LE IENE SHOW/ Parlano gli imprenditori di Bagheria ribellatisi alla mafia. Replica e riassunto puntata 9 novembre 2015: video streaming

- La Redazione

Le Iene show, replica e riassunto puntata 9 novembre 2015: come vederla sul web in video streaming grazie al servizio di Video Mediaset. Intervistati i coraggiosi imprenditori di Bagheria

iene-ilary-teo-439
Le Iene Show

La puntata di lunedì 9 novembre della trasmissione Le Iene Show in onda su Italia 1 condotta da Ilary Blasi, Teo Mammucari e dal Trio Medusa, si è aperta con il servizio goliardico da parte di Mary Sarnataro che con le proprie interviste spiazza letteralmente i vip. Tra le vittime di giornate ci sono Francesco Sole e Alba Parietti. Il successivo servizio porta la firma della Iena Gaetano Pecoraro che ha realizzato un’inchiesta sulle note vicende che stanno interessando il Vaticano intervistando anche Gianluigi Nuzzi, che sulla questione ha scritto un libro. Dall’intervista ne viene fuori un quadro secondo il quale una buona parte delle offerte che la Chiesa riceve vengono utilizzate per soddisfare le necessità della Curia. Nel servizio vengono mostrate le case lussuose dove alloggiano alcuni cardinali, per le quali i prelati peraltro non devono pagare alcun fitto. Nuzzi fa presente come il Papa non sia ben visto da una buona parte dei cardinali per il suo atteggiamento rispetto allo stato di povertà. L’inviato prova ad effettuare delle interviste ad alcuni cardinali che dal canto loro sminuiscono la vicenda facendo presente come le proprie dimore in realtà non siano così lussuose come vogliono far credere.

Nel successivo servizio Nina Palmieri si occupa della storia di Francesco e Marta. Marta è costretta a vivere in casa su una sedia a rotelle per via dell’atrofia muscolare spinale eppure i due condividono la passione per l’apnea. La loro è una grande amicizia che li ha portati anche a percorrere la strada del pellegrinaggio verso Santiago de Compostela. Nel successivo servizio Giulio Golia si occupa dell’inquinamento provocato da alcuni produttori di olio d’oliva. Nello specifico viene mostrato l’inquinamento causato dagli scarti di lavorazione dell’olio d’oliva nel fiume Magazzolo che non vengono sversati in maniera corretta così come prevede la legge. Golia intervista alcuni proprietari di oleifici che ovviamente smentiscono possibili colpe, ma l’inviato in diretta insieme ai carabinieri riesce a scoprire da dove partono i liquidi sversati. Nel successivo servizio Andrea Agresti si occupa della storia di Lisa Fusco, definita “la soubrettina”, in maniera piuttosto ironica. Nadia Toffa nel successivo servizio va a Brindisi per occuparsi della questione degli Ulivi del Salento attaccati da un terribile virus, con l’Unione Europea che ne ha chiesto lo sradicamento. La dottoressa Antonia Carlucci rimarca tuttavia come ci sia un metodo alternativo molto efficace per curarli che sta dando grandi risultati. Nella vicenda viene chiamato in ballo anche il Ministro Martina che si dice pronto ad occuparsi della vicenda.

Stefano Corti nel successivo servizio è riuscito ad infiltrarsi nella gara di campionati europei di tuffi femminile lanciandosi dalla piattaforma. Dino Giarrusso invece si occupa di tematiche economiche politiche a livello europeo ed in particolare è sulle tracce dell’ex ministro dell’economia greco Varoufakis, finito nel mirino per la sua ospitata alla trasmissione “Che tempo che fa” per il compenso intascato per presenziare negli studi di Rai Tre. Nel servizio successivo la iena Cizco si occupa della nuova droga chiamata Nyaope che viene usata in Sudafrica. Si tratta di un mix di sostanze potenzialmente letali tra cui ci sarebbe anche il veleno per topi. Cizco intervista dei ragazzi che ne hanno appena assunto un po’ ed hanno un atteggiamento decisamente preoccupante con l’inviato che mostra come tra i tanti effetti collaterali essa fa anche cadere i denti. Cizco intervista altri ragazzi, tra cui uno di sedici anni che chiede aiuto allo stesso inviato, che decide di portarlo in una clinica affinchè gli possano essere date le cure necessarie. Per fare questo serve il consenso dei genitori con Cizco che va dalla madre che ovviamente avalla il tutto. Verso la fine del servizio viene fatta ascoltare una telefonata tra l’inviato ed il ragazzo che a quanto sembra a distanza di 5 mesi dal ricovero si è completamente disintossicato e quindi ora può avere una vita migliore.

Nel servizio seguente Matteo Viviani si occupa di un tabaccaio che, a quanto sembra, molesta in maniera anche piuttosto pesanti delle ragazze molto giovani. La iena raccoglie la testimonianza di una ragazza che poi si reca dall’uomo con una microcamera. Le immagini mostrano come l’uomo tenti di sedurre e toccare le parti intime della ragazze che a più riprese fa presente di avere soltanto sedici anni. Il tabaccaio ottiene il numero di Carlotta che si dimostra disponibile per consumare un aperitivo insieme a lui. L’uomo parla alla ragazza di rapporti e si danno appuntamento per una seconda volta nella quale compare Matteo Viviani. Nel nuovo servizio la iena Nicolò De Vittis è a Roma, presso il quartiere Centocelle, dove c’è una vera e propria discarica nel relativo parco di quartiere. L’inviato prova a far chiarezza sulla vicenda ma per poco non ci scappa una rissa. Nel successivo servizio Giulio Golia ci parla della vicenda di Bagheria dove finalmente gli imprenditori hanno deciso di opporsi al pizzo ed agli abusi da parte della mafia. Golia effettua un’intervista ad uno di questi imprenditori girati di spalle che dice di non sentirsi un eroe, bensì una persona normale. Nel servizio viene intervistato uno degli imprenditori che sta avendo diverse minacce da parte dei mafiosi e che ha provveduto a dotarsi di un’arma, di un auto blindata e di un giubbotto antiproiettile; in più viene intervistato l’ex autista di Provenzano, ora pentito, che sottolinea di sapere bene che prima o poi verrà ucciso. Il servizio si chiude con Antonino Mandalà, condannato a 7 anni di detenzione per associazione mafiosa, che dice di essere completamente estraneo ai fatti contestatigli. Mauro Cacciari invece va ad intervistare Marco che ha brevettato un motore diesel che va a metano al 100%. La sua è una invenzione rivoluzionaria. Pelazza invece si occupa di filtri diesel Fap che sarebbero dannosi per la salute e che sarebbero stati omologati senza i giusti controlli. Pelazza intervista Delrio che sottolinea come essi siano certificati da un istituto svizzero. Filippo Roma si occupa infine degli appartamenti confiscati alla mafia che tuttavia non vengono ancora assegnati a nessuno ed alcuni sono nella mani dei figli dei boss a cui sono stati confiscati.

Replica Le Iene Show, puntata 9 novembre 2015: come vederla in video streaming – È possibile vedere o rivedere la puntata de Le Iene show andata in onda ieri grazie al servizio di video streaming disponibile su Mediaset.it, cliccando qui.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori