I tartassati, stasera su La 7 il film di Steno con Totò e Aldo Fabrizi. Diretta streaming

- La Redazione

Stasera, mercoledì 30 luglio, su La7 va in onda il film I tartassati. Vediamo la trama della pellicola diretta da Steno e interpretata da Totò e Aldo Fabrizi

Fotolia_telecomando_R439
Fotolia

Sarà visibile anche in diretta streaming video il film I tartassati, che va in onda in prima serata su La 7. la storia del cavalier Pezzella, che ha un negozio di abbigliamento ben avviato. Luomo non ritiene giusto pagare le tasse. Per questo si rivolge a un consulente fiscale, chiedendogli di aiutarlo ad evaderle. Ma un giorno arriva lispezione della guardia di finanza. Da qui i tentativi del cavaliere di corrompere i militari. Cerca pure di rubare la borsa del maresciallo, che contiene il rapporto. Spinto dal rimorso, dopo averla presa, la restituisce. Il maresciallo e il cavaliere si ritrovano a diventare amici e anche consuoceri. Clicca qui per vedere il film in streaming.

Va in onda questa sera su La7 I tartassati, film del 1959 diretto da Steno e interpretato da Totò e Aldo Fabrizi. Ecco la trama: il Cavaliere Torquato Pezzella (Totò) è un commerciante che, insieme al proprio ragioniere Ettore (Louis de Funes), escogita vari metodi per evadere il fisco e pagare meno tasse. Un giorno però, il solerte maresciallo della Guardia di Finanza Fabio Topponi (Aldo Fabrizi) con il proprio collaboratore Bardi (Cicco Barbi), si ferma davanti al lussuoso negozio del Cavalier Pezzella. Topponi chiede a Bardi quale sia il reddito dichiarato dal negozio e, rendendosi conto della chiara evasione, decide di entrare allinterno per iniziare un lungo controllo fiscale. Pezzella, non appena li vede entrare in borghese, non immagina che siano due rappresentanti dello Stato e incomincia a servirli come due clienti normali. Non appena i due si presentano, al Cavalier Pezzella quasi prende un colpo e dopo aver indicato lufficio dove sono conservati tutte le fatture, gli scontrini ed i documenti fiscali, si precipita a telefonare al ragioniere parlandogli dellarrivo della Finanza. Il ragioniere lo invita a mostrarsi disponibile nei loro confronti e allo stesso tempo di cercare di capire cosa stia succedendo. Nonostante la gentilezza, il maresciallo Topponi si dimostra uomo tutto dun pezzo che non vuole ricevere nulla dallinquisito per evitare che si possano creare delle situazioni ambigue. Le cose si incominciano a mettere male per il cavalier Pezzella ed il ragioniere incomincia a pensare a varie idee su come ammorbidire il controllo. Il Cavaliere viene così costretto a mandare un regalo a quella che lui crede essere la moglie del maresciallo ma in realtà sarà la sorella. Inoltre, le invia un buon omaggio secondo il quale cè uno sconto del 90% sulla merce esposta. Quando il maresciallo si rende conto della cosa e incomincia a palesare gli estremi per una denuncia per tentativo di corruzione di pubblico ufficiale, il Cavalier Pezzella è costretto a dimostrare che si tratta di unofferta promozionale valida per tutta le clientela per cui deve dare via molta merce a prezzi stracciati. Una nuova idea del ragioniere è quella di far diventare buoni amici Pezzella e il Maresciallo: per farlo si inventa di essere un cacciatore di lungo corso e si fa trovare nella stessa zona dove solitamente si diletta a cacciare lo stesso Maresciallo. Il risultato è disastroso e i due rimangono coinvolti in un incidente stradale. Eccoli quindi a condividere un letto dospedale, dove si rendono conto che si rispettivi figli sono diventati a loro insaputa una coppia…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori