Senza Identità anticipazioni puntate 9 e 2 Gennaio 2015: ancora guai in vista per la nostra vendicatrice…

Questa sera su Canale 5 va in onda la quarta puntata di Senza identità. Vediamo le anticipazioni sulla serie spagnola che ha come protagonista Megan Montaner

02.01.2015 - La Redazione
senza-identita-montaner_R439
Megan Montaner

Siamo ormai agli sgoccioli di questa prima stagion di Senza identità, la serie tv che ha segnato il ritorno su Canale 5 della bella Megan Montaner nei panni di Maria. Cosa succederà nella puntata del 9 Gennaio prossimo? Ancora guai in vista per la nostra vendicatrice che, passeggiando per le strade di Madrid,incontrerà un ex insegnante e questo la mette sul chi va là. La nostra “Mercedes” si sente troppo esposta e l’arrivo di un’email anonima al suo indirizzo non fa che complicare le cose. Un nuovo salto nella Madrid 2001 ci mostra Maria in crisi sul fatto se denunciare la sua famiglia oppure no. Inoltre, l’intervista che Juan ha rilasciato ad un giornalista sul caso dei bambini rubati è stato per lei come un tradimento. Maria può davvero fidarsi di Juan?

Su Canale 5 va in onda una nuova puntata di Senza Identità, tra i protagonisti della serie anche lattore Daniel Grao, che interpreta Juan, un avvocato che indaga sul traffico di bambini venduti illegalmente. Juan è una persona con una maturità che gli consente di superare gli ostacoli della vita. onesto e semplice, ha detto lattore in unintervista al sito Pizquita. Poi ha aggiunto: Mi piace la sua freschezza. Lattore ha parlato anche di Megan Montaner, protagonista della serie: Mi è piaciuto improvvisare il primo bacio tra Maria e Juan. Lavorare con Megan è un piacere. E divertente.

Questa sera su Canale 5 va in onda una nuova puntata di Senza Identità, tra i protagonisti della serie anche lattrice Veronica Sanchez, che interpreta Amparo, la figlia Fernanda (Victoria Abril) e sorella di Maria (Megan Montaner). In unintervista al sito Pizquita, ha parlato del suo personaggio. Amparo è una sopravvissuta. è una donna che è nato in un ambiente molto difficile ed è del tutto solo nella vita. Ha solo la madre e con la quale ha un rapporto molto difficile. Si amano, ma Amparo odia anche la madre perché la incolpa di non essere in grado di darle una vita migliore, ha detto lattrice. Poi ha aggiunto: Inoltre, Amparo è piena di cattivi sentimenti, frustrazione, invidia, gelosia e soprattutto è disposto a tutto pur di uscire da quel buco in cui vive. E immorale e ha un lato molto scuro. Infine ha detto che è stato molto bello interpretare questo personaggio: E un bel personaggio, perché è pieno di sfumature.

Uno dei personaggi più controversi di Senza identità è Bruno Vergel, il figlio di Enrique e cugino di Maria (Megan Montaner), che desidera che la ragazza si innamori di lui. In unintervista a Pizquita, lattore Miguel Angel Munoz ha parlato di Bruno, il suo personaggio: E una persona che ha un grande problema mentale, che ha sofferto molto, non solo per l’amore non corrisposto che prova per Maria, ma perché quando torna da New York scopre che la sua famiglia non è come lui ha sempre pensato. Più o meno la stessa cosa accade a Maria, ha detto lattore. Poi ha aggiunto: Se una persona che non sta bene psicologicamente fa questa scoperta, diventa più pazzo ancora, e questa follia lo fa essere senza scrupoli, freddo e calcolatore. Ma ci tengo a dire che Bruno si comporta così perché ha sofferto molto.

Questa sera, venerdì 2 gennaio, alle 21.10 su Canale 5 va in onda una nuova puntata di Senza identità, la serie spagnola con protagonista Megan Montaner. Prima di scoprire le anticipazioni, rivediamo quanto successo settimana scorsa. Un flashback mostra come Maria (Megan Montaner) riuscì a raggiungere Hong Kong dopo essere scappata di prigione, e la sua partenza per Madrid dopo essersi procurata documenti falsi e dopo aver donato il denaro della sua amica Irina all’orfanotrofio della sua città natale. La narrazione ritorna poi ai giorni in cui Maria indaga sulla sua storia: la ragazza riceve la visita di Amparo (Veronica Sánchez), che le chiede scusa per il suo comportamento e le comunica di essere intenzionata a seguire un corso di parrucchiera ed estetista a Madrid, invogliata dal fatto che, adesso, sa di avere un punto di riferimento in città. Maria chiede ad Amparo di Fernanda (Victoria Abril) e la ragazza le risponde che la donna sta bene. Enrique (Tito Valverde) rivela a suo figlio di essere a conoscenza del suo inganno e decide di parlargli chiaramente, mentre Fernanda si decide a smettere di bere per le sue figlie e lo confida a Trini (Marisol Membrillo), ma poi si sente male in presenza dell’amica, che non riesce a far sapere ad Amparo che sua madre sta male.Maria non riesce ancora a perdonare suo padre Francisco (Jordi Rebellon) e manifesta a Enrique la volontà di denunciare l’uomo per averla sottratta ai suoi genitori naturali e perché sospetta che abbia ucciso un uomo: lo zio però la blocca e le dimostra che il guardiano dell’orfanotrofio è morto a causa di un’intossicazione. Arrivata a casa di Fernanda, Trini trova un biglietto di Amparo, che comunica alla madre che starà a Madrid per qualche giorno e non vuole essere cercata, mentre Curro (Antonio Hortelano) fa pressioni sulla figlia di Fernanda perché faccia in modo di andare a stare da Maria e lo aiuti a portare a termine il suo piano per procurarsi i soldi che gli servono. La giovane Fuentes chiarisce le cose con suo padre e chiede scusa a Luisa (Lydia Bosch), manifestando l’intenzione di lasciarsi alle spalle il passato, ragione che la induce a smettere di aiutare Juan (Daniel Grao) nelle sue indagini, generando la delusione di quest’ultimo. 

Con uno stratagemma, Amparo riesce a stabilirsi in casa di Maria e cerca di indurre la ragazza a fidarsi di lei, mentre proprio la Fuentes chiede a Pablo (Eloy Azorin) di aiutarla a scovare la persona che ha sottratto a Juan i documenti che comprovano il traffico di bambini avvenuto nell’orfanotrofio in cui è nata. Bruno (Miguel Angel Muñoz) si decide a farsi intervistare per dare una testimonianza in qualità di sopravvissuto all’attentato alle Torri Gemelle. Fernanda sente disperatamente la mancanza di Amparo, che non si è fatta vedere all’ospedale e continua a essere messa sotto pressione da Curro, che ha capito che la ragazza è rimasta conquistata dal mondo di Maria e perciò si sta disinteressando del piano che lui intende portare a termine: l’uomo la minaccia e finisce per picchiarla. 

Fernanda si insospettisce perché Amparo non è ancora andata a trovarla e non la chiama, così Trini cerca di di tranquillizzare la donna. Luisa incontra Amparo e, dopo aver chiacchierato con la ragazza, che non le dice di essere la sorella di Maria, la invita a casa sua: quando Maria lo viene a sapere va su tutte le furie e dice chiaramente alla ragazza che non intende rivelare ai genitori adottivi la sua identità, perché teme che questi possano capire che sta ancora indagando sul suo passato e non vuole far loro del male. Pablo riesce a risalire alla targa dell’auto che ha investito Juan, ma l’automobile risulta poi essere stata rubata, mentre Enrique mette alle strette suo figlio Bruno e gli dice chiaramente di sapere del suo inganno, ma anche il ragazzo pare essere a conoscenza di qualcosa inerente al passato del padre, che sembra avere un legame con Roberto (Luis Mottola). Amparo dà a Curro dei gioielli per non ricevere più pressioni da lui, ma l’uomo viene arrestato poco dopo: Maria le assicura che lei stessa si accerterà che l’uomo rimanga in carcere a lungo.

Trini riesce a rintracciare Maria e le comunica che la sua vera madre è ricoverata in ospedale e che però adesso è scomparsa, mentre Amparo si reca da Bruno con la scusa di farsi visitare a causa delle botte prese da Curro e finisce per sedurlo; il ragazzo cerca di sapere che legame abbia con Maria, ma la ragazza non si lascia sfuggire nulla. Juan è pronto a tenere un intervento relativo alle adozioni illegali nel corso di una conferenza, ma all’ultimo momento il suo intervento viene cancellato, con suo grande disappunto: l’avvocato cerca di opporsi ma i suoi tentativi non portano a nulla. A questo punto la narrazione fa un balzo fino al 2012, e ci fa vedere Maria che si reca in ospedale: la ragazza è andata a trovare la sua tata che constata, incredula, che la ragazza è viva, al contrario di ciò che tutti credono. Maria ringrazia l’anziana donna per come l’ha sempre trattata, ma la loro conversazione viene interrotta dal padre adottivo di Maria, anche lui in ospedale allo scopo di far visita alla fedele tata. La donna non fa che ripetere di aver visto Maria all’uomo, che non è andato lì da solo, ma si trova in compagnia di una bimba che lo chiama papà. Maria si rende conto del fatto che tutti si sono dimenticati di lei, ma sembra essere intenzionata a far sì che, ben presto, tutti si accorgano del suo ritorno.

Trama puntata 2 gennaio 2014 – Madrid, anno 2013. Maria assume l’identità di Mercedes Dantes. La giovane donne sorveglia costantemente, a distanza, la madre adottiva Luisa e lo zio Enrique e invia all’uomo messaggi intimidatori. Madrid, anno 2001. Maria continua le sue indagini sull’incidente in cui è rimasto ferito l’avvocato Juan e viene inoltre a conoscenza dell’esistenza di Beatriz, la zia materna di Bruno, morta in circostanze oscure.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori