EDOARDO LEO/ L’attore protagonista con Marco Giallini del film “Loro chi?” (Colorado, puntata 18 novembre 2015)

Anche Edoardo Leo sarà tra gli ospiti della prossima puntata di Colorado. L’attore e regista romano è reduce da “Loro chi”, pellicola che lo ha visto impegnato al fianco di Marco Giallini

18.11.2015 - La Redazione
leo_attore_r439
Foto: InfoPhoto

Anche Edoardo Leo sarà tra gli ospiti di questa puntata di “Colorado“. L’attore e regista romano è tra i protagonisti di “Loro chi?”, pellicola che lo ha visto impegnato al fianco di Marco Giallini in uscita proprio in questi giorni. Edoardo Leo è nato a Roma nell’aprile del 1972 e alla Sapienza ha conseguito nel 1999 la laurea in Lettere, con il massimo dei voti. Già quattro anni prima, però, aveva fatto il suo debutto su piccolo schermo, recitando in “La luna rubata”. Negli anni successivi ha avuto modo di implementare la sua popolarità televisiva partecipando a fiction estremamente seguite come Il maresciallo Rocca, Don Matteo, Il bello delle donne, Lo zio d’America, Un medico in famiglia e Romanzo criminale. Nel 1997 ha invece esordito sul grande schermo, interpretando una piccola parte in La classe non è acqua, alle dipendenze di Cecilia Calvi. Negli anni successivi ha avuto poi la possibilità di recitare per registi come Ettore Scola (Gente di Roma, 2003), Massimiliano Bruno (Nessuno mi può giudicare, 2011) Woody Allen (To Rome with love, 2012), Paolo Genovese (Tutta colpa di Freud, 2014) e Rolando Ravello (Ti ricordi di me?, stesso anno). Proprio nel corso del 2014 ha prestato il suo volto all’interno di Smetto quando voglio, il fulminante esordio di Sidney Sibilia, rinnovando una popolarità ormai indiscussa, per il quale è stato candidato al David di Donatello in qualità di miglior attore protagonista. Ha poi deciso di passare dietro la macchina da presa, nel 2009, girando Diciotto anni dopo, cui hanno fatto seguito Buongiorno papà, nel 2013, e Noi e la Giulia, diretto nel corso di quest’anno. Proprio per la parte recitata in Diciotto anni dopo ha ricevuto una nomination ai David di Donatello e al Nastro d’Argento, nella categoria riservata al miglior regista esordiente. Il suo film ha poi ricevuto numerosi premi, tra cui quello del pubblico al Festival di Annecy, il festival del Mediterraneo tenutosi a Montpellier, quello di St. Louis e il premio AGE, prestigioso premio dedicato alla memoria di Agenore Incrocci. Anche il teatro lo ha visto protagonista, in particolare nel 2012, quando in coppia con Ambra Angiolini ha recitato in Ti ricordi di me?, diretto da Salvatore Bruno, che ha fatto registrare il tutto esaurito nei teatri della penisola che hanno ospitato lo spettacolo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori