CUORE RIBELLE/ Anticipazioni: un vecchio amico di Cosme e Pepe torna in paese. Puntata 25 luglio 2014

- La Redazione

Questa sera, su Canale 5 a partire dalle 18.20, andrà in onda una nuova puntata della soap Cuore Ribelle: in attesa che lepisodio abbia inizio, andiamo a rivivere quanto successo ieri

cuore_ribelle_r439
Cuore Ribelle in onda su Rete 4

, Questa sera, su Canale 5 a partire dalle 18.20, andrà in onda una nuova puntata della soap Cuore Ribelle: in attesa che lepisodio abbia inizio, andiamo a ripercorrere quanto successo nellappuntamento di ieri. Sara (Marta Hazas) stata passeggiando in compagnia della Magna con questultima che le fa presente di aver avuto un cattivo presentimento, come un presagio che qualcosa di tremendo stia per accadere. La cosa spaventa tantissimo Sara anche perché ha visto nella Stamperia di Peralta (Juan Meseguer) delle tracce di sangue che non lasciano pensare nulla di buono. Intanto nel comando della Guardia Civile arriva di gran carriera Roberto (Isak Ferriz) per denunciare il ritrovamento del corpo di Peralta in riva al fiume. Il tenente Miguel (Carles Francino) vuole delle maggiori spiegazioni in merito con Roberto che racconta che si trovava in compagnia del fratello e stavano pescando quando si sono accorti del corpo senza vita delluomo. Mentre Roberto racconta quello di cui è stato testimone, come un brivido assale la mente del sergente Morales (Tomas Del Estal) che si ricorda di quanto avvenuto il giorno precedente e in particolare della simulazione di aggressione messa in atto dallo stesso Peralta per far credere la cosa al capitano Olmedo (Eugenio Barona). Juanito intanto è quanto mai scioccato per quello a cui suo malgrado ha dovuto assistere. Carmen (Pastora Vega) e Cosme cercano di dargli coraggio e di tranquillizzarlo. A un certo punto rientra anche Roberto che sottolinea come sia incredibile londata di violenza a cui si sta assistendo in paese. Intanto Olmedo sta già lavorando sul caso con al proprio fianco Miguel e soprattutto Morales che appare quanto mai intimorito. Mentre Miguel cerca di capire il motivo per il quale Peralta sia stato ucciso, Olmedo palesa già una teoria ben precisa con Peralta che sarebbe stato aggredito da banditi della banda di Carranza (Juan Gea) per portargli via il denaro e quindi nascondere il cadavere. Miguel fa presente come dal punto logico la ricostruzione di Olmedo sia abbastanza azzardata e soprattutto fa notare come non ci siano elementi per poter evidenziare una simile accusa. Olmedo però non ammette replica e in pochissimi minuti archivia il caso con il sergente Morales che parlando a quattrocchi con Miguel sottolinea coma sia molto meglio andare a dormire e dimenticare. Roberto parla con sua madre Carmen dei tanti crimini che si stanno susseguendo in paese quando alla porta di casa cè qualcuno che bussa: si tratta di Sara. Lei non nasconde di essere rimasta sconvolta dalla notizia della morte di Peralta datagli da Miguel e per questo sentendosi sola ha cercato proprio Roberto. Carmen le fa sapere che potrà sempre contare sulla sua famiglia e di come non sia poi così sola. Il mattino seguente nella Stamperia cè Sara e riceve immediatamente la visita di Olmedo che si vanta di aver già chiuso il caso per la morte di Peralta rimarcando come sia stata opera di Carranza. Sara fa notare come lui dia sempre colpa ai banditi e come lei abbia deciso di prendere il posto di Peralta dicendo di aver già avvertito la redazione del giornale per il quale fa il corrispondente della cosa. Olmedo prima di andare via sottolinea come da lei si attenda una certa collaborazione. Miguel, nella locanda, incrocia Morales, turbato per quanto accaduto e per i pesanti sensi di colpa racconta della richiesta di pestaggio palesata da Olmedo e che lui non ha eseguito. Insomma, Morales pensa che Olmedo non si sia bevuto la simulazione ed abbia voluto fare da solo facendosi prendere la mano ed uccidendo il povero Peralta. Miguel fa presente a Morales che lui non abbia nessuna colpa nella vicenda dopodiché va da Sara per raccontarle tutto.

La donna è davvero afflitta per le angherie di quest’uomo ed invita Miguel a fare il possibile per fargliela pagare ma il tenente crede che per il momento la cosa migliore sia quella di aspettare il momento opportuno per colpire ma la donna non vuole attendere. Cosme riesce a convincere il nipote Roberto a non fare nessuna protesta per la morte di Peralta e per le altre violenze che si sono avute per evitare nuove preoccupazioni a sua madre. Martina notando il feeling tra German (Pep Munnè) e Carmen intuisce come tra di loro in passato ci deve essere stato un rapporto d’amore, cosa che l’uomo le conferma. Eugenia (Sara Rivero) è delusa e arrabbiata in ragione dell’indifferenza mostrata da Miguel nei propri confronti mentre Sara va da Carranza e riesce a convincerlo superando una prova consistente in un duello con il coltello con Chato (Alfonso Begara), ad accettarla come nuova componente della banda sottolineando come lei sia nelle condizioni di dare notizie sempre sicure ed in tempo utile.

Trama puntata 25 luglio 2014 – Martina aiuta Alvaro a riconquistare Margarita, mentre Tomas è sempre più geloso del fatto che Carmen passi la maggior parte del suo tempo in casa dei Montoro. Infine, la Guardia Civile indaga sul salvataggio di Dionisio, ma il tenente Romero e Morales decidono di non fare più rapporto a Olmedo. In paese è tornato Blas, vecchio amico di Cosme e Pepe. È stato chiamato da Alvaro, che è interessato a comprare le sue terre. Roberto vorrebbe che Sara usasse la stamperia per fare delle copie di volantini contro la Guardia Civile, ma lei non è d’accordo, perché teme di mettere in difficoltà Miguel. Olmedo, intanto, spadroneggia sempre più in paese, e arresta dei contadini con la falsa accusa di cospirazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori