ANDREA IANNONE/ Il pilota dirà la sua sulla polemica su Valentino Rossi? (Che fuori tempo che fa, oggi 31 ottobre 2015)

- La Redazione

Andrea Iannone, il pilota della Ducati sarà ospite stasera di Fabio Fazio per parlare del suo momento di forma e del Mondiale di Moto Gp (Che fuori tempo che fa, oggi 31 ottobre 2015)

Iannone
Iannone Infophoto

Tutto pronto questa sera per un nuovo appuntamento della trasmissione Che fuori tempo che fa, condotta da Fabio Fazio sulle frequenze di Rai Tre. Tra gli ospiti presenti all’appuntamento c’è anche il motociclista italiano Andrea Iannone, che come noto gareggiare nella classe regina della MotoGp. Iannone che sarà senza dubbio stuzzicato da Fazio sulle polemiche di questi giorni tra Valentino Rossi, Marc Marquez e Jorge Lorenzo. In attesa di scoprire il pensiero del pilota italiano sull’annosa vicenda, lo stesso Iannone ha pubblicato sul proprio profilo facebook ufficiale una foto del proprio collega Cal Crutchlow mentre dorme beatamente con tanto di augurio per il proprio compleanno. Clicca qui per vedere la foto.  

Andrea Iannone è un giovane di ventisei anni con un’incredibile passione per il motociclismo e, ad oggi, un motociclista esperto. Ancora adolescente, all’età di 15 anni, ha iniziato a prendere parte ad alcune competizioni motociclistiche come pilota, nazionali ed internazionali. Nel 2005, a bordo di un’Aprilia ha debuttato nella classe 125 al moto mondiale e da allora ha avuto inizio la sua carriera come pilota motociclistico. Nel 2013 è passato finalmente in MotoGP, con una Ducati Desmosedici del team Pramac Racing. Il suo miglior risultato è stato un’ottava posizione in Australia e alla fine della stagione motociclistica è arrivato al 12º posto. A causa di alcuni problemi di salute è stato costretto a saltare alcune tappe del MotoGP di quell’anno e questo sicuramente ha in parte nuociuto alla sua posizione finale. Per l’anno seguente ha deciso di rimanere nella stessa squadra, cambiando solo il compagno d’avventure e gare. E’ riuscito a conquistare tre quinti posti e al culmine della stagione ha ottenuto un ottimo decimo posto. Anche nel corso di questo giro di competizioni è stato costretto a saltare una gara a causa di un infortunio, per fortuna non molto grave. 

Finalmente nel 2015 è riuscito a passare al team Ducati ufficiale diventando così il compagno di squadra di un altro famoso motociclista italiano, Andrea Dovizioso. Nella corrente stagione è riuscito ad ottenere il primo posto della sua carriera in classe MotoGP, una bella soddisfazione, e nel circuito nostrano è riuscito ad arrivare secondo. Il giovane motociclista ventiseienne dice di dovere tutto il suo successo, ma anche la sua perseveranza, al padre, che ha creduto in lui e nelle sue capacità fin dall’inizio e l’ha accompagnato in questa incredibile avventura, fin dai tempi della scuola, con la quale Andrea aveva un rapporto non troppo facile (era stato persino espulso). Ma già allora non era certo la carriera accademica ad interessarlo, fin da ragazzino ha sempre creduto di poter sfruttare il suo talento ed il suo potenziale nel mondo del motociclismo. 

Andare in moto non lo spaventa, anzi, durante le gare dice di tirare fuori la bestia che c’è in lui, di poter essere finalmente se stesso, senza mezzi termini. Ama l’adrenalina e la velocità e al momento non ha nessuna intenzione di abbandonare il suo mondo, fatto di pericoli, certo, di rischi, ma anche di vittorie, gioie, soddisfazioni. Il 2015 è stato il primo anno in cui, in MotoGP, il pilota ha ottenuto dei risultati davvero importanti e ha tutte le intenzioni di andare avanti. Andrea Iannone si è espresso recentemente per quanto riguarda la vicenda di Valentino Rossi e Marquez a Sepang, episodio che ha in parte diviso il mondo motociclistico: Andrea si è schierato senza mezzi termini dalla parte di Valentino, persona che stima e apprezza da sempre e che spera riesca a vincere l’attuale mondiale, ancora in atto, nonostante parta, nel circuito di Valencia, all’ultimo posto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori