100 CODE/ Anticipazioni puntata 20 ottobre 2015: viene trovato il cadavere del dentista

- La Redazione

100 Code, anticipazioni puntata 20 ottobre 2015: la polizia cerca il killer nei sotterranei, mentre Eklund e Conley osservano le immagini della video sorveglianza per capire dove è andato

100_CODE_serie
100 Code

Stasera, martedì 20 ottobre 2015, Premium Crime manderà in onda il terzo e il quarto episodio di 100 Code, intitolati rispettivamente “Nella tana del coniglio” e “Il mio unico amico”. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: il detective Tommy Conley (Dominic Monaghan) trova il cadavere di una delle due donne che stanno cercando, e chiede al collega Davis (Jason Furlani) di trovare l’altra prima che sia troppo tardi. Tommy si occupa invece di seguire delle tracce che lo conducono verso un edificio, dove viene aggredito, e credendo che l’uomo sia all’ingresso spara dei colpi accorgendosi di aver freddato in realtà Davis. Il detective ottiene un permesso per seguire una pista a Stoccolma, del killer che ha ucciso sei donne dopo averle violentate. Il dipartimento della città gli affianca Mikael Eklund (Michael Nyqvist) e Conley riferisce di credere che il killer si sia recato in America solo per un breve periodo ma che ora sia tornato a Stoccolma.

I due poliziotti si recano sul luogo dell’ultimo crimine, dove Conley viene attirato verso un punto in cui si accorge che è presente un altro cadavere. Il detective nota che il modus operandi è identico, perché il killer è solito uccidere una donna e interrarne un’altra nelle vicinanze lasciandola respirare grazie ad un tubo che tappa con degli asfodeli in un secondo momento. Eklund fa fare delle indagini sul collega, ed un amico lo informa dell’omicidio di Davis, invitandolo anche ad approfondire il mito di Ade. Giorni dopo viene trovato un altro cadavere e per ottenere delle informazioni Eklund è costretto ad arrestare Conley per il possesso di un’arma che non aveva dichiarato in centrale. Conley afferma che il killer uccide due donne in ogni mese dell’inverno e che una delle vittime la usa per i piaceri personali mentre l’altra la offre ad Ade tappandole il tubo per respirare con gli asfodeli. Il detective ha anche delimitato il campo ai soli nomi di un insegnante ed un dentista. La polizia segue le teorie del detective e trova i cadaveri delle ragazze scelte per marzo ma l’assassino ha già trovato le prossime vittime. Una donna riesce a salvarsi dall’aggressione del killer grazie all’intervento di un ciclista che ha messo prontamente in fuga il criminale.

La ragazza è stata addormentata con la benzodiazepina e non potrà parlare per due giorni, mentre il testimone è in grado solo di dire che l’aggressore era particolarmente alto. La squadra si divide per pedinare i due principali sospettati e durante l’appostamento Eklund viene avvisato della scomparsa di un’altra ragazza. Sia il professore che il dentista hanno un comportamento sospetto ed il giorno seguente Conley assiste alla caduta del professore da una delle finestre del suo appartamento. All’interno la polizia trova le foto di alcune delle vittime, ma Conley è convinto che siano state messe apposta dall’unico sospettato rimasto. Gli agenti che lo stanno controllando affermano di non averlo mai visto uscire di casa, ma Conley sa che il dentista Neil Backman è l’uomo che sta cercando. Conley ed Eklund si mettono immediatamente sulle sue tracce e notano che Backman si dirige verso la città in cui è scomparsa l’ultima vittima ma durante l’inseguimento perdono di vista la sua macchina per diversi minuti. L’unica ipotesi è che si trovi nel bosco locale e infatti poco dopo Eklund vi trova una ragazza già drogata mentre Conley si lancia verso il sospettato mancandolo per un evento fortuito.

Intanto Eklund chiama i rinforzi mentre Conley riesce a far deragliare la macchina su cui sta fuggendo il killer. A causa dell’impatto, il veicolo comincia a perdere benzina e Backman chiede aiuto per essere liberato ma il detective vuole prima sapere dove si trova la ragazza sepolta e ottiene un’informazione che comunica immediatamente ad Eklund via telefono. Conley non vorrebbe aiutarlo, ma l’assassino gli lascia intendere di sapere altro e il detective lo estrae dalla macchina alcuni attimi prima che esploda. Conley viene ricoverato in ospedale per un trauma cranico e al suo risveglio Eklund gli riferisce che la ragazza è viva ma il detective vuole raggiungere Backman. Quando i due poliziotti entrano nella sua stanza scoprono che il killer è riuscito a fuggire.

Nel primo episodio di 100 Code in onda stasera, la polizia cerca il killer nei sotterranei, mentre Eklund e Conley osservano le immagini della video sorveglianza per guardare la direzione in cui è fuggito. Conley crede che poco prima di morire l’assassino gli avesse voluto confessare di non essere l’unico ad uccidere. Ad avvallare l’ipotesi, le immagini della caduta del professore evidenziano la presenza di un terzo uomo e nella casa del dentista la polizia trova due apparecchi che servono solo per comunicare verso l’esterno. Eklund indaga sugli ultimi spostamenti di Backman risalendo ad un fienile e nelle sue vicinanze Conley trova il cadavere del dentista, ucciso con lo stesso modus operandi delle sue vittime. In seguito, l’informatico della polizia individua nel web invisibile un forum capeggiate da un certo L.H. che incoraggerebbe diversi maniaci a mettere in atto le proprie fantasie. Nel frattempo un altro futuro killer contatta L.H. chiedendogli aiuto per soddisfare la sua sete. Eklund viene informato che una coppia è stata uccisa nel suo appartamento ma questa volta l’assassino ha lasciato un messaggio nella segreteria per la polizia. Eklund ricorda un altro caso analogo risalente a più di venti anni prima in cui il killer era stato rinchiuso in un istituto e crede quindi che qualcuno stia imitando quel feroce omicida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori