Squadra Antimafia 6, anticipazioni terza puntata 22 settembre e riassunto seconda: Sandro Pietrangeli e Lara Colombo, nuova coppia?

- La Redazione

Le anticipazioni della terza puntata di Squadra Antimafia 6, che andrà in onda il 22 settembre 2014 su Canale 5, insieme al riassunto del secondo episodio trasmesso ieri

SAM4_marco-bocciR439
Marco Bocci

Tra i commenti dei fan dsu Twitter durante la messa in onda della seconda puntata di Squadra Anrtimafia 6 saltano all’occhio quelli che parlano di una possibile storia d’amore tra Pietrangeli e Lara Colombo. Pietra è stato mandato in prigione come infiltrato da Calcaterra, ma Lara non ha approvato la sua decisione. Ecco cosa si legge sul web: “Ma no che #pietrangeli s’innamora di #lara…”, “#squadraantimafia comunque secondo me pietrangeli + Lara Colombo…. Gatta ci cova!” e “#Lara tradirà #Calcaterra con #Pietrangeli me lo sento, almeno si leva dalle balle…”. La trama di Sqaudra Antimafia 6 prenderà davvero questa svolta?

La puntata di ieri di Squadra Antimafia 6 ci ha mostrato Sandro Pietrangeli sotto un nuovo punto di vista. Il poliziotto è entrato sotto copertura in carcere per conquistare Don Carmine e per farlo è arrivato a vedere morire un uomo senza proteggerlo, fino a dove potrà spingersi ancora il nostro “Pietra”? Quest’ultimo è stato sempre un personaggio borderline e se le cose peggiorassero?

Rosy Abate resta uno dei personaggi più amati di Squadra Antimafia, nonostante sia relegata a un ruolo marginale nella sesta stagione della serie. Dopo la prima puntata il popolo del web chiedeva a gran voce il ritorno della mafiosa: sono bastate poche scene della seconda puntate per far impazzire i fan di Rosy Abate, interpretata dalla bravissima Giulia Michelini. Appena è apparsa sullo schermo Rosy, Twitter è stato invaso dai commenti su di lei: Per la sesta stagione consecutiva propongo la candidatura all’Oscar come migliore attrice per la Michelini, si può?, 5 minuti di Giulia Michelini valgono tutta la puntata. Troppa, tanta roba e Perché Giulia Michelini non ha ancora vinto un Oscar? Scena da brivido, una delle più belle di Squadra Antimafia!Attrice da sogno….

Dopo l’esordio un pò deludente in materia di ascolti, della sesta stagione di Squadra Antimafia, la seconda puntata della stagione ha fatto meglio. Nessun calo fisiologico quindi per la nostra SAM che nella puntata di ieri sera conquista un ottimo 18% di share o poco più ma senza aggiudicarsi la serata. In particolare, Squadra Antimafia 6 ha raccolto davanti al video 4.334.000 spettatori pari al 18.02% di share.

La tensione in Squadra Antimafia sale e già al solo pensiero che Rosy, in qualche modo, sarebbe tornata, ha fatto impennare gli ascolti. Anche la nuova famiglia Ragno, però, non scherza e pian piano sta conquistando il pubblico. Il più in pericolo dei tre, almeno al momento, sembra essere il “piccolo” Angelino Ragno (Carlo Calderone). Il giovane ha messo insieme una serie di decisioni sbagliate, tra cui l’incestuoso rapporto con la cugina che tanto ha fatto discutere, ma il suo carattere “tenero” lo fanno apparire come futura e papabile vittima. Assisteremo ad un suo cambiamento in peggio e alla sua salvezza, o alla sua morte?

La terza puntata di Squadra Antimafia 6  andrà in onda il 22 settembre. Più in basso trovate le anticipazioni, mentre di seguito il riassunto di quanto accaduto nellepisodio di ieri. Il temuto De Silva (Paolo Pierobon) dopo aver dato un chiaro avvertimento a Calcaterra (Marco Bocci) della sua potenza, si sta occupando di un affare piuttosto privato, ossia di far arrivare allinterno dei confini italiani una gran quantità di armi. Nel frattempo nella casa circondariale dove è detenuto Don Carmine (Jacopo Cavallaro), gli uomini di questultimo stanno per mettere in essere un regolamento di conti nei confronti di un informatore. Allomicidio assiste anche Sandro (Giordano Deplano), che tuttavia non può fare altro che stare a guardare senza intervenire altrimenti la sua copertura e di conseguenza la sua missione sarà immediatamente compromessa. Calcaterra, nonostante lavvertimento piuttosto deciso subito ai propri danni, non ha alcuna intenzione di lasciar perdere De Silva e in particolar modo è alla ricerca delle prove per far rendere conto ai propri superiore che la sua non è una allucinazione ma che effettivamente De Silva sia vivo. In particolare, i suoi uomini riescono a trovare quella prova di cui era alla ricerca e ci sono prove inconfutabili del fatto che luomo sia arrivato da poche ore al Fontanarossa. Gli uomini della polizia una volta agganciato De Silva si mettono immediatamente sulle sue tracce e sembrano poterlo catturare se non fosse per una soffiata che arriva al diretto interessato che quindi viene messo in allerta del pericolo che sta correndo. In ragione di ciò, De Silva si dilegua nel nulla facendo perdere alla polizia le proprie tracce per una trappola che quindi va a vuoto.

Intanto il processo per decidere se effettivamente Veronica Colombo (Valentina Carnelutti) sia o meno colpevole dei reati a lei ascritti, entra nel vivo. Le cose per la donna anche grazie allimportante sostegno di De Silva, sembrano andare per il verso giusto. Infatti, le prove che la inchiodavano come per incanto sembrano essere scomparse nel nulla. Sulla base di questo anche se il giudice rimanda la decisione, è ormai chiaro che si va verso una assoluzione con formula piena. Nel frattempo Lara (Ana Caterina Morariu) tenta di non pensare al processo nel quale è immischiata la sorella e si occupa delloperazione nel quale è impegnato in prima persona Sandro.

Calcaterra dedica un po del proprio tempo libero per andare a vedere in ospedale quale sia lo stato di salute di Rosy (Giulia Michelini) che ha dato qualche segno di miglioramento. Infatti, la donna ha ripreso conoscenza ma sembra aver rimorso ogni ricordo, tantè che non riconosce nessuno, nemmeno lo stesso Calcaterra che è alquanto dispiaciuto per la cosa. Ci potrebbero essere dei dubbi su questa vicenda ma i medici escludano categoricamente che Rosy possa fingere. Intanto, De Silva scrollatosi di torno la polizia incontra Veronica in una macchina. Per la donna è arrivato il momento di saldare il debito che ha nei suoi riguardi: De Silva le chiede di presentarsi al cospetto della famiglia mafiosa dei Ragno e di offrire loro un bel po di denaro per posizionare una bomba. Ettore (Fabrizio Nevola), che è lindiscusso leader della cosca, accetta senza pensarci più di tanto.

Intanto, Sandro riesce a portare avanti in maniera egregia il proprio compito entrando nelle grazie di Don Carmine, facendosi apprezzare per il carattere schietto e per una certa durezza nei modi di fare. Calcaterra cerca di mettere insieme tutte le informazioni che ha ottenuto su Crisalide e sul traffico di armi. Le deduzioni a cui giunge sembrano poterlo portare a qualche risultato piuttosto apprezzabile. Infatti, Calcaterra riesce a capire le intenzioni dei trafficanti di armi, presentandosi in un punto di potenziale compravendita. Qui i poliziotti vengono a contatto con la famiglia dei Ragno e un uomo vicino a De Silva. Ne scaturisce un conflitto armato piuttosto violento nel quale la polizia pare avere la meglio, ma i fratelli Ragno riescono comunque a scappare mettendosi in salvo. La polizia prosegue nelle indagini e si accorge come in quei momenti concitati i fratelli Ragno siano riusciti a portare con sé il necessario per costruire una bomba e come dietro a tutto questo ci sia lo zampino del solito De Silva. Altro risultato delle indagini è quello che porta la stessa Lara a intuire che la propria sorella Veronica probabilmente sia stata aiutata dalla Crisalide a uscire di galera per aiutarli a mettere in atto un loro piano criminale.

Manco a dirlo è ancora Veronica a tenere i contatti tra la Crisalide e la famiglia Ragno. Veronica comunica alla cosca che nonostante abbiano il fiato sul collo da parte della polizia, il piano della bomba debba comunque seguire il proprio iter. Lunica che si oppone alla decisione è Rachele (Francesca Valtorta), ma per il momento non sembra avere voce in capitolo. Intanto, Calcattera riesce a ottenere alcune informazioni dagli uomini catturati durante la sparatoria e in particolare scopre quale sarà la macchina con la bomba. Veronica intanto nel frattempo incomincia ad avere dei rimorsi e riesce a sapere da De Silva dove e a che ora scoppierà lordigno. Poco dopo Lara va dalla sorella, riuscendo a ottenere quasi tutte le informazioni sulla bomba al fine di evitare un massacro. La bomba ha come obiettivo la facoltà di legge della città. Calcaterra riesce a far sfollare gli studenti, aiutato da quello che sembra essere un traditore di Crisalide. La bomba esplode, ma senza provocare vittime.

Nicola Ragno (Pierluigi Corallo), una volta intuito come a parlare sia stata Veronica, va da lei. Ne nasce una discussione piuttosto animata nella quale ha la peggio Nicola che viene ucciso dalla donna che poi non sapendo come fare si rivolge a De Silva che seppur ha capito cosa ha fatto Veronica per il momento laiuta anche perché sa che la cosa possa tornarle utile. La morte di Nicola viene fatta passare per un regolamento di conti tra famiglie di mafia e il debole che Ettore ha per Veronica aiuta tanto a far credere questa versione. Mentre Calcaterra se la prende con Lara, rea a suo dire di coprire la sorella e quindi di essere la causa della decisione di passare le indagini su Crisalide ai servizi segreti, De Silva travestito da dottore va da Rosy.

Squadra Antimafia è pronta a tornare lunedì prossima con la terza puntata. Le anticipazioni dicono che rivedremo una vecchia conoscenza della fiction. Vediamo nel dettaglio cosa accadrà. De Silva vuole sottoporre Rosy a un elettroshock, mentre Pietrangeli scopre che nella faida tra le famiglie mafiose cè Crisalide. Calcaterra contatta quindi Palladino, che lavora in Procura, per chiedergli di recuperare dei documenti secretati proprio su Crisalide. E lex agente della Duomo si ritroverà in pericolo. Intanto Rachele vuole vendicarsi di Veronica.

Il conto alla rovescia è finito. Tra pochi minuti su Canale 5 andrà in onda la seconda puntata della sesta stagione di Squadra Antimafia. La fiction firmata Taodue ha messo già in subbuglio il web e non solo. I telespettatori affezionati di canale 5 e della serie sono pronti a rivedere Domenico Calcaterra e i suoi ma soprattutto l’interazione, sempre magnifica, di Rosy Abate e De Silva. Pronti?

Tra poco più di due ore andrà in onda su Canale 5 la seconda puntata di Squadra Antimafia 6. Tante le novità introdotte dalla prima puntata: De Silva è tornato, Rosy Abate è in ospedale ormai in stato catatonico, Veronica Colombo è pronta a fare affari con i Ragno, Calcaterra ha mandato Pietrangeli in carcere come infiltrato. Cosa succederà adesso? Sul profilo Instagram di Squadra Antimafia 6 è possibile vedere slcune immagini della puntata, mentre sulla pagina ufficiale Facebook e Twitter ci sarà il live tweeting: l’hashtag ufficiale è #SquadraAntimafia!

Tutto pronto per la seconda puntata della sesta stagione di Squadra Antimafia, in onda stasera su Canale 5 alle 21.10. Calcaterra riesce a dimostrare che De Silva è vivo. Ma quali sono i piani dell’ex spia? L’uomo a sta facendo arrivare dal Montenegro un carico di armi e esplosivi per Crisalide. Intanto ecco una serie di scatti tratti dalla puntata: i Ragno, le sorelle Colombo, Calcaterra, De Silva e Pietra!

Mancano poche ore alla messa in onda della seconda puntata di Squdra Antimafia 6. I fan sono impazienti di scoprire cosa succedderà nell’episodio anche perché le anticipazioni rivelano che De Silva aiuterà Rosy a fuggire dalla casa di cura in cui è ricoverata. I fan della serie infatti sentono molto la mancanza di Rosy Abate, interpretata da Giulia Michelini, che non è più personaggio centrale della storia. “Stasera o la Rosalia si fa vedere o butto giu la tv dal balcone e siamo già a posto!”, “Vogliamo rosy se noanch io tv fuori” e “Stasera aspettiamo Rosy”, scrivono i fan dell’attrice su Facebook. Saranno accontentati?

Perché De Silvia non ha ucciso Domenico Calcaterra? Questa è la domanca che assila i fan di Squadra Antimafia 6 da più di una settimana. Difficile pensare che troveranno risposta già questa sera, lunedì 15 settembre, nella seconda puntata. Ma quel che è certo è che Calcaterra e la sua squadra faranno di tutto per dimostrare che De Silva è ancora vivo e sta tramando qualcosa…

Grande attesa per la seconda puntata della sesta stagione di Squadra Antimafia 6. La prima puntata è stata caratterizzata dal rirtorno di De Silva e l’entrata in scena della famiglia Ragno. Questa sera alle 21.10 su Canale 5 andrà in onda la seconda puntata in cui Calcaterra, salvato ancora una volta da De Silva, continuerà la sue indagini su Crisalide. Se vi siete persi la puntata di settimana scorsa ecco il riasunto della puntata in un minuto. Clicca qui per vedere il video

Solo poche ore e la famosa e tanto acclamata serie tv firmata TaoDue sarà di nuovo su tutti i teleschermi a tenerci compagnia: Squadra Antimafia tornerà infatti stasera, lunedì 15 settembre 2014, su Canale 5 a partire dalle 21.20 con la seconda puntata della sesta stagione e tutte le nuove indagini della squadra  che vede il beniamino di molti fan, Domenico Calcaterra, al centro dei giochi. Nel prossimo episodio il bel vice-questore della squadra antimafia riuscirà finalmente a dimostrare che Filippo De Silva (Paolo Pierobon) è vivo, affermazione che è andato ripetendo durante tutto il primo episodio, raccogliendo però solo molti sguardi dubbiosi e affermazioni stentate, nonostante il criminale assetato di vendetta abbia già tentato di ucciderlo una volta. Inoltre, sarà proprio De Silva, nel prossimo episodio, a prendere i contatti con Crisalide, organizzazione misteriosa di cui si sa ben poco, ordinando un carico di esplosivo che farà arrivare da Montenegro.  Chi salterà in aria? Ma i problemi non sono affatto conclusi per tutti i protagonisti della Duomo, infatti anche la famiglia Ragno, spalleggiata dallambigua Veronica Colombo, cercherà di mettergli i bastoni tra le ruote e di creare disagi in città. Insieme, riusciranno ad espandere i loro loschi traffici anche nelle sale gioco e allungheranno pian piano il braccio sulla città di Catania. Gli sforzi di Calcaterra e Lara dovranno essere quanto mai intensi. E Pietrangeli? Nellesordio della serie lo abbiamo lascito in carcere sotto copertura, nel tentativo di entrare nei giri di Don Carmine Spinone. Come se la caverà? Il primo episodio, che è andato in onda lunedì scorso, ha registrato uno share pari al 17.5%, con quattro milioni di spettatori in media che non è certo comparabile ai primi episodi delle altre serie, ma sembra un buon punto di partenza per una nuova stagione tutta da scoprire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori