Troy, stasera in tv su Rete 4 il film con Brad Pitt e Orlando Bloom. Video trailer

- La Redazione

Stasera in tv su Rete 4 troviamo il film Troy. Vediamo la trama della pellicola di Wolfgang Petersen che vede tra i protagonisti Brad Pitt nei panni di Achille

Foto-Mediaset
Mediaset

Stasera in tv su Rete 4 troviamo il film Troy, che si ispira alle vicende narrate nell’Iliade. Grandi attori del cinema hollywoodiano intepretano gli eori greci: Orlando Bloom è Paride, Priamo è intepretato da Peter O’ Toole, la bella Elena ha il volto di Diane Kruger. Brad Pitt intepreta Achille.

Stasera Rete 4 manda in onda il film Troy“, diretto dal regista Wolfgang Petersen nel 2004 e che vede Brad Pitt nei panni di Achille. Il film è basato su una libera interpretazione di quanto narrato all’interno dell’Iliade. In particolare racconta le avventure descritte da Omero dal rapimento di Elena (Diane Kruger) alla guerra di Troia, trattando anche dettagliatamente la figura di Achille. Vediamo la trama. La storia, ambientata nel 1200 a.c. inizia mostrando al pubblico i momenti che precedono la lotta tra l’esercito di Micene e quello di Tessaglia. Per evitare uno spargimento di sangue ad affrontarsi sono Achille (per i micenesi) e Boagrius (Nathan Jones); quest’ultimo viene sconfitto. Nel frattempo, una delegazione di Troiani, tra i quali sono presenti Priamo (Peter O’Toole), Paride (Orlando Bloom) ed Ettore (Eric Bana), si reca a Sparta per cercare di stipulare un atto di non belligeranza. Durante il loro soggiorno nasce l’amore tra Paride ed Elena, quest’ultima moglie di Menelao (Brendan Gleeson). Mentre affrontano il viaggio di ritorno Paride confessa a suo fratello Ettore di aver fatto salire con loro Elena, scatenando la reazione scomposta del fratello. Agamennone (Brian Cox), che già da tempo manifestava il desiderio di conquistare Troia, decide di radunare l’esercito; uno dei suoi migliori guerrieri, Achille, non vuole scendere in guerra ma, avvisato dalla madre, la dea Teti, della possibilità di divenire un guerriero che verrà ricordato per sempre, finisce per accettare la decisione. 

Più di 1000 navi greche si avvicinano a Troia. Achille e un gruppo di guerrieri giunge prima della flotta sulla spiaggia e ingaggia un duro duello, riuscendo a raggiungere il tempio di Apollo, all’interno del quale lo stesso Achille prenderà la decisione di decapitare proprio la statua offerta al Dio. E’ Ettore a cercare di fermare Achille ma, dopo una lunga battaglia, è quest’ultimo a conquistare il tempio, ottenendo come premio una giovane di nome Briseide, del quale si innamorerà in poco tempo, rinunciando a tornare a combattere. 
Poco dopo nel film viene narrato l’episodio della pestilenza, che si abbatte sugli achei lasciando a Troia la possibilità di salvarsi. Successivamente Patroclo (Garrett Hedlund) indossa l’armatura di Achille e scende in battaglia spacciandosi per lui, ma viene ucciso da Ettore. A questo punto Achille decide di tornare a combattere per vendicare il cugino; Ettore, che davanti alla furia del suo avversario sa di non avere speranza, saluta in una scena commovente la moglie e il figlio appena nato. Achille, dopo aver ucciso Ettore, lo trascina legato ad un carro per tutta la città, quindi lo restituirà ai troiani grazie all’intercessione di Priamo. 
Il film termina con la famosa scena del cavallo di Troia, un’idea nata dalla mente di Ulisse ed offerta ai troiani come richiesta di pace; in realtà si tratta di un trucco per sterminare gli abitanti di Troia. All’interno del cavallo, infatti, si nascondono guerrieri Achei che, durante la notte, riescono ad assaltare la città, dopo che la sera prima si è tenuta una festa per celebrare la pace. I troiani, ottenebrati dall’alcool, si troveranno impreparati ad agire e verranno facilmente battuti, lasciando la città in mano agli achei.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori