SQUADRA SPECIALE COBRA 11/ Anticipazioni e diretta streaming puntata 9 settembre 2014: Ben e Semir salvano una ragazza

- La Redazione

Questa sera, martedì 9 settembre, alle 21.10 su Rai Due vanno in onda due nuovi episodi della serie Squadra speciale Cobra 11 dal titolo La principessa e Animali selvaggi

Squadra_speciale_Cobra
Squadra Speciale Cobra 11

Sarà visibile anche in diretta streaming la nuova puntata della serie Squadra Speciale Cobra 11, in onda su Rai Due. Due gli episodi in onda. Nel primo episodio dal titolo La principessa Ben e Semir riescono a sventare il rapimento di Hannah. In Animali selvaggi Ben si trova coinvolto in un folle inseguimento in autostrada. Clicca qui per vedere la puntata in streaming

Questa sera, martedì 9 settembre, alle 21.10 su Rai Due vanno in onda due nuovi episodi della serie Squadra speciale Cobra 11 dal titolo La principessa e Animali selvaggi. Ma prima di scoprire le anticipazioni, rivediamo quanto successo nella puntata di settimana scorsa. Nell’episodio intitolato “Il grande ritorno” una donna misteriosa viene accoltellata a morte da due uomini al concerto dei Brushes. Il leader della band, Mark Heitmüller (Andreas Guenther), alla fine del concerto, torna nel backstage e scopre la donna che prima di spirare gli consegna una chiave: la donna è Lisa Schmidt, ex moglie di Tom Schmidt (Thomas Fränzel), ex cantante della band. Ben (Tom Beck) e la sua collega Jenny Dorn (Kathrin He), presenti al concerto, tentano di inseguire invano i killer. Interrogato, Mark spiega di non sapere i motivi del ritorno di Lisa (che viveva a Miami) in Germania, ne tantomeno chi possa averla uccisa, ma non cita affatto la consegna della chiave. I rapporti tra la donna e la band erano inesistenti, dopo la fuga della donna con tutti i soldi della band. Ben e Jenny, che sostituisce Semir (Erdogan Atalay), in vacanza a Maiorca per distrarsi dalla separazione da sua moglie, interrogano Tom, e scoprono che il cantante, caduto in disgrazia dopo l’uscita dalla band, lavora come addetto alle pulizie. Tom rivela di aver ricevuto alcune telefonate dalla sua ex moglie a cui ha riattaccato. Ben, grande fan dei Brushes, non riesce a comprendere i motivi che hanno portato Tom alla rovina e Mark a diventare un alcolizzato. Mark cerca di contattare Tom ma quest’ultimo non ha alcuna voglia di incontrarlo: non può dimenticare il suo tradimento con Lisa, pochi giorni prima che questa scappasse con tutti i soldi della band. Le indagini conducono a Kohler, l’ex impresario dei Brushes, arricchitosi inspiegabilmente. Mark si reca da Kohler e lo ricatta, chiedendo dei soldi in cambio della mancata consegna di documenti alla polizia (contenuti nella cassetta di sicurezza di Lisa, aperta dalla chiave lasciata prima della morte). Kohler non nega di essere il mandante dell’assassinio di Lisa e ammette di essere stato il beneficiario dei soldi prelevati da Lisa e di essersi arricchito dallo spaccio di droga. Ha fatto ammazzare Lisa perchè la donna (condannata alla morte certa da un tumore) voleva rivelare tutta la verità. Kohler accetta lo scambio (documenti compromettenti contro soldi) e fissa un appuntamento. Dopo lo scambio Kohler fa catturare Mark dai suoi uomini e lo conduce in un sotterraneo, dove è presente anche Tom. Ben e Jenny riescono a trovare il nascondiglio e mentre la donna ingaggia una colluttazione con i killer, Ben insegue Kohler (arrampicandosi alla sua auto) e, dopo essere stato disarcionato spara alle ruote dell’autovettura, causando uno spaventoso incidente. Jenny riesce ad eliminare i killer e a liberare Tom e Ben dalla morte per soffocamento. Dopo aver compreso tutta la verità Tom torna a suonare assieme ai Brushes.

In “Avidità” Bashar Naas viene freddato da 3 uomini dopo un inseguimento sull’autostrada. L’uomo lavorava per la Turkiye Invest, una società in cui lavora anche Ismet, il cugino di Semir. Ben e Semir si recano da Ismet, in cerca di informazioni e trovano il ragazzo intento a raccogliere i risparmi dei suoi familiari da investire in fantomatiche operazioni nel settore dell’energia solare ad un tasso molto elevato. Il collaboratore di Ismet, Ahmed, cognato di Bashar, scappa con tutti i soldi raccolti (130.000 euro). Dalle indagini si scopre che la società è indagata in Turchia per truffa: i soldi raccolti vengono investiti in maniera fraudolenta, non esiste alcun parco solare in costruzione. Ismet, preoccupato per la sorte dei risparmi dei suoi familiari, conduce un’indagine parallela ed assiste all’assassinio di Ahmed. In seguito alla colluttazione con i sicari, Ismet riesce a strappargli parte della lettera di vettura custodita da Ahmet (e cercata dai sicari) e dopo l’arrivo di Ben e Semir i sicari si danno alla fuga. L’unico modo per catturare i criminali consiste nell’utilizzare Ismet come esca, chiedendo la restituzione dei soldi dei familiari in cambio dei dati contenuti nella lettera di vettura. 

Ismet chiama Uner, il capo dell’organizzazione, e gli propone lo scambio. All’incontro assiste un’unità di intervento della polizia che riesce ad arrestare Uner, che prima dell’arresto brucia la sua copia. La valigetta non conteneva i 130.000 euro e Ismet, che ha rovinato l’intera famiglia, verrà presto arrestato per aver provocato danni notevoli nell’inseguimento con l’auto. Uner verrà estradato per truffa in Turchia ma non ci sono prove insufficienti per l’incriminazione per l’omicidio di Bashar e Ahmed. Ben e Semir, grazie all’aiuto del tecnico della scientifica Hartmut Freund (Niels Kurvin) riescono a recuperare i dati mancanti e si recano al porto di Dusseldorf, dove è custodito il container che contiene gli introiti derivanti dalla truffa (90 milioni di euro). Durante l’estradizione un commando riesce a liberare Umete lo conduce al porto, dove trovano Ben e Semir. Nasce un conflitto a fuoco vinto da Ben e Semir grazie al coraggioso intervento di Ismet. Uner tenta di fuggire ma Ben spara alle gomme della sua auto, provocandone il ribaltamento e l’incendio. Ismet è riuscito a recuperare tutti i soldi dei suoi familiari e riacquista la fiducia dei genitori e dell’intera comunità.

Trama puntata 8 settembre 2014 – Hanna, una ragazza di 17 anni, è vittima di un tentativo di rapimento; Ben e Semir riescono a sventarlo e scoprono che Hanna vive in un centro sociale da quando sua madre è morta, uccisa dal padre. Ben si trova coinvolto in un folle inseguimento in autostrada tra dei malviventi e un uomo che stanno provando ad uccidere. Il fuggitivo è Marco Bernharts, un guardiano dello zoo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori