SQUADRA SPECIALE COBRA 11 / Anticipazioni puntata 2 settembre: Ben e Semir indagano su un omicidio avvenuto durante un concerto. Diretta streaming

- La Redazione

Questa sera, martedì 2 settembre, alle 21.10 su Rai Due vanno in onda due nuovi episodi della serie Squadra speciale Cobra 11 dal titolo Il grande ritorno e Avidità

Squadra_speciale_Cobra
Squadra Speciale Cobra 11

Sarà visibile anche in diretta streaming la nuova puntata della serie Squadra Speciale Cobra 11, in onda su Rai 2. Due gli episodi in onda. Nel primo episodio dal titolo Il grande ritorno al concerto dei Brushes  Ben viene avvicinato da uno sconosciuto che afferma di aver assistito a un omicidio dietro le quinte. La vittima è la fidanzata del chitarrista della band. In Avidità un cugino di Semir simprovvisa promotore finanziario e convince familiari e amici a investire i propri risparmi in un fondo…. Clicca qui per vedere la puntata in streaming 

Questa sera, martedì 2 settembre, alle 21.10 su Rai Due vanno in onda due nuovi episodi della serie Squadra speciale Cobra 11 dal titolo Il grande ritorno e Avidità. Ma prima di scoprire le anticipazioni, rivediamo quanto successo nella puntata di settimana scorsa. In “Festa di compleanno” Semir (Erdogan Atalay) non riesce a gestire la crisi coniugale con sua moglie, in particolare il rapporto con i suoi figli. Isolde Maria Schrankmann (Kerstin Thielemann), procuratore del distretto, è intenzionata a far vivere a sua figlia, la sedicenne Heike-Maria, un’esperienza formativa all’interno del comando. Kim Krüger (Katja Woywood) affida la ragazza a Semir e Ben (Tom Beck), che accolgono la notizia con fastidio, ipotizzando che l’adolescente possa avere lo stesso carattere difficile di sua madre. Heike-Maria si dimostra subito una ragazza sveglia ma saccente e rimprovera spesso i due poliziotti per come conducono le loro indagini. I due poliziotti danno vita a uno spericolato inseguimento che si conclude con il sequestro di un furgone sospetto, privo del conducente. Nel bagagliaio i due trovano una tessera di un ragazzo e alcuni vestiti macchiati di sangue: dopo una breve telefonata al comando scoprono che il tesserino scolastico appartiene a un adolescente scomparso. Il tecnico della scientifica Hartmut Freund (Niels Kurvin) riesce a individuare alcune impronte digitali all’interno del furgone che appartengono ad altri 3 ragazzi misteriosamente scomparsi. Il conducente del furgone è un rapitore seriale? Dopo molte incomprensioni iniziali e un alterco abbastanza acceso, Heike-Maria comincia a mutare il suo atteggiamento diffidente nei confronti di Ben e Semir. Gli indizi portano a una cartiera, dove Semir e Ben vengono imprigionati da un uomo misterioso all’interno di una stanza, a cui viene appiccato il fuoco. L’intervento di Heike-Maria, che non aveva rispettato l’ordine di restare in macchina, salva i due poliziotti. Tutte le vittime del rapimento hanno una cosa in comune: hanno ricevuto un invito anonimo per il compleanno di Sandra. Heike-Maria ricorda che anche una sua amica ha ricevuto lo stesso invito. I poliziotti si fiondano, invano, per sventare il rapimento della ragazza, che viene incatenata dal rapitore assieme agli altri quattro. La mamma di una delle ragazze rapite confessa di aver assistito assieme a un suo ex-collega (il genitore di un altro dei ragazzi rapiti) a un incidente stradale causato da un medico, che ha ucciso una ragazza di nome Sandra. Il movente ora è chiaro: il rapitore è il padre di Sandra che, per vendicare la morte di sua figlia, ha rapito i figli dei due testimoni (che hanno taciuto, scagionando il medico), del medico, dell’avvocato e del giudice. Il rapitore completa l’opera rapendo Heike-Maria, la figlia del procuratore. Dopo una lunga colluttazione Ben riesce a fermare il rapitore seriale, uccidendolo, mentre Semir riesce a salvare i ragazzi dall’annegamento. Heike-Maria, entusiasta del lavoro svolto da Semir e Ben, manifesta a sua madre il desiderio di diventare da grande una figura maggiormente operativa (anziché procuratore), provocando la disapprovazione del procuratore e le risate compiaciute ma nascoste di Semir e Ben.

In “Libera uscita” una ragazza viene rapita a casa sua da un suo amico. Nel frattempo un detenuto di nome Matthias Schubert esce dal carcere grazie a un permesso premio, che utilizzerà trascorrendo del tempo assieme a sua figlia Sarah (la ragazza rapita). Semir e Ben, in perlustrazione, scoprono una macchina sospetta, macchiata di sangue, e danno vita a un folle inseguimento che si conclude con un disastroso incidente, in cui viene coinvolto anche l’ex calciatore Lothar Matthäus. Nel bagagliaio della macchina sospetta i due poliziotti trovano il cadavere di un uomo (il rapitore di Sarah). Dai rilievi della scientifica si scopre l’identità del cadavere, un certo Mirko, proprietario di una scuola di danza e di un ristorante, mentre la macchina è di proprietà di Sarah Schubert. Matthias, preoccupato dalle mancate risposte di sua figlia, si reca a casa sua dove trova un uomo, un complice dei rapitori. L’uomo ammette il rapimento e dopo una lunga colluttazione precipita dalla finestra, proprio mentre a casa di Sarah arrivano Ben e Semir. Matthias continua la sua personale indagine ma viene aggredito da 3 uomini e riesce a salvarsi solo grazie all’arrivo dei poliziotti, che catturano uno dei rapitori, un bielorusso con precedenti per traffico di essere umani. Nelle loro indagini Ben e Semir scoprono che Mirko era un uomo molto ricco e ipotizzano il suo coinvolgimento in attività illegali. Esaminando il cellulare del bielorusso gli uomini della scientifica riescono a identificare il probabile nascondiglio di Sarah. I due poliziotti raggiungono il castello che viene abbandonato dai rapitori poco prima del loro arrivo. I rapitori portano con se alcune ragazze (tra cui Sarah), lasciando sul posto alcuni indizi. Ben e Semir scoprono che si tratta di un’organizzazione criminale che rapisce ragazze, su commissione, addescandole su social network. Non è chiaro il motivo per cui Sarah è stata rapita, visto che la ragazza non risulta nella lista. Ben e Semir scoprono anche i resti di un passaporto bruciato, che appartiene a Martins Senders, il patrigno di Sarah e attuale marito di sua madre. L’insospettabile avvocato è la mente criminale e ha fatto rapire Sarah perchè la ragazza aveva scoperto la verità e il coinvolgimento di Mirko nell’attività criminale. Ben e Semir riescono a liberare tutte le ragazze mentre Senders muore durante la fuga in un pauroso incidente che provoca lo scoppio della sua automobile.

Trama puntata 2 settembre 2014 – Ben e Semir indagano sull’assassinio della fidanzata di un musicista, avvenuto durante un concerto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori