IL GIOCO DELLA PAURA / Diretta streaming del film su Rete 4 con Teri Polo e Zachary Bennett: una protagonista da “saga”

- La Redazione

Il gioco della paura è il film, girato nel 2006, diretto da Don Terry con protagonisti Teri Polo e Zachary Bennett che andrà in onda su Rete Quattro stasera, giovedì 12 novembre 2015 

Foto-Mediaset
Mediaset

Su Rete Quattro sta per arrivare il momento del thriller, purissimo senza fronzoli e con qualche sorprese in agguato: è Il gioco della paura il film di genere thriller (titolo originale Legacy of Fear) diretto dal regista Don Terry e con Teri Polo e Zachary Bennett. Nel 1977 un detective si suicida dopo che un pericoloso serial killer sul quale stava indagando, gli uccide la moglie. A trent’anni di distanza da questa tragica vicenda, la figlia del detective a sua volta decide di seguire le orme del padre entrando in polizia ed assumendo lo stesso grado. Tuttavia si ritroverà a fare i conti con un maniaco che si rende protagonisti di assassinii seguendo lo stesso modus operandi che utilizzava il serial killer che poi ha ucciso la madre. Il film può essere visto non solo in tv ma anche in diretta streaming visitando il sito ufficiale Mediaset nell’apposita sezione dei live, un servizio totalmente gratuito previa autenticazione con propri account Twitter o Facebook. Questo interessante thriller vede come protagonista la bellissima Teri Polo che i più attenti avranno già visto da qualche parte, ebbene dove? Qualche indizio: una saga di tre film, con Robert De Niro e Ben Stiller. Nulla? E con Sfigatto? Eh sapevamo che l’idea vi sarebbe tornata: è proprio lei, la mogliettina carina di Ben Stiller in Ti presento i miei, Mi presenti i tuoi e Vi presento i nostri: la figlia in pratica del folle De Niro, ex agente Cia che ne combina di ogni con il genero “Fotter”.

Teri Polo, protagonista de “Il gioco della paura”, è un’attrice americana molto nota anche nel nostro Paese soprattutto per alcuni film da lei interpretati al fianco di Ben Stiller. Parliamo ad esempio di “Ti presento i miei” (Meet the parents, 2000), “Mi presenti i tuoi” (Meet the Fockers, 2004) e “Vi presento i nostri” (Little Fockers, 2010), fortunata trilogia comica in cui la Polo è Pamela, la ragazza di cui il protagonista Greg si innamora, dovendosi però far accettare dal terribile padre di lei, interpretato da Robert De Niro. Il film è stato distribuito in Italia anche con un altro titolo, “La rete della paura”, limitatamente al mercato dell’home video. Questo è uno dei tre lungometraggi che Don Terry ha girato come primo regista, infatti svolge prevalentemente l’attività di aiuto regista, lavorando soprattutto per produzioni destinate al piccolo schermo. La sceneggiatura de “Il gioco della paura” è stata scritta da John Benjamin Martin, che ha scritto il copione di alte pellicola per la tv, per lo più thriller, tra cui “La culla vuota” (The cradle will fall, 2004), “Il diario del diavolo” (Devil’s diary, 2007) e “Quella casa sull’isola maledetta” (Secrets of the summer house, 2008).

Prende il via stasera su Rete Quattro il nuovo ciclo di film intitolato “Dalla parte delle donne”, nel quale verranno mandate in onda pellicole che raccontano storie di abusi e violenze. Il primo titolo scelto è “Il gioco della paura“, che verrà trasmesso a partire dalle 21:15. Si tratta di un film tv girato nel 2006, il cui titolo originale è “Legacy of fear”. Il film è diretto da Don Terry e gli attori protagonisti sono Teri Polo e Zachary Bennett. Ecco la trama: nel 1977, un serial killer terrorizzava la popolazione assassinando gli uomini dopo averli costretti ad assistere alle torture inflitte alle loro donne. Dopo le violenze il killer lasciava la sua firma, sole delle iniziali, BSP. Anche il detective che indagava sul caso ne rimase vittima: trovò sua moglie morta, e il dolore fu tale che decise di togliersi la vita, compiendo l’insano gesto davanti agli occhi della sua figlioletta. Trent’anni dopo la bambina è diventata una donna, Jeanne JJ Joyce (Teri Polo) che è ancora ossessionata dall’idea di catturare il killer, che non è mai stato preso. Quando un giorno riprendono gli omicidi, svolti nelle stesse modalità del passato, lei inizia subito ad indagare convincendosi che si tratti di qualcuno che sta copiando il vecchio serial killer. Ma il suo eccessivo accanimento spingono i suoi superiori a toglierle il caso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori