ELIO/ Ironico e capace di andare oltre le apparenze, ai Bootcamp il giudice saprà fare la differenza. Ristampati i primi tre album (X Factor 2015)

- La Redazione

Fedez, giudice di X Factor, si è dimostrato severo con Giuseppe Forchia ma ha saputo ricredersi su Marco Gori. Il rapper pronto a far valere le sue opinioni nei Bootcamp

xfactor4_elio
Elio sarà di nuovo tra i giudici del talent show
Pubblicità

Dopo la fase dedicata alle audizioni, il talent musicale X Factor in onda sulla piattaforma satellitare di Sky, entra nel vivo con i Bootcamp. Tra i protagonista cè anche e soprattutto il giudice Stefano Bellisari conosciuto maggiormente con il nome darte di Elio. In attesa di vederlo allopea, cè una interessante novità per tutti i fans e gli appassionati che Elio e Le Storie tese hanno saputo produrre in tanti anni di spettacolo. Nello specifico, Elio con la propria band ha annunciato la presentazione del loro prossimo progetto discografico basato sulla riedizione dei primi tre album della loro carriera: Elio Samaga Hukapan Karyiana Turu, Italyan, Rum Casusu Cikti e Esco dal mio corpo e ho molto paura.

Pubblicità

Anche nell’ultima puntata delle Audizioni di X Factor 2015 abbiamo visto Elio cimentarsi nel suo sport preferito, prendere in giro i concorrenti più strani con la sua inconfondibile ironia. Tra coloro che hanno solleticato di più il suo senso dell’umorismo c’è sicuramente Maco Gori, presentatosi sul palco vestito da “damerino”. Nonostante questo il giovane passa il turno ma è Elio ha ricordargli che non è simpatico a nessuno, tantomeno a lui. Nonostante questo Elio giudica obiettivamente l’esibizione e lo manda ai bootcamp con 4 sì. Oltre all’ironia, Elio sa però essere anche dolce, ma soprattutto brutalmente onesto. Preferisce dire le cose in faccia a far rendere conto ai ragazzi a che punto sono della loro formazione, piuttosto che prenderli in giro paventando chance di successi internazionali. Qualcosa di simile avviene con Giuseppe Forchia: Elio lo prende un po’ in giro per il look stravagante, ma poi, onestamente, gli dice che la voce c’è, ma il talento non è ai livelli che si aspetterebbe da qualcuno passato ai Bootcamp di X-Factor. Semplicemente non è al livello degli altri concorrenti. Elio è poi rimasto molto stupito dal duo italo-britannico dei The Van Houtens: pur apprezzando l’eccentricità di fratello e sorella ha ricordato a lui, vestito come John Lennon, che rappresenta sicuramente un problema nella coppia. Elio ha poi avuto un ruolo determinante nel passaggio ai Bootcamp di Giacomo Runco, che ha mandato in visibilio il pubblico con la sua ballata e la sua voce melodiosa lasciando però piuttosto indecisi gli altri te giudice. Elio ammette che il testo è “confezionato per ragazzine” ma ricorda ai colleghi che sarebbero folli a non prenderlo. Alla fine Skin, Mika e Fedez non hanno potuto fare altro che dargli ragione. Nei bootcamp “l’occhio lungo” di Elio sarà sicuramente molto utile per scremare ulteriormente la rosa dei nomi che parteciperanno poi effettivamente al talent show di Sky.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori