LAPPRENDISTA STREGONE/ Su Rai 2 il film con Nicolas Cage e Monica Bellucci. L’anello con il drago, video

- La Redazione

L’apprendista stregone: stasera, mercoledì 7 gennaio 2015, va in onda su Rai 2 il film diretto nel 2010 da Jon Turteltaub. Nel cast Nicolas Cage, Monica Bellucci, e Jay Baruchel

Fotolia_telecomando_R439
Fotolia

Ne L’apprendista stregone, il film stasera in onda su Rai Due, gli incantesimi sono per metà frutto di manipolazione della fisica e per metà imponderabile metafisica. Si tratta di unencomiabile rappresentazione dell’incursione della razionalità nella magia causato per spiegare la frequente presenza di eventi inspiegabili agli occhi dell’uomo comune. In questa clip dal film, Balthazar (Nicolas Cage) individua colui che un giorno diventerà il suo apprendista grazie ad un oggetto molto prezioso!

Questa sera andrà in onda su Rai Due il film Lapprendista stregone con Nicolas Cage. La pellicola non gode certo del favore della critica che lha stroncata senza eccezione considerandola una storia slabbrata e tirata per le lunghe. Inoltre al film non viene riconosciuta una certa originalità bensì ladattamento a qualsiasi moda in materia di film d’azione e fantasia senza criterio. Anche da un punto di vista tecnico ci sarebbe molto da dire: montaggio frenetico realizzato senza coscienza, fotografia a colori saturi e contrastati, scelte di casting sbagliate. In attesa di elaborare un vostro giudizio personale ecco a voi il trailer del film:

Questa sera su Rai Due L’apprendista stregone. Come il titolo lascia intuire la pellicola nasce dall’omonima ballata composta da Wolfgang Goethe, poi diventata poema sinfonico grazie alle musiche di Paul Dukas e infine arrivata al cinema come segmento di Fantasia protagonista Topolino. In questa nuova clip dal film vi mostriamo il corso base di stregoneria che Nicolas Cage alias Balthazar Blake fa a Dave, un ragazzo dalle doti misteriose che incontra sul suo cammino e si serve per combattere il suo nemico/amico Maxim Horvath. Gli umani usano solo il 10% del loro cervello ma uno stregone può usare tutte le sue potenzialità al 100%. Ecco le basi di ciò che Dave ha bisogno di sapere. Ve lo mostriamo in questa clip:

L’apprendista stregone, diretto da Jon Turteltaub e prodotto da Jerry Bruckheimer, andrà in onda questa sera su Rai Due. Come spesso accade nei film Disney, anche qui ci sono innumerevoli citazioni alle opere precedenti prodotte dalla casa d’animazione. Vi sfidiamo a riscontrarne alcune. Noi abbiamo pensato trovato il ritratto di Buzz Lightyear, personaggio di Toy Story, nella sveglia presente nella stanza di Dave da piccolo così come la lampada di Aladin durante la sua visita al negozio di Balthazar. Inoltre in una scena vengono anche incantati piatti e lavandino per essere lavati così come faceva Merlino ne La spada nella roccia, film del 1963. In attesa di poterne scoprire altre questa sera, avete mai sentito parlare della trappola dello specchio ungherese? Scoprite di cosa si tratta guardando questa nuova clip dal film:

Oggi, mercoledì 7 gennaio Rai 2 trasmetterà il film Lapprendista stregone (The Sorcerer’s Apprentice), pellicola del 2010 diretto da Jon Turteltaub. La pellicola, interpretata tra gli altri da Nicolas Cage, Jay Baruchel, Teresa Palmer, Alfred Molina e Monica Bellucci, ha una durata di 109 minuti. La narrazione parte da fatti avvenuti nel 740 d. C., quando Maxim Horvath (Alfred Molina), apprendista stregone del famoso mago Merlino, tradisce il suo mentore per fare un piacere a Morgana (Alice Krige). Un altro apprendista del celebre mago, Balthazar Blake (Nicolas Cage) viene perciò incaricato dal suo maestro di mettersi alla ricerca del Sommo Merliniano, l’unica persona in grado di sconfiggere Morgana. Veronica (Monica Bellucci), altra apprendista di Merlino, riesce ad imprigionare lo spirito della terribile fata nel suo corpo e poi si chiude all’interno di una bambola chiamata Grimhold.

Nel corso dei mille anni successivi, proprio Balthazar si occupa di custodire tale oggetto, che è capace di trattenere le anime dei tanti seguaci di Morgana che è riuscito a catturare. New York, 2000. Balthazar riconosce in Dave (Jay Baruchel), un bambino di dieci anni, il Sommo Merliniano che il suo maestro gli chiese a suo tempo di trovare: Balthazar affida dunque al ragazzino un anello, ma inavvertitamente permette allo spirito di Maxim di liberarsi ed è costretto ad ingaggiare con lui una furiosa lotta, per poi finire imprigionato assieme al suo nemico in un vaso molto antico. Terrorizzato dallo spettacolo che si è appena svolto sotto i propri occhi, Dave scappa e informa la sua insegnante e i suoi compagni di classe di ciò che ha appena visto, ma nessuno pare voler credere al suo racconto.

Nella fretta di andare via, Dave smarrisce la Grimhold. Baltazar riesce a ritrovare la bambola soltanto dieci anni dopo, e riesce inoltre a ritrovare anche Dave che, ormai ventenne, è divenuto uno studente di fisica molto brillante, e ha ancora con sé l’anello donatogli da Blake nel corso del loro primo incontro. Balthazar comincia dunque ad iniziare alla magia il suo pupillo e questo, se inizialmente non sembra essere molto interessato all’argomento, riceve una spinta ad impegnarsi di più nell’apprendimento delle arti magiche quando si rende conto che potrebbe utilizzare ciò che sta imparando per far innamorare di se Becky (Teresa Palmer), la ragazza per cui nutre un sincero amore: è così che Dave diviene l’apprendista stregone di Balthazar, allo stesso modo in cui quest’ultimo lo fu di Merlino. Servendosi dei suoi poteri magici ma anche delle innumerevoli conoscenze scientifiche di cui dispone (utilizza infatti dei macchinari elettrici per i suoi scopi), Dave riesce ad annientare sia Maxim che Morgana, liberata assieme a Veronica da Horvath, dopo essere riuscito ad entrare in possesso della bambola in cui i loro spiriti erano imprigionati.

Nell’impresa lo aiuta anche Becky, con la quale sembra finalmente aver stabilito un rapporto. Dopo aver sconfitto gli avversari, Dave riesce a ridare la libertà a Veronica, che però sembra destinata a rimanere ancora lontana dall’amato Balthazar, che dopo il faticoso scontro con Maxim Horvath si è accasciato al suolo e non riprende conoscenza. Sarà Dave a risvegliarlo, anche se non ci riuscirà al primo colpo, permettendo così all’uomo che l’ha iniziato alla magia di riabbracciare dopo secoli la donna che ama.

Dunque, tutto sembra essersi risolto nel migliore nei modi, anche se nella scena finale vediamo una persona misteriosa prendere il cappello di Maxim Horvath da un mobile, posto differente da quello in cui l’infido mago lo aveva smarrito nel corso dello scontro finale con il nemico Balthazar. Prodotto dalla Disney, il film è disseminato di citazioni che si riferiscono ad alcuni dei successi prodotti in precedenza dalla casa di produzione: è il caso, ad esempio, della scena in cui compare una sveglia che raffigura Buzz Lightyear, il simpatico eroe di Toy Story, ma anche di quella in cui Dave pratica un incantesimo sulle scope per fare pulizia nel suo laboratorio, proprio come avviene in Fantasia, del 1940. Uscendo fuori dal mondo della Disney, la pellicola presenta poi riferimenti a Gustave Dorè, a Indiana Jones e a Guerre stellari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori