Millennium, Delrio: primo semestre difficile, ma ora l’Italia è pronta a ripartire. Puntata 29 luglio

- La Redazione

Stasera su Rai 3 va in onda una nuova puntata di Millennium. Con le anticipazioni vediamo chi saranno gli ospiti di Mia Ceran, Marianna Aprile ed Elisabetta Margonari

millennium-rai-tre
Millennium

Nella puntata di martedì 29 luglio della trasmissione di approfondimento Millennium condotta da Elisabetta Margonari, Marianna Aprile e Mia Ceran sono presenti in studio come ospiti lonorevole Daniela Santanchè di Forza Italia, Edoardo Fanucci del Partito Democratico, lamministratore delegato della Conad Francesco Pugliese, leconomista Roberto Perotti e Tommaso Cerno de LEspresso. Nel corso del programma troviamo poi in collegamento, da Forte dei Marmi, il sindaco di Livorno Filippo Nogarin del Movimento Cinque Stelle. La prima parte della puntata però vede il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Graziano Delrio, rilasciare una lunga intervista. Alla prima domanda relativa alla pressione fiscale esercitata in questo momento in Italia, Graziano Delrio che fa notare come da quando si sia instaurato il Governo Renzi siano stati presi in considerazione tutte iniziative tese a sgravare gli italiani e le aziende dalle tasse come nel caso degli 80 euro messi in busta paga a partire dallo scorso mese di maggio, il taglio dellIRAP e labbattimento dei costi relativi alla bolletta energetica. Il sottosegretario sottolinea come sia intendimento dellesecutivo lavorare affinché venga ottimizzata la pubblica amministrazione con lalleggerimento di tutti quei centri ed enti superflui che al momento gravano sulle casse dello Stato. Poi prendendo spunto da un pezzo del servizio mandato in onda, sottolinea prima come leffetto degli 80 euro sui consumi sarà visibile soltanto nella seconda parte di questo. Delrio inoltre ammette che il primo semestre 2014 non sia stato positivo per quanto concerne gli indicatori economici del Paese, ma allo stesso tempo si dice certo che nel secondo ci sarà un chiaro miglioramento della situazione e che non cè alcuna intenzione da parte del Governo Renzi di aumentare le tasse. Per quanto riguarda la questione relativa alle riforme istituzionali, Delrio sottolinea come lItalia necessiti dei superare il bicameralismo perfetto e quanto allostruzionismo in atto in Parlamento lo ritiene fuori da ogni logica e che comunque non cè nessun problema nellattendere qualche giorno in più per via di questa forma di rallentamento messa in atto dagli altri partiti soprattutto pensando che si tratti di una riforma attesa dal Paese da oltre trentanni. Poi chiude il proprio intervento sottolineando come labolizione della provincie abbia avuto leffetto di alleggerire lo Stato e su Renzi ritiene che abbia tutte la carte in regole per guidare al meglio il Paese. Arrivano gli ospiti in studio e si parte con un servizio in cui si parla dei risparmi che la Camera dei Deputati starebbe mettendo in atto per aiutare i circoli sportivi. Affermazione che la Santanché smentisce almeno nelle cifre parlando di un risparmio di soli 4 milioni di euro complessivi ed aggiunge come il vero problema sia il costo degli e delle cose che in generale non funzionano. Pugliese invece sottolinea come gli stipendi percepiti dai parlamentari siano troppo elevati facendo presente come quasi cento di loro riescono ad avere un reddito superiore a quello del Presidente della Repubblica che è la massima carica. Fanucci invece parla della bontà dellidea di Renzi di partire in materia di tagli dai più forti rimarcando come in effetti ci sia una certa resistenza da parte della burocrazia rispetto alla rivoluzione in atto. La Santanché parla dellavversità che in questo momento hanno gli italiani verso il mondo della politica aggiungendo come in gran parte questo sentimento sia giusto perché non sono state fatte le cose di cui ha bisogno il Paese per arrivare ad un deciso miglioramento. Viene mostrato un cartello che mostra come a partire dal 1992 la spesa pubblica italiana sia stata praticamente raddoppiata nel giro di soli venti anni passando dai 412 miliardi di euro del 1992 agli attuali 753. La Santanché sottolinea come sia necessario privatizzare tutte quelle municipalizzate che gravano tantissimo sulle casse dello Stato poi piccola discussioni sui sindacati con la Santanchè che sostiene come in realtà questo ente non faccia nulla per dare un concreto aiuto ai lavoratori. Perotti rimarca un grande errore fatto da Berlusconi durante il suo ultimo Governo quando non diede lok per la cessione di Alitalia ad Air France che certamente in questo momento lo starà ringraziando visto che tutte le perdite stanno gravando sugli italiani. Nogarini, sindaco di Livorno, racconta di aver tagliato del 20% tutti gli stipendi delle varie aziende municipalizzate presenti nel proprio territorio mentre il sindaco di Forte dei Marmi del Partito Democratico illustra il piano casa ideato dalla sua giunta comunale. Dopo un servizio nel quale si racconta tutto il percorso della cosiddetta spending review nel corso degli ultimi tre Governi, Fanucci spiega quale sia la strategia di Renzi con tanto di supporto numerico con tagli anno per anno. Cerno si dice contrario al fatto che sia stati tolti i consigli provinciali anche perché ritiene che in Italia tutto sia a livello provinciale. Fannucci rimarca come labolizione delle provincie sia avvenuta solo da un punto di vista elettivo ma non certamente costituzionale. Nella parte conclusiva si parla dello stato di salute di alcuni comuni italiani ed in particolare di quello che sono in procinto di fallimento. Si chiude con la Santanché che manifesta criticità rispetto alla copertura degli 80 euro parlando di aumento di tasse a livello comunale. Si chiude con il risultato del sondaggio giornaliero sulla possibilità di denunciare un collega fannullone con una netta affermazione del sì.

Sarà visibile anche in diretta streaming la terzaa puntata di Millennium, la trasmissione di attualità politica che va in onda in contemporanea su Rai Tre. La conduzione è affidata alle tre giornaliste Elisabetta Margonari, Mia Ceran e Marianna Aprile. La puntata avrà il collegamento esterno da Forte dei Marmi. Lo studio sarà infatti allestito allaperto in piazza Garibaldi. Tra gli ospiti ci sarà il sindaco Umberto Buratti. Clicca qui per vedere in streaming la puntata di Millennium.

Questa sera su Rai 3 va in onda una nuova puntata di Millennium, il programma di informazione condotto dalle giornaliste Mia Ceran, Marianna Aprile ed Elisabetta Margonari. Nell’appuntamento di settimana scorsa, la trasmissione si era occupata dell’operato del governo Renzi e della situazione economica e sociale del Paese insieme a Marco Travaglio, Filippo Taddei, Giovanni Toti e Giulio Sapelli ospiti in studio, mentre protagonista dell’intervista iniziale era stata Susanna Camusso, segretario generale della Cgil. Questa sera, invece, la trasmissione si avvarrà di una nuova location esterna a Forte dei Marmi, in piazza Garibaldi, dove Elisabetta Margonari intervisterà due sindaci: quello di Forte dei Marmi, Umberto Buratti, e il primo cittadino di Livorno Filippo Nogarin. Si parlerà in particolare di tagli alla sanità e, come si legge su “Luccaindiretta.it”, saranno presenti anche Enrico Bardini di Porto 2000 Livorno e Valerio Bobini in qualità di testimone proprio a questi tagli. In collegamento dallo studio di via Teulada a Roma parteciperanno invece Daniela Santanchè di Forza Italia, Tommaso Cerno de LEspresso, leconomista Francesco Perotti e lamministratore delegato di Conad, Francesco Pugliese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori