SAVINO ZABA/ Dopo Enrique Iglesias come se la caverà nei panni di Robbie Williams? (Tale e Quale Show 2015, puntata 2 ottobre)

- La Redazione

Savino Zaba a Tale e quale show: dopo aver interpretato Enrique Iglesias, come se la caverà il conduttore pugliese nei panni di Robbie Williams? Puntata del 2 ottobre 2015

zaba_savino_r439
Savino Zaba

Savino Zaba, che abbiamo visto settimana scorsa vestire i panni di Enrique Iglesias, si trasformerà stasera a Tale e quale show in Robbie Williams. Ecco com’è andata l’ultima puntata. La maggiore difficoltà che Savino ha incontrato in fase di preparazione, così come si nota subito dalla clip precedente alla sua esibizione, è il ballo. Zaba è troppo rigido e sostiene non sia facile cantare e ballare insieme. A preparare la parte “vocale” è ancora una volta Daniela Dada Loi. Anche la coach mostra di essere in difficoltà perché il timbro di Savino non ha nulla a che vedere con quello di Iglesias. Quando Zaba appare in scena, a primo impatto, sembra davvero Enrique, forse per via del cappellino che gli nasconde il viso, come noterà più avanti Loretta Goggi. Ad esibizione terminata Carlo Conti lascia esibire Savino Zaba in una simpatica imitazione di Rocco Papaleo che, divertito, dice “mi hai fatto arrossire”. Dopo questo commento, l’attore lucano gli fa i complimenti e cede la parola a Loretta che, già dimostratasi abbastanza divertita durante l’esibizione, spende due parole per elogiare il coreografo Fabrizio Mainini e tutto il corpo di ballo, in grado com’è di districarsi in situazioni sempre diverse.  Al momento della resa dei conti la giuria si mantiene abbastanza bassa nel punteggio da assegnare a Zaba che conquista soltanto un nono posto nella classifica della serata. La voce di Savino, così come aveva già previsto Daniela Dada Loi, non è per niente somigliante a quella di Iglesias. Il tono del cantante di Bailando è più calda e leggermente più graffiante. La voce di Savino, invece, appare immediatamente troppo pulita, tendenzialmente anonima e priva di profondità. Non è certo la voce che fa impazzire tutte le donne del mondo. D’altro canto si può dire che sia abbastanza somigliante il trucco. Dalla sua parte sicuramente Savino ha avuto il cappellino che, con la visiera, copriva praticamente l’intero viso, ma il conduttore ha saputo compensare questo “trucchetto”, che avrebbe potuto anche essere svantaggioso, con delle movenze molto simili a quelle di Iglesias. Savino è stato sensuale al punto giusto, sciolto e aggraziato, anche nelle parti ballate che inizialmente costituivano un vero e proprio ostacolo per lui. Le imitazioni fatte in passato sono state evidentemente di qualità migliore, ma appare evidente a tutti l’impegno e la determinazione che Zaba ha impiegato per raggiungere un buon risultato, in particolare per quanto riguarda il balletto, che sembrava essere la sua difficoltà maggiore. Il prossimo venerdì Savino Zaba dovrà imitare un altro sex symbol della musica internazionale, Robbie Williams. Zaba, infatti, duetterà con Laura Freddi, nei panni di Nicole Kidman. La canzone sarà senza ombra di dubbio “Something stupid”, successo che ha fatto conoscere in tutto il mondo la voce angelica e melodiosa dell’ex moglie di Tom Cruise. La voce di Robbie Williams potrebbe essere molto più nelle corde di Savino, meno graffiante e sensuale. L’ex membro dei Take That, infatti, ha un timbro abbastanza comune e non si distingue per particolari tonalità o caratteristiche sonore. Anche l’atteggiamento potrebbe essere semplice, ma aspettiamo venerdì per vedere come se la caverà il nostro eroe.        



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori