THE TOMORROW PEOPLE/ Anticipazioni: il Fondatore tende una trappola a Roger. Puntata 6 giugno 2014

- La Redazione

Nella prossima puntata di The Tomorrow people, vedremo che Roger, tornato a casa e ripresosi completamente, mette al corrente Cara e John del suo piano contro l’Ultra

the-tomorrow-people
The Tomorrow People

Nella prossima puntata di The Tomorrow people, vedremo che Roger, tornato a casa e ripresosi completamente, mette al corrente Cara e John del suo piano contro l’Ultra. Prima di scoprire tutte le anticipazioni, ecco cosè successo nel precedente episodio: Jedikiah (Mark Pellegrino) è pronto a dimostrare fin dove ha intenzione di spingersi pur di riuscire a conquistare ciò che desidera. Per questo, armato di tutto punto, riesce a entrare nella sede degli Ultra, dove uccide due persone. Intanto il Fondatore si gode lo spettacolo con una coppa di vino rosso e mette sulle testa di Jedikiah una taglia, dedicandosi poi all’allenamento di Stephen (Robbie Amell), che dovrà riuscire a controllare i propri poteri e, allo stesso tempo, sfruttare nel modo giusto la macchina. Jedikiah non ha affatto intenzione di abbandonare il corpo di Roger, sul quale continua a vegliare e, dato il timore che suo zio riesce a portare il Fondatore dritto da suo padre, Stephen chiede a John (Luke Mitchell), il quale accetta, di restare accanto a Jed. Il Fondatore però continua a muovere le pedine della sua scacchiera, chiedendo a Stephen di organizzare un incontro con i Tomorrow People. Lo scopo ufficiale di questo meeting sarebbe quello di rendere ufficiale, una volta per tutte, la tregua pattuita tra i due gruppi. Cara (Peyton List), seppur con mille dubbi, dice di sì all’incontro, ma impone delle regole, ovvero Russell (Aaron Yoo) al posto di Hillary. La situazione si fa pepata, dal momento che Hillary, rimasta sola con Cara, inizia a mostrarle parti dei suoi ricordi, soffermandosi quasi esclusivamente su quelli in cui lei è in atteggiamenti intimi con Stephen. Cara è furiosa, dal momento che c’è palesemente ancora un forte interesse da parte sua per Stephen, ma Hillary, così come anche Astrid (Madeleine Mantock) in parte, le apre gli occhi sul fatto che Stephen stia andando avanti con la propria vita. La tregua dovrà pur essere suggellata in qualche modo, e cosa c’è di meglio che una mega festa in superficie, alla quale prendono parte membri di entrambe le organizzazioni. Cara sfoggia un abito da sera e finalmente si dà alla pazza gioia, senza che John le rovini la serata. Scende anche in pista con Stephen, che balla in una maniera a dir poco imbarazzante, ma in breve mette in mostra tutto l’ascendente che ancora esercita su di lei. La tregua sarà anche ufficiale ma ci vorrà del tempo prima che i due gruppi possano stare nella stessa stanza senza provare un forte senso d’imbarazzo. Russel però prova a risolvere la questione una volta per tutte, invitando a ballare, con uno charme invidiabile la bella infermiera. Mentre la festa prosegue a gonfie vele il Fondatore non smette di lavorare, continuando a tracciare Jedikiah. Riesce infine a trovare una pista, controllando ogni proprietà che il dottore ha acquistato.

Finalmente ne trova una che risale a ben 6 anni fa, ovvero al tempo in cui Roger sparì. Insospettito decide di inviare una squadra sul posto, dando inizio a uno scontro che in breve rivela la posizione di John e Jedikiah, che sono costretti a scappare. Non prima però d’aver risparmiato la vita a uno degli agenti. Come detto però Jedikiah non va da nessuna parte senza Roger, e così i due si trascinano via il suo corpo. Torna a farsi vedere Marla (Sarah Clarke), che in tale situazione risulta molto utile per le sue doti da infermiera. La donna inoltre approfitta della situazione per poter parlare da sola con John in un vagone della metro. C’è un proiettile da estrarre dal corpo di Roger e Marla, dopo un’iniziale reazione sconvolta nel rivedere suo marito, fa un respiro profondo e ritrova la professionalità necessaria per portare a termine questo arduo compito. Stephen intanto si fa aiutare da Hillary per poter sfruttare al meglio la macchina e riuscire a scovare suo padre all’interno del Limbo. Roger non pare avere intenzione di tornare indietro, ma alla fine il ragazzo riesce a riportarlo nella realtà dei viventi. L’uomo ha serie difficoltà a fidarsi del figlio, dal momento che è rimasto in questo stato per molto tempo. Ormai infatti la sua percezione del reale è profondamente distorta, e dunque verità e falsità hanno superato da tempo il confine che le separava, mescolandosi ripetutamente, fino a raggiungere lo stato attuale, ovvero l’impossibilità di discernere tra le due in maniera lucida e consapevole. Il lavoro è stato duro ma entrambi i compiti sono andati a buon fine. Infatti il proiettile è stato rimosso, quasi simultaneamente da Marla e Jedikiah, che sono in seguito riusciti a stabilizzare le condizioni del paziente. Non si può però affatto dire che la questione sia chiusa qui, e che la famiglia possa tornare nuovamente compatta come un tempo. Il Fondatore può infatti adesso far partire il piano che da tempo sta escogitando. Pare che la tregua sia sempre stata soltanto una miserevole farsa, e che l’allenamento fatto svolgere a Stephen con lo scopo di attivare la macchina controllando a pieno le proprie capacità, abbia ben altri fini. La puntata ha termine con la rivelazione della talpa. Si tratta di Hillary, che poco prima aveva giurato fedeltà a Stephen, in una scena commovente in cui lo guardava intensamente negli occhi. Evidentemente per la giovane mentire è un dono e raggirare gli amici è qualcosa che le riesce molto facile. Cara continua ad avere dei sospetti su di lei, ma mai arriverebbe a condannarla apertamente, dal momento che alla base della sua poca fiducia nei confronti di Hillary c’è una forte gelosia per Stephen. La talpa ha continuato per tutto questo tempo a raccontare ogni dettaglio al Fondatore, compresa l’operazione di Roger, alla quale l’uomo pare decisamente interessato.

Trama puntata 6 giugno 2014 Roger, tornato a casa e ripresosi completamente, mette al corrente Cara e John del suo piano contro l’Ultra. Il Fondatore gli tende una trappola coinvolgendo Hillary che, però, decide di sistemare le cose per riscattarsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori