THE AMERICANS 2 / Riassunto puntata finale 10 gennaio 2015: Elizabeth e Phillip discutono sul futuro della figlia

- La Redazione

Ieri sera è andata in onda su Fox l’ultima puntata di The Americans, la serie tv statunitense interpretata da Keri Russell e Matthew Rhys. Riassunto del finale di stagione

The_Americans
The Americans

Ieri sera è andata in onda su Fox l’ultima puntata di The Americans, la serie tv statunitense interpretata da Keri Russell e Matthew Rhys. In questo finale di stagione, intitolato Echo, Phillip (Matthew Rhys) ed Elizabeth (Keri Russell) riescono a persuadere Fred ad introdursi all’interno della fabbrica di vernice con le scarpe speciali, dandogli tutte le indicazioni su come contattarli e fargli avere ciò che gli hanno chiesto di prendere. Una volta rimasti da soli in macchina, i due cominciano a parlare di Paige (Holly Taylor), che è riuscita a convincerli a mandarla in Pennsylvania per una manifestazione pacifica e finiscono poi per raccontarsi qualcosa in più del loro passato in Russia, fino a quando non intercettano una chiamata che li mette a conoscenza del fatto che Fred è stato ferito da una guardia posizionata nella zona di sicurezza, dopo che questa si era accertata del fatto che il loro complice non aveva le credenziali per accedere alla struttura. Prima di morire a causa della ferita, Fred riesce comunque ad avvertire Phillip ed Elizabeth di essere riuscito a procurarsi ciò che volevano. Paige ritorna a casa raccontando della manifestazione contro la bomba atomica a cui ha assistito e si mostra molto colpita dal fatto che il pastore della chiesa che frequenta si sia fatto arrestare per sostenere la causa: Elizabeth non può fare a meno di notare e di essere contenta per la passione dimostrata dalla figlia, che crede in qualcosa. Stan (Noah Emmerich) riesce ad avere accesso al programma Echo e a rubare tutte le informazioni che gli servono per far liberare Nina (Annet Mahendru) e prende poi accordi con Arkady (Lev Gorn), che gli assicura che la ragazza avrà salva la vita e che potrà presto incontrarla. Nel frattempo, Phillip si reca da Martha (Alison Wright) nei panni di Clark e confessa alla donna di non volere figli, per poi scoprire che questa ha acquistato una pistola, ma mentre si trova lì riceve una telefonata di Elizabeth, che lo costringe a tornare a casa. Una volta tornato nella sua abitazione, la moglie lo informa del fatto che Larrick sembra essere scomparso nel nulla: i due partono in tutta fretta per Virginia Beach, per accertarsi del fatto che l’uomo non sia arrivato a fare del male a Jared, portando con loro anche Paige ed Henry. Mentre Elizabeth si reca da Jared per portarlo in un luogo sicuro, Phillip esce per dare istruzioni a coloro che dovranno prendere in consegna il ragazzo, e intanto Paige sembra essere sempre più insospettita dal comportamento e dalle lunghe assenze dei genitori e forse percepisce che i due nascondono qualcosa. Dopo essersi incontrato con i suoi complici, Phillip viene rapito da Larrick, che lo chiude nel bagagliaio della sua auto e poi si reca da Elizabeth e Jared, prendendo in ostaggio anche loro. Larrick ribadisce ancora una volta ad Elizabeth di non aver nulla a che fare con la morte di Emmett e Leanne, i gentori di Jared, e proprio subito dopo il ragazzo estrae una pistola con la quale spara a Larrick, che risponde al fuoco ferendo il ragazzo in modo molto grave. Stan, il cui matrimonio con Sandra (Susan Misner) è giunto ormai al capolinea si reca all’appuntamento stabilito con Arkady per la consegna del dischetto con il programma Echo, mentre Phillip ed Elizabeth rimangono sconvolti nell’apprendere che è stato proprio Jared ad uccidere i genitori e la sorellina. In punto di morte, infatti, il giovane racconta alle due spie che il Centro avrebbe voluto reclutarlo per i propri scopi, ma vista la contrarietà dei genitori a tale idea e l’opera di persuasione attuata da Kate, amata dal ragazzo, lui si sentì in dovere di eliminare coloro che non gli avrebbero permesso di servire la sua vera patria. Inoltre, Jared rivela ai due che fu proprio Kate a informarlo della vera identità dei genitori e a farlo perciò ad arrivare alla consapevolezza che la sua esistenza era costruita su bugie e inganni; poi, prima di esalare l’ultimo respiro, il ragazzo prega Elizabeth e Phillip di informare il Centro del sacrificio da lui compiuto per salvare loro la vita. Dopo essere stato nel posto stabilito assieme a Stan, Arkady si reca da Nina e le consegna un biglietto, dal quale si capisce chiaramente che l’uomo non ce l’ha fatta a tradire il proprio paese e ha rinunciato a passare ai russi le informazioni relative al programma Echo: Nina dovrà quindi essere esfiltrata e rimpatriata in Russia, dove verrà processata per tradimento. Senza essere visto, Stan osserva la ragazza salire sull’auto che la farà andare incontro al loro destino. Phillip ed Elizabeth incontrano Claudia (Margo Martindale), che spiega loro che il Centro ha intenzione di reclutare dei clandestini di seconda generazione, i figli, cioè, degli agenti già infiltrati, molto più credibili e adatti a superare dei controlli nel caso in cui dovessero arrivare a lavorare all’FBI. L’agente informa i due del fatto che, dopo Jared, il Centro ha deciso di reclutare anche Paige. Poco dopo, Phillip avvicina Arkady facendogli capire che lui e sua moglie smetteranno di porsi al servizio dell Russia se qualcuno oserà avvicinare Paige e, appena finito, con l’uomo corre ad informare Elizabeth che, tuttavia, sembra aver cambiato idea e non trova più improbabile il fatto che la figlia possa dare un senso alla propria esistenza lottando per la sua vera patria: Phillip, però, si oppone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori