CASTLE 7/ Anticipazioni e diretta streaming puntata 24 ottobre 2015: il team indaga sulla morte di Whitney Williams

- La Redazione

Castle 7, anticipazioni puntata 24 ottobre 2015: i protagonisti rivelano di essersi sposati, ma la reazione non è delle migliori. Intanto, si indaga sulla morte di Whitney Williams

Castle
Castle 8, in prima Tv assoluta su Fox

E’ finita l’attesa per il nuovo episodio di ‘Castle’. La serie TV con Nathan Fillion e che racconta di Richard Castle, lo scrittore di gialli che collabora con la polizia per supportarla nelle indagini. Anche oggi l’episodio sarà singolo e permetterà ai fans di vedere Castle e Beckett alle prese con l’annuncio del loro matrimonio interrotto, però, dalla notizia di un nuovo omicidio e una nuova vittima in cerca di giustizia. Se non siete in casa vi ricordiamo che sarà possibile seguire ‘Castle’ in diretta streaming sul sito di Rai TV cliccando qui.

Torna la settima stagione di Castle sul piccolo schermo di Rai 2: oggi, sabato 24 ottobre 2015, andrà in onda il settimo episodio, dal titolo “C’era una volta il west”. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Beckett (Stana Katic) e Castle (Nathan Fillion) stanno cercando di creare una giornata in famiglia, ma l’armonia viene spezzata dal ritrovamento del cadavere di Mathias Gensler (David Harris). Ryan (Seamus Dever) informa il superiore che l’uomo è di nazionalità svizzera ed è appena atterrato dall’aeroporto. Gli aggressori gli hanno amputato una mano per prendere una valigetta che teneva ammanettata al polso e Castle nota che sul corpo sono presenti degli strani pulviscoli di carbone. Lo scrittore crede che le tracce siano state lasciate dagli assassini e che potrebbero trovarsi in una centrale in disuso nella periferia.

Castle convince Beckett a raggiungere il posto dove poco dopo individuano la valigetta ed il manufatto contenuto al suo interno. Lo scrittore prende in mano l’oggetto ma il gesto fa scattare un allarme che attira l’attenzione dei killer verso di loro. I criminali lanciano una bomba fumogena e poco dopo Castle si accorge che la fidanzata è scomparsa. Lo scrittore raggiunge il dipartimento dove trova Beckett, ma l’agente dice di non conoscerlo. Castle parla dei particolari della vittima che la polizia non aveva ancora divulgato e la cosa insospettisce gli agenti che procedono con l’arresto. Esposito (Jon Huertas) e Ryan lo interrogano per scoprirne di più e Castle nota che la sua scheda riporta un cognome diverso. Beckett interviene ma continua ad affermare di non averlo mai visto prima, lasciando comunque che chiami qualche parente che lo vada a prendere. Anche la madre è completamente diversa e poco dopo Castle scopre che in questo incubo è uno scrittore comico. Lo scrittore immerge la testa nell’acqua pensando di svegliarsi ma l’esperimento non funziona e comincia a temere di avere una forte allucinazione. La ricerca prosegue verso gli universi paralleli e scopre che il manufatto è collegato a dei portali magici. Castle crede che l’unico modo per tornare indietro sia ritrovare l’oggetto e riesce a convincere Beckett a farlo collaborare nelle indagini.

Gli agenti si spostano per controllare un ristorante chiuso collegato con la vittima e Castle si introduce al suo interno nonostante il divieto di Esposito di intervenire. Lo scrittore trova in una delle cucine il manufatto ma quando lo tocca non succede nulla e una donna spunta alle sue spalle minacciandolo con un coltello. Esposito interviene ma nella confusione Castle rompe l’oggetto e capisce che si tratta di un falso. I due vengono portanti in centrale dove Beckett allontana lo scrittore perché non si intrometta nell’interrogatorio di Maria Sanchez (Daniella Alonso), ma Castle rientra e osserva il colloquio da una stanza attigua. La sospettata riferisce che Gensler aveva chiesto un altro noleggiatore e che in seguito l’uomo era stato pagato per permettere ad altri due di prelevare lo svizzero. Le telecamere hanno ripreso il volto di uno di loro e Castle capisce dal tatuaggio sul collo del criminale che si tratta di un tifoso.

Lo scrittore riesce a convincere Beckett a seguirlo nell’unico locale dove trasmettono le partite della squadra e sul posto l’agente individua l’uomo segnalato. Tuttavia il criminale non fornisce nessuna informazione grazie al suo avvocato e ancora una volta Beckett allontana Castle dal caso. Il giorno dopo lo scrittore viene prelevato dall’avvocato del militare e lo conduce da Marcus Lark (Jeffrey Nordling), che lo ha voluto chiamare per scoprire come funziona il manufatto con cui è sicuro di cambiare il suo destino. Beckett arriva in quel momento e Castle afferra il manufatto colpendo Lark al volto. L’avvocato comincia a sparare ma Castle protegge Beckett e prende i colpi al posto suo attivando il manufatto che lo riporta indietro. Castle si risveglia e scopre che sono passati solo pochi minuti dal momento della sparatoria nella centrale di carbone. Lo scrittore riferisce alla fidanzata tutto ciò che ha vissuto e le chiede nuovamente di sposarlo quello stesso giorno. La cerimonia questa volta è sobria e sono presenti solo le persone più importanti che assistono al coronamento del loro sogno.

Nell’episodio di Castle 7 in onda stasera, Beckett e Castle riferiscono al resto della squadra che si sono sposati, e la reazione dei colleghi non è delle migliori. I festeggiamenti vengono interrotti da un omicidio, ma Esposito e Ryan preferiscono non presentarsi per vendicarsi di non essere stati invitati. Whitney Williams è morta in seguito a forti convulsioni dopo aver detto “diamond back” e secondo il patologo ha preso una dose letale di veleno. Ryan ed Esposito capiscono che la parola si riferisce ad un ranch dell’Arizona per le vacanze e che l’avvelenamento coincide con il soggiorno della vittima nella struttura. Beckett e Castle sono costretti ad introdursi nel ranch sotto copertura e scoprono che Whitney aveva rubato della dinamite ed era interessata ad una riserva dei nativi americani. Nel frattempo, Esposito e Ryan trovano il bagaglio della vittima e al suo interno trovano delle ricerche sull’oro dei fratelli Peacock.

Lo scrittore viene informato della leggenda ma Esposito scopre invece che Whitney era la figlia di Clyde Peacock. Castle e Beckett raggiungono una miniera abbandonata in cui trovano il cadavere di Clyde e sui vestiti notano le iniziali di Dutch Peacock. L’uomo nel frattempo aveva cambiato nome e rivela di aver venduto l’oro ad un terzo socio. Ryan avvisa Castle che l’altro uomo è il proprietario del ranch ma James Grady se ne accorge e cerca di fuggire. Lo scrittore è pronto a battersi ma Beckett arriva prima del duello e spara al criminale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori