, lei promette che si autodenuncerà.

Durante la notte Vito e Concetta vanno a trovare suo figlio allorfanotrofio; lui dorme.
In casa Schivo il silenzio è rotto da Rino che urla contro Gisella che sta andando via e Sofia osserva tutto dalla finestra. In ospedale il medico comunica alla famiglia Licata che per loperazione bisogna attendere 2 settimane, nonostante abbiano già pagato. Fuori dalla corsia Vito e Saruzzo parlano dellintenzione del più giovane di diventare un poliziotto. Vito è convinto che Irma abbia plagiato Saruzzo e vuole che torni al cantiere: i due hanno visioni opposte.

Alluscita della scuola Schivo attende Concetta per dirle che devono allentare i loro incontri e lei le chiede di restituirgli i documenti. La sua risposta è che sono nella sua scrivania e rimarranno li perché la costringono a volergli bene. Saruzzo è andato via di casa e chiede ospitalità a Felice, che accetta di dargliela.

Concetta si prepara per uscire e il marito pensa che vada dallamante Schivo. Schivo telefona a Concetta e lascia detto a suo marito che si vedranno allindomani. Lui si insospettisce la segue e scopre così che si vede con Vito. I due fanno lamore e parlano anche dei documenti nel cassetto della scrivania di Schivo.

Luciana che trama la vendetta, si reca a scuola, e fa convocare Concetta dalla preside per offrirle la tessera onoraria del gruppo delle dame, ma lei rifiuta. Irma (Giuliana De Sio) ha una discussione con le donne che fanno la fila per prendere lacqua e la sente Saruzzo che scende al bar, ma Irma ha unaltra delle sue crisi cardiache. Giuseppina (Clotilde Esposito) invaghita di Saruzzo cerca di convincerlo a studiare con lei ma lui rifiuta. Intanto arriva Sofia e porta la sua famiglia a vedere la nuova casa, ma le due sorelle sono contrarie ad andare via dal budello. Sofia si confida con la madre e pensa di aver esagerato con il marito e la madre non può fare altro che consigliarle di pregare e chiedere la grazia alla Madonna.

Il sindaco Gianluca Belgrano (Tullio Solenghi) tiene un comizio al budello e cerca di fare leva sullitalianità degli emigrati e per convincerli gli promette che lotterà per la loro dignità. 
Lo ascoltano in tanti e riesce a strappare un applauso dopo aver parlato con il cuore in mano della loro condizione. Tra loro cè anche Irma che approva. Intanto Sofia segue il consiglio della madre e si reca in chiesa.

Schivo consegna 500 mila lire a Vito. Il quale a sua volta dovrà darle a Vic perché ritratti la testimonianza contro di lui nel processo aperto per la morte del fratello di Irma e, anche se non è daccordo, lo deve fare per avere i soldi delloperazione di Rosa. Vito intanto non sa come fare per recuperare i documenti e chiede aiuto a Sofia, ma la donna si rifiuta. Concetta riceve la visita di suo marito che la minaccia dicendo che parlerà a Schivo di lei e Vito. Abilmente però Concetta riesce a dissuaderlo ricordandogli che se parlasse lui perderebbe tutto.

Concetta parla a Vito della proposta che le ha fatto la signora Berlgrano e questo lo insospettisce.
Vito va a trovare linfermiere per consegnargli i soldi, mentre Concetta comunica alla preside che vuole accettare la tessera onoraria. Sa infatti che durante il ballo la casa di Schivo sarà deserta e questo potrà permettere a Vito di recuperare i documenti.

Vito reagisce male quando viene a sapere che Saruzzo se ne è andato di casa e la madre, Crocifissa (Angela Molina), gli chiede di riportarlo a casa. Vito va a cercare Saruzzo a casa di Irma e la accusa di aver convinto il fratello a entrare in polizia, ma lei insiste sul fatto che Saruzzo fa bene a non voler più lavorare per Schivo ma Vito la avverte di lasciar stare suo fratello.

Irma si agita molto e ha una nuova crisi sempre più forte. La signora Belgrano si reca dalla dame per comunicare che Concetta ha accettato e che insieme venderanno i biglietti per la festa.
Irma è in tribunale e aspetta che arrivi Vic. Entra in aula vede parlare Schivo e linfermiere: per lei è choc e capisce che testimonierà contro. Irma ha uno scatto di rabbia e urla insultandolo, accusandolo di essersi venduto a Schivo.  Gli altri testimoni non sono più reperibili e quindi il processo viene chiuso mentre Irma continua a urlare. Saruzzo è li che cerca di consolarla, mentre Schivo dopo aver vinto la causa, da la giornata libera a tutti. 

Concetta intanto avvisa la classe che partirà per Torino per seguire Rosa che deve operarsi e chiede di scrivere un tema come se volessero mandare una lettera alla piccola. Tra loro cè anche la figlia di Belgrano che ha ascoltato quello che Federico e la madre si sono detti. Saruzzo e Irma sono a pranzo insieme e parlano di far riaprire il processo portando altri testimoni e gli dice anche della visita di Vito. Gli confida anche che accanto al corpo di suo fratello ha trovato un maranzano che è la firma dellassassino.

La fiction di Canale 5 Furore – Il vento della speranza tornerà in onda nella consueta collocazione del mercoledì. Più in basso trovate le anticipazioni di quello che ci aspetta l’11 giugno, mentre cliccando qui avete la possibilità di rivedere la quarta puntata trasmessa ieri, dove abbiamo visto Concetta raccontare a Vito la verità sul suo passato. I due ormai fanno coppia fissa e hanno stretto un patto per liberare la donna, il cui vero nome è Chiara, dai ricatti di Schivo. Da parte sua, il Commendatore vive un momento di difficoltà a causa di sua moglie.

Si avvicina al termine la fiction di Canale 5 Furore – Il vento della speranza. Mercoledì 11 giugno andrà in onda infatti la quinta e penultima puntata. Vediamo le prime anticipazioni in merito. Dopo che le dà un utile consiglio per smuovere le indagini sulla morte di suo fratello, Irma cede alla corte di Saruzzo e i due si lasciano andare alla passione. Concetta decide intanto di aiutare le Dame della Carità a organizzare una serata di beneficenza per raccogliere dei fondi per la piccola Rosa, ma ignora i loschi piani di Luciana.

Questa sera su Canale 5 ci aspetta la fiction Furore – Il vento della speranza, di cui andrà in onda la quinta puntate. Oltre alle anticipazioni più in basso, cliccando qui trovate il video del promo. Vediamo che Gisella si reca in lacrime al commissariato e che Vito chiede a Concetta di raccontarle la verità sul suo passato. Il giovane Licata sembra pronto anche ad affrontare Schivo, mentre suo fratello non sembra intenzionato a mollare la presa su Irma.

Non ci sono solo Francesco Testi e Massimiliano Morra a dare l’appuntamento con la puntata di Furore – Il vento della speranza in onda questa sera su Canale 5. Sulla pagina Facebook di Fiction Mediaset è infatti presente un video in cui l’attore che interpreta Schivo ricorda la messa in onda della fiction Ares. Meno minaccioso del suo personaggio, Dionisi ricorda anche i suoi colleghi. Chissà cosa combinerà questa sera il suo Schivo…

Questa settimana la fiction di Canale 5 Furore – Il vento della speranza ha cambiato giorno di messa in onda, passando dal mercoledì al giovedì. A ricordarcelo sono anche Massimiliano Morra e Francesco Testi, i fratelli Licata, con questa fotografia postata sulla pagina Facebook di Fiction Mediaset. Un segno che i due attori ci tengono a che i fan seguano questa serie. Nellattesa di vedere cosa accadrà, qui sotto trovate le anticipazioni.

Va in onda questa sera, giovedì 5 giugno 2014, alle 21.10 su Canale 5, la quarta puntata della fortunata fiction Furore – Il vento della speranza, con protagonisti Francesco Testi e Massimiliano Morra. Dopo aver fatto registrare ascolti sempre positivi (esordio al 17,38% di share, poi 18,22% e 17,69%), il quarto appuntamento è stato spostato al giovedì solo per questa settimana, così da non scontrarsi con gli impegni della Nazionale italiana di calcio (la partita trasmessa ieri sera da Rai Uno). Ma ecco le anticipazioni della quarta puntata: Sofia si accorge di aver involotariamente registrato la telefonata tra dopo aver trovato il nastro con la registrazione della telefonata tra Gisella e Federico. Decide quindi di usare a suo vantaggio tutto questo nei confronti del marito. Tra Concetta e Vito intanto esplode la passione e l’ex prostituta decide di rivelargli il suo triste e segreto passato da cui vuole assolutamente scappare. Vito decide di aiutarla a liberarsi dal giogo di Schivo. Nel frattempo Saruzzo, sempre più innamorato di Irma e deciso a condividerne gli ideali, inizia a studiare per diventare poliziotto aiutato dal suo amico Fidanzati, ma Vito lo critica duramente. Irma, nonostante non sia indifferente al fascino di Saruzzo, cerca sempre di tenerlo a debita distanza. Intanto Gisella, in piena crisi di coscienza, decide di andare alla polizia: a raccogliere la sua confessione cè però il commissario Parodi, un complice del padre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori