STRISCIA LA NOTIZIA / Un nuovo tapiro alla senatrice Pezzopane e al suo boyfriend? News di oggi, 26 gennaio 2015

- La Redazione

Nella puntata di Striscia la notizia del 24 gennaio scorso, Mr. Neuro ha percorso i 68 chilometri del raccordo anulare di Roma e ha trovato la strada priva di luci

Foto-Mediaset
Mediaset
Pubblicità

Ancora una volta a Striscia la notizia verranno presi di mira la senatrice Pezzopane e il suo fidanzato trentenne che è stato protagonista di un malinteso su un presunto secondo posto al concorso di bellezza Il più bello dItalia. Sia la senatrice che il suo fidanzato e perfino Barbara DUrso che li ha invitati in studio più volte hanno ricevuto il tapiro per le bugie che gli inviati di Striscia sostengono che abbiano raccontato. Tramite un video promo della puntata Ezio Greggio ed Enzo Iacchietti hanno informato i telespettatori che torneranno sullargomento. Un altro tapiro in vista? Ma la DUrso non si aspettava di chiudere finalmente questa faccenda con la sua puntata di Domenica Live con ospite la coppia?

Pubblicità

Questa sera, lunedì 26 gennaio, alle 20.40 su Canale 5 torna il consueto appuntamento con Striscia la notizia, il tg satirico di Antonio Ricci condotto da Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti. Proprio quest’ultimo, sabato è stato ospite di Silvia Toffanin a Verissimo. “Enzino” ha raccontato il segreto della sua collaborazione storica e di successo con l’amico e collega Ezio Iacchetti. “Il segreto è non vedersi tutti i giornici. Ci sentiamo molto quando non ci vediamo, ci facciamo tanti scherzi al telefono. A volte andiamo anche in vacanza insieme, ma ci vediamo poco. E’ come andare a scuola: quando non ti vedi per tanto hai voglia di stare insieme”, ha detto Iacchetti. Poi con più serietù ha aggiunto: “A parte la reciproca stima professionale, ci troviamo benissimo dalla prima volta che abbiamo fatto Strscia nel 1994”. Clicca qui per vedere l’intervista

Pubblicità

Nella puntata di Striscia la notizia del 24 gennaio scorso, Mr. Neuro ha percorso i 68 chilometri del raccordo anulare di Roma, una delle strade più trafficate al mondo, e ha trovato la strada interamente priva di luci, con grosso pericolo per la viabilità. Nelle scorse puntate Jimmy Ghione si è occupato del sovraffollamento del pronto soccorso, realizzando servizi all’interno delle strutture Sant’Andrea di Roma e San Giovanni Bosco di Napoli, in cui i pazienti vengono visitati anche per terra e sulle scrivanie. L’inviato ha intervistato il professor Salvatore Di Somma, Primario di medicina di urgenza, che ha spiegato come nel 70% dei casi non sia necessario il ricorso al pronto soccorso ma sarebbe sufficiente farsi visitare dal medico di famiglia, e questa è uno dei casi principali della criticità. Luca Galtieri è tornato ad occuparsi del caso dell’anziano di Pinerolo, multato per aver attraversato le strisce pedonali con eccessiva lentezza. Il primo cittadino di Pinerolo ha deciso di pagare di tasca sua la multa ma i vigili hanno denunciato i fatti, che si sarebbero svolti diversamente: secondo i vigili Roberto è stato multato per aver attraversato con il rosso. L’inviato ha provato ad attraversare la strada con un passo lento, da ottantacinquenne, e si è reso conto che è impossibile giungere dall’altra parte del marciapiede con il verde, che ha una durata molto limitata, non coerente con l’attraversamento di un anziano. Capitan Ventosa ha provato ad acquistare su internet i biglietti per il concerto di Vasco Rossi ma visitando il sito ufficiale Ticket One i biglietti risultano esauriti nel giro di pochi secondi. Dopo qualche minuto su altri siti, non ufficiali, è possibile acquistare i biglietti, a prezzi esorbitanti. Il fenomeno non riguarda solo i concerti di Vasco ma tutti gli eventi musicali e non di particolare rilevanza. Oltre al bagarinaggio virtuale, resiste il bagarinaggio classico, come mostrato da alcune immagini realizzate l’anno scorso nei pressi dello stadio San Siro. L’inviato ha intervistato Stefano Lionetti, amministratore delegato di Ticket One, che ha chiesto un intervento più incisivo da parte di Siae ed Agenzia delle Entrate, e ha spiegato che alcuni artisti organizzano la vendita in maniera tale da scoraggiare tale fenomeno, citando ad esempio Ligabue. Edoardo Stoppa è tornato ad occuparsi di sperimentazione animale e vivisezione. A più di un mese dalla scoperta delle scimmie da sperimentazione, tenute in maniera discutibile dal professor Caminiti, il professore non ha ancora concesso l’intervista all’inviato, diversamente da quanto promesso. Christian Cocco ha raccolto la testimonianza di un altro sequestrato, Michelangelo Mundula, che lamenta 2 pesi e 2 misure da parte dello Stato. Mundula è rimasto prigioniero per 4 mesi e mezzo nel 1988. Vittorio Brumotti si è recato a Nicolosi, in provincia di Catania, dove il palaghiaccio è stato abbandonato dal 2011 e comincia a mostrare i primi segni di cedimento. La struttura è costata 600 milioni di lire e per ristrutturarla basterebbero 60.000 euro.        

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori