THE LOBSTER / Al cinema il film di Yorgos Lanthimos. La candidatura al Festival di Cannes (oggi, 15 ottobre 2015)

- La Redazione

Oggi, giovedì 15 ottobre 2015, esce al cinema The lobster, il film fantasy sentimental.drammatico di Yorgos Lanthimos con Colin Farrel e Rachel Weisz. La presentazione del film

Cinema_SalaR439
Il film al cinema (Infophoto)

‘The lobster’, da oggi l cinema,è costato circa 4 milioni di euro. Il lungometraggio è candidato per la Palma d’oro 2015 nel Festival di Cannes. Il regista greco Yorgos Lanthimos, in un’intervista dichiara che questo è il suo primo lavoro in lingua inglese, racconta di una storia d’amore non convenzionale, che va oltre i soliti schemi. Aggiunge che viene mostrata la difficoltà nel cercare la persona giusta e la sofferenza nello stare in solitudine in sua attesa. Tutto reso poi più complicato dalle regole che ci sono all’interno della storia, che rendono questo futuro abbastanza grottesco.

Uno dei tanti film in uscita oggi è The lobster, diretto dal regista greco Yorgos Lanthimos, questo film racchiude più generi. Si va dal drammatico al sentimentale, fino al commedy, passando per il fantasy, la durata è di circa due ore. Il cast è composto da: Colin Farell (David), Rachel Weisz (una donna miope), Lea Seydoux (il capo dei Solitari), Ben Wishaw (lo zoppo), John C. Reilly (l’uomo bleso), Olivia Colman (manager dell’hotel), Ashley Jensen (la donna dei biscotti).

La trama. Questo film è ambientato in un futuro prossimo e alquanto immaginario, visto le strane regole che sono in vigore. Non si può rimanere single dopo una certa età, pena la segregazione in un hotel dove si subiscono delle punizioni e strane liste di domande a cui si deve obbligatoriamente rispondere. Inoltre c’è un tempo limite, 45 giorni, per trovare un’anima gemella, altrimenti ci sarà la loro trasformazione in un animale, che potranno stesso loro decidere quale. Ogni tipologia di persona è succube di questa regola, come ad esempio uomini d’affari e donne in carriera. Al di fuori di quest’ hotel, invece accade il contrario, ci sono i ribelli, chiamati Solitari, che vivono senza rispettare questa legge, ma che hanno la regola di rimanere single. Infatti il protagonista, che prima si trova recluso nell’albergo, scappa e si ritrova in mezzo ai ribelli, dove trova l’amore che non può però essere espletato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori