THE VOICE OF ITALY / Una vittoria annunciata… dall’Alto

- La Redazione

Se i miei superiori dovessero dire di no ad un futuro di musica, sarò super felice di ritornare alla mia vita normale tra i bambini. Continuerò a cantare in oratorio ed a cantare per tutti.

The_Voice__Finalisti_R_425
i Finalisti di The Voice

Mancano poche ore all’inizio della finale di The Voice Of Italy edizione 2014 e già si scommette sulla vittoria di suor Cristina e del suo abito talare. Quattro (4) volte la posta non male mentre a nove (9) è data una futura udienza con Papa Francesco. A parte l’aspetto ludico della questione, The Voice Of Italy quest’anno é stata un’edizione piena di belle voci che è già tutto dire -, di colpi di scena, di cambi di squadra, di esclusioni e ripescaggi, di complimenti ma anche di grandi critiche. Tutto il resto a questo punto passa in secondo piano. Tutto in funzione della vera rivelazione o asso nella manica di mamma RAI con la suora canterina. Alle numerose domande sul suo personaggio e del suo futuro discografico risponde: Quando sono venuta alle blind queste sedie erano girate quindi non hanno visto il vestito, ed aggiunge certo al di fuori c’è stata tanta sete di questo messaggio che sicuramente è stato colto alla grande. Ripeto, non è opera mia ma è opera di qualcuno che sta di sopra. Magari grazie a questo abito il messaggio è arrivato. Diciamo che l’aiuto sicuramente é arrivato dall’alto, e questa volta l’alto é molto in alto, forse troppo! Il risultato? Un successo senza precedenti. Si, perché tutta questa edizione 2014 è stata caratterizzata da suor Cristina dell’ordine delle orsoline, che volente o nolente, ha contribuito a renderla unica e importante rispetto a tutte le varie edizioni nel mondo. innegabile che le migliaia di visualizzazioni delle sue performance in rete, attraverso YouTube ed altri siti multimediali, hanno fatto abbondantemente il loro lavoro di promozione! Che abbia messo in ombra il vero spirito di questo programma? Chissà forse si! Ma forse anche no! Certo l’abito ha fatto e sta facendo ancora la sua parte. Lei per il momento non si sbilancia, ma rende tutti i suoi compagni di finale già dei secondi. E poi si e detto tutto e il contrario di tutto in questa edizione. Chi ha sbagliato e chi aveva ragione. Chi deve vincere e chi invece é già perdente. Chi aveva una strategia e chi invece no. Chi ha predicato bene ma razzolato male. Insomma tutto quello che si poteva fare all’interno di un vero programma popolare come questo c’è stato. Persino il diavolo J-Ax ci ha messo lo zampino.

Ed allora una domanda sorge spontanea: Ma quando tutto domani sarà finito ed i giornali scriveranno della vittoria di suor Cristina, probabilmente qualcosa nel mondo della musica cambierà? Certo non è la prima volta che vediamo un religioso cantare, ma che vince un talent show che apre le porte ad un futuro discografico, e per giunta ha pure talento, beh è un’assoluta novità! Quanto meno la curiosità di capire cosa potrebbe cantare in un disco di inediti ed in una tournée una suora dell’ordine delle orsoline ce l’abbiamo tutti! “Per il momento nessuno mi ha telefonato per tirarmi le orecchie, quindi tutto bene!”, ci spiega Suor Cristina che abbiamo incontrato ieri “Se i miei superiori dovessero dire di no ad un futuro di musica, sarò super felice di ritornare alla mia vita normale tra i bambini e continuerò a cantare in oratorio… a cantare per tutti”. Certo! Per il momento non siamo in oratorio ma la vediamo tranquilla e concentrata per la finale che, siamo sicuri, riserverà ancora delle grandi sorprese. Il futuro cara Suor Cristina, cioè domani, é vicino… molto vicino!

 

Angelo Oliva

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori