Hostage, su Rete 4 il film con Bruce Willis. Video trailer

- La Redazione

Rete 4 stasera manda in onda Hostage. Vediamo la trama e il trailer della pellicola diretta da Florent Emilio Siri, con protagonista Bruce Willis e tratta da un racconto di Robert Crais

brucewillis_R439
Bruce Willis

Rete 4 stasera manda in onda Hostage, film del 2005 diretto da Florent Emilio Siri e interpretato da Bruce Willis, Kevin Pollak, Ben Foster e Michelle Horn. La sceneggiatura del film è basata su un racconto dello scrittore Robert Crais. Protagonista assoluto è Bruce Willis che intepreta Jeff Talley, poliziotto di Los Angeles ed esperto negoziatore. Nel film compare anche la figlia di Willis, Rumer, nei panni della figlia del protagonista.

Va in onda questa sera su Rete 4 il film Hostage, diretto nel 2005 da Florent Emilio Siri e con protagonista Bruce Willis. Ecco la trama della pellicola tratta dall’omonimo romanzo di Robert Crais: Jeff Talley (Bruce Willis) non è un semplice poliziotto, ma anche un esperto negoziatore abituato a salvare la vita degli ostaggi costretti nelle situazioni più disparate. Un caso però lo ha ridotto in pezzi, dal momento che il suo mancato ordine ai cecchini di far fuori il rapitore è costata la vita agli ostaggi, tra cui sua moglie e suo figlio. Il piccolo muore tra le braccia di Jeff, che non farà altro che pensare a lui nei mesi seguenti, tormentandosi. Questo episodio lo segna profondamente e si trasferisce in California, in un piccolo paesino dove ricopre il ruolo di capo della polizia. La quiete del posto però è disturbata da un gruppo di tre ragazzi che prendono in ostaggio un’intera famiglia, composta da padre e due figli. Il tutto si svolge in una villa lussuosa, pagata con i soldi che l’uomo riceve da una compagnia misteriosa e soprattutto pericolosa che ricicla capitali enormi. I membri dell’organizzazione rapiscono la famiglia di Talley, obbligandolo a risolvere la questione degli altri ostaggi. Ciò che conta però è recuperare un dvd con preziose informazioni. In casa intanto le cose non vanno affatto per il meglio, dato che i ragazzi sono armati e impazienti. Uno di loro infatti colpisce alla testa e stordisce il padre, mentre suo figlio riesce a comunicare con Talley, raccontandogli ogni dettaglio gli venga in mente in merito alla situazione in corso tra le mura di casa. Talley lentamente torna in possesso della fiducia in se stesso perduta anni orsono. Entra in possesso della planimetria della casa e studia un piano accurato per entrare nell’abitazione e riuscire a trarre in salvo gli ostaggi. In breve s’intrufola nella struttura. L’ordine ricevuto sarebbe unicamente quello di guadagnare tempo in attesa che la compagnia sferri un attacco, ma Jeff non può in alcun modo rischiare che la vita di altri innocenti venga messa a repentaglio da una sua indecisione. All’interno i sequestratori riescono a mettere le mani su un bel po’ di contanti, ma poco dopo uno di loro si ritrova faccia a faccia con Jeff, che riesce a strappare un accordo, facendosi consegnare almeno il padre dei due ragazzini, che intanto sono sfuggiti al controllo del resto della banda, nascondendosi in casa, sfruttando il fatto di conoscere l’ambiente circostante molto meglio di loro. La situazione però precipita dopo l’omicidio da parte di Mars (Ben Foster) dei suoi due compagni. Questi è assetato di sangue e deciso a scovare i ragazzi, probabilmente per farli fuori una volta per tutte. I due vengono in breve scovati, ma Mars decide di non toccarli, scrivendo col proprio sangue la scritta “burn it” sul vetro oscurato dietro al quale sono i due fratelli, per poi appiccare un incendio. All’esterno a prendere la situazione in mano è l’organizzazione, che fa irruzione in casa col chiaro intento di uccidere chiunque si muova. Anche Talley però entra in azione. Sfonda il cancello principale con un’auto, beccandosi una molotov da parte di Mars. L’uomo esce in fretta dall’abitacolo e inizia la ricerca dei due ragazzi. Mars intanto uccide due agenti dell’organizzazione con un’altra molotov. La ricerca di Talley si conclude positivamente. I due ragazzi sono stati trovati, ma mentre cerca di portarli in salvo si ritrova faccia a faccia con un’agente, che gli punta contro un’arma e spara. Jeff è a terra ferito e viene costretto a consegnare il dvd che in precedenza il piccolo gli aveva dato. Improvvisamente compare sulla scena Mars, con in mano un’altra molotov. L’agente si distrae e Talley ne approfitta per aprire il fuoco. L’agente viene ucciso e Mars ferito. Il sequestratore non è morto e inizia ad avanzare, lanciando infine la molotov. A sorpresa però il lancio va in tutt’altra direzione rispetto ai tre, colpendo i tanti soldi riversi sul pavimento. Infine il ragazzo cade, finendo tra le fiamme scaturite dall’ultima molotov in suo possesso. Tra le fiamme si perde anche il dvd e a Jeff non resta che sfruttare Smith (Kevin Pollak) per riavere la propria famiglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori