Open Space/ Ultima puntata, tutti gli ospiti: Joe Bastianich, Amani El Nasif e Shalpy. Eccoi più ritwittati

Open Space, ospiti e anticipazioni dell’ultima puntata: tutti gli interventi e i dibattiti nello studio di Nadia Toffa. I saluti e i ringraziamenti dal web e dai social network

02.11.2015 - La Redazione
Nadia_Toffa_Open_Space
Le Iene

Sono molti i volti noti che ieri sono stati protagonisti dell’ultima puntata di Open Space, andata in onda su Italia 1. Quelli che più hanno colpito il pubblico sembrano però essere Joe Bastianich, Amani El Nasif e Shalpy. Sono infatti loro le foto con hashtag #OpenSpace più ritwittate dal pubblico sul popolare social network, come ci mostra un post di The Social Think (clicca qui per vederlo). Bastianich e Shalpy non hanno certo bisogno di presentazioni mentre è forse il caso di spendere qualche parola in più su Amani: si tratta dell’autruce del libro Siria mon amour, che racconta la storia di due ragazze, unai talo-marocchina bullizzata a scuola da coetanee di origini marocchine perché “cattiva” musulmana l’altra italiana convertita all’Islam.

Non si può certo definire un esprerimento riuscito Open Space, il programma di Italia 1 condotto da Nadia Toffa: almeno per quanto riguarda gli ascolti, il programma non sembra infatti aver incontrato il favore del pubblico. Ieri sera l’ultima delle quattro puntate ha segnato il miglior risultato, raggiungendo il 6.26% con 1.040.000 telespettatori. Numeri davvero modesti se pensiamo che la trasmissione era partita dal 5.72% ed era addiruttara crollata intorno al 4% poi.

Non potevano mancare i saluti virtuali dalla redazione di Open Space, il nuovo format lanciato da Nadia Toffa su Italia 1: ieri, domenica 1 novembre 2015, è andata in onda l’ultima puntata, durante la quale è stato riconfermato l’impegno di tutto staff, della conduttrice e ovviamente anche degli internauti, coloro che sono incaricati di fare le domande da rivolgere poi ai numerosi ospiti che vengono accolti in studio. Proprio per questo i saluti dai social erano quasi d’obbligo, e non si sono fatti attendere. Sulla pagina Twitter ufficiale del programma, infatti, si legge: “È finita l’ultima puntata! Grazie a tutti da @NadiaToffa e la redazione di #OpenSpace. Ci mancherete un sacco 🙂 buonanotte!”. Clicca qui per vedere il post direttamente dalla pagina social di Open Space.

Enzo Palmesano racconta che la sua vita è cambiata in peggio anche perchè molte persone all’interno del mondo del lavoro hanno timore. Roberto Saviano è stato il primo a parlare di Palmesano, viene mostrarto il suo intervento in collegamento dall’estero. Il giornalista sottolinea che senza Saviano probabilmente la sua vicenda non si sarebbe neanche sentita. Saviano racconta che con Enzo ha iniziato la sua carriera, ricordando quando Palmesano gli mostrò le ville dei boss. Saviano sottolinea che leggere i suoi articoli si trattasse di un modo diverso di stare su quella realtà, andare sulla notizia anche quando non c’era anche prima o dopo. Lo stargli addosso ai mafiosi era come un toglierli la cittadinanza. La spiegazione arriva al punto della mentalità del mafioso che vuole essere conosciuto ma solo localmente, perchè non vogliono che la cosa vada fuori. Saviano alla domanda se intende tornare in Italia sottolinea che sta bene all’estero anche se un giorno spera di tornare. Sono diverse poi le domande che il pubblico rivolge a Palmesano che sottolinea di essere sempre stato fermo sulle sue idee e sul suo modo di fare giornalismo. Sul tema delle unioni civili Open Space ha invitato Angelino Alfano che ha accettato l’invito e dovrebbe esserci nella prossima edizione visto che questa è l’ultima puntata di questa, sicuramente il successo della trasmissione porterà a una nuova stagione di successi.

Platinette racconta il suo ultimo intervento per cercare di dimagrire. Racconta che è diventata obesa per una delusione amorosa al liceo. Racconta anche il meccanismo per il quale il cibo arriva a soddisfare qualcosa che la vita ti ha tolto. Ora è arrivato il momento di Roberto Saviano sul palco di Open Space. Il famoso scrittore viene però preceduto da Enzo Palmesano prima del racconto della scomparsa di Giancarlo Siani. L’uomo è stato licenziato dal Corriere di Caserta per volere di un boss della Camorra, era stato minacciato co una lettera anonima contenente un proiettele. Ha dato fastidio alla Camorra che per metterlo a tacere l’hanno fatto cacciare. Per diversi articoli che ha scritto poteva anche essere ucciso, il boss in un’intercettazione fa un parallelo tra Palmesano e Siani discutendo poi se ucciderlo. Viene mostrata una ricostruzione di una delle intercettazioni.

Con Mara Venier si tocca anche l’argomento della possibilità di matrimoni e adozioni da parte degli omosessuali, la donna si dimostra molto aperta di fronte a questa situazione. Quando Mara Venier esce dallo studio riceve una vera e propria standing ovation. Arriva il momento di parlare di politica con diverse situazioni legate al Movimento Cinque Stelle. Roberto Casaleggio è stato invitato, ma ha rifiutato. Sul palco arriva uno degli uomini più famosi della nostra politica Marco Pannella che a 85 anni ancora combatte. Racconta che il segreto della sua longevità è di fare quello che comprende e che ama. Insieme a lui sul palco si presenta il suo dottore, il Dott. Santini che racconta anche se è pericoloso digiunare a 86 anni. Il politico è sempre molto eccentrico e non si lascia sfuggire niente. Arriva poi sul palco anche Platinette.

Sono molti interessanti i particolari raccontati a Open Space da Mara Venier. Quando le chiedono se parteciperebbe a L’Isola dei Famosi sottolinea che non lo farebbe nemmeno per molti soldi visto che ne ha già fatti molti col lavoro di una vita. Si parla anche del caso di Fabrizio Corona e di alcuni suoi baci con l’attuale marito Nicola Carraro quando non erano ancora sposati. Le chiedono anche se ha mai pensato di mollare la sua attività in televisione, la donna sottolinea che spesso è accaduto soprattutto l’ultima volta che ha lasciato la Rai prima di ricevere la telefonata di Maria De Filippi per diventare giudice popolare di Tu sì que vales a Mediaset. Mara Venier racconta anche che ora è diventata social grazie ad Alessia Marcuzzi che l’ha iscritta su Facebook. Viene mostrato il video di un famoso frammento di Domenica In qauando in diretta hano litigato Antonio Zequila e Adriano Pappalardo con la regia in mezzo proprio di Mara Venier. La donna racconta la situazione, la settimana dopo Mara venne sospesa per una puntata per non essere riuscita a sedare il tutto.

Nadia Toffa ripercorre la dieta raccontata l’anno passato a Le Iene per eliminare i metalli pesanti legati alla terra dei fuochi che aveva dimostrato anche tramite analisi cliniche come questa aveva diminuto i valori nel sangue di chi si era sottoposto. In studio c’è anche il Dottor D’Orta che proprio si occupò della dieta che purificava dai metalli pesanti che proprio la Toffa aveva raccontato. Mirco Bergamasco porta la sua torta, cucinata dietro le quinte, di tradizione vegana che Joe Bastianich assaggia e subito gusta prendendone anche un’altra fetta e sottolineando che è davvero buona. Si parla ora di Ignazio Marino che si era dimesso da Sindaco di Roma e ha poi provato a tornare indietro. Open Space ha provato a invitarlo, ma l’uomo ha rifiutato. Ora sul palco è il momento di Mara Venier, la donna è accolta da un vero e proprio boato. Mara racconta che da bambina voleva farsi suora e che quanto scritto nella sua biografia è tutto vero. Poi però ha cambiato totalmente strada diventando madre di Elisabetta a 17 anni. Mara racconta che è stato molto importante nella sua carriera essere sè stessa. Racconta di un episodio quando con i capelli raccolti e senza trucco cucinava, Renzo Arbore suo marito all’epoca le disse di fare televisione così com’era.

Viene raccontata ora la storia di chi fa spesa a costo zero cioè va a recuperare quello che la società consumista va a buttare. Nadia Toffa si è recata a Venezia per parlare con due ragazze. La mattina presto le ragazze vanno a cercare diverse cose nei rifiuti dei supermercati visto che molte cose vengono sprecate. Il movimento si chiama freeganismo, cioè il movimento anticonsumista e si muovono per recuperare diverse cose. Dopo uan mattinata passata a recuperare il cibo all’interno dell’immondizia e facendo un conto si arriva a vedere che avrebbero speso oltre settanta euro. Si parla del respirianesimo e cioè quella dieta dei seguaci che si nutrono di aria. In studio arriva Nicolas un respiriano. L’uomo racconta che è venti giorni che non mangia, beve acqua e la mattina si nutre con un caffè e mezzo cucchiaino di miele. Mangia una volta a settimana. Il ragazzo sottolinea che questa cosa la fa lui, ma non la consiglia a nessuno perchè può essere anche pericolosa.

Dopo la prova dei vini si continua con le domande per lo chef Joe Bastianich a Open Space. Si parla dei vegani, questi racconta che l’impegno non da poco e sicuramente un modo sano di vivere non solo una dieta. Per sfatare il mito che i vegani sono tutti magrissimi sale sul palco Mirco Bergamasco famoso rugbista che insieme alla moglie ha anche aperto un ristorante. L’uomo racconta il suo percorso per arrivare a questa situazione e anche per la sensibilità nei confronti del mondo vegano, ne ha sentito il beneficio e ha continuato ora è vegano da circa due anni. Mirco raccotna che i compagni di squadra lo prendono in giro spesso. Arriva sul palco anche la Dottoressa Ruggeri, una nutrizionista, questa racconta che la dieta vegana è bilanciata se fatta bene e l’organismo ha bisogno di alimenti animali che vanno sostituiti con i legumi e altro. Non va bene il vegano fai da te. C’è spazio anche per Damiano che è un paliodietista e mangia praticamente solo carne, per completare anche Luis un crudista, fruttariano, che mangia solo frutta. Mirco Bergamasco intanto sta cucinando alcune cose.

Valentino Rossi è in silenzio stampa dopo quanto avvenuto con Marc Marquez, Open Space ha provato a parlare con lui. Un inviato va da Valentino per portare il sostegno de Le Iene e della trasmissione nei suoi confronti. Si parla dell’ultima notizia quella della carne lavorata che risulterebbe cancerogena. Con questo si aprirà il dibattito con lo chef stellato Joe Bastianich. Lo chef dice di apprezzare la carne lavorata come le salsicce e gli amati salumi. Bastianich sottolinea che questa notizia piano piano andrà scemando anche se raccomanda che niente nella vita così come nella cucina deve portare a un’esagerazione. Lo chef racconta che il cibo che sembra sprecato in produzione cerca di essere recuperato, portato a casa o donato in beneficenza e non viene del tutto buttato. A Bastianich vengono proposti tre vini per cercare di capire qual è quello di migliore qualità. Lo chef dice che non serve assaggiarli, ma gli basta annusarli. Gli viene chiesto se critica Carlo Cracco che ha fatto una pubblicità di un prodotto industriale, Bastianich risponde che ogni uomo ha il suo prezzo.

Viene raccontata la storia di Santi Palazzolo un pasticciere di Palermo al quale sono stati chiesti davvero molti soldi per continuare la sua attività. Ha fatto arrestare un uomo molto noto perchè promotore della lotta contro la mafia. Si tratta di Roberto Helg ex vicepresidente del Gesap arrestato proprio mentre intascava una mazzetta e che è stato condannato a quasi cinque anni di carcere. All’uomo è arrivata comunque una comunicazione per chiudere l’attività. E’ presente Pino Maniaci il direttore di TeleJato che ha lottato da giornalista molto contro la mafia ed è stato minacciato, aggredito per diverse volte. L’uomo vede in Santi un esempio da seguire.

Serena racconta la sua storia, la ragazza si è convertita all’Islam da una famiglia cattolica. Non porta il velo perchè racconta di non sentirsi ancora all’altezza di questo. Scialpi e suo marito ha voluto rispondere all’onorevole Formigoni che aveva sottolineato come la sua fosse una bufala. L’uomo si era arrabbiato perchè in seguito a un problema al cuore suo marito, non riconosciuto con questo titolo dallo stato italiano, era stato trattato come uno sconosciuto al pronto soccorso e gli era stato vietato di entrare e di sapere le sue condizioni. 

Dopo Amani El Nasif arriva Aurora una ragazza figlia di un matrimonio misto da mamma italiana e padre marocchino. Racconta che i genitori l’hanno educata seguendo entrambe le tradizioni cristiana e musulmana lasciata libera di scegliere. La ragazza è stata vittima di bullismo ed è stata picchiata da un gruppo di persone che la consideravano poco musulmana. La ragazza inizialmente ha accusato il padre di essersi sposata con una donna italiana perchè figlia di un errore, convinta da queste persone che l’avevano picchiata. Aurora dopo tempo ha capito che il matrimonio misto dei genitori in realtà l’aveva solo arricchita. Ora è il momento della storia di Serena nata in uan famiglia cattolica che si è convertita all’Islam.

A Open Space si parla di Islam, Amani El Nasif viene dalla Siria ma vive da quando era piccola a Bassano del Grappa. La ragazza è stata educata in parte all’Islam anche se non ha mai portato il velo. Racconta a Nadia Toffa la sua storia e delle difficoltà con i suoi genitori. A 14 anni la ragazza si è fidanzata con Andrea un ragazzo no musulmano. La ragazza racconta che doveva essere tutto un segreto perchè non poteva frequentare un ragazzo che non fosse musulmano e che non sarebbe diventato suo futuro marito. Un ragazzo tra il pubblico di fede musulmana spiega che è peccato per una donna musulmana avere una relazione con un uomo non della stessa fede, ma non il contrario. La ragazza è stata portata in Siria con l’inganno dai genitori. La ragazza si accorge presto che le stavano combinando il matrimonio con suo cugino di primo grado di dieci anni più grande di lei, aveva appena sedici anni. Quando ha sorriso per di più lo zio si è arrabbiato. Inoltre Amani racconta che la picchiavano con le mani e anche con i manici di scopa. La ragazza è stata praticamente poi messa all’asta in cerca di una dote, alla ricerca di un migliore offerente. Dopo 399 giorni arriva in Siria il cugino di 30 anni, un professore universitario, che voleva darle una mano a farla ritornare in Italia. Insieme a lui e altre persone è riuscita ad arrivare in aeroporto. Viene sottolineato però che nell’Islam non esiste nessuna legge che possa obbligare i genitori al matrimonio combinato delle figlie. Adesso Amani ha una bella famiglia e anche una bambina di tre anni.

E’ appena iniziata la serata di Open Space. Nadia Toffa entra nello splendido studio che ormai accompagna la domenica sera degli italiani su Italia 1. Tra poco ci sarà tra gli intervistati lo chef stellato Joe Bastianich che oltre per il suo cibo ha sempre fatto molto discutere anche il suo modo di vestire e la sua classe innata. Protagonista di diverse trasmissioni culianrie è un uomo molto intelligente e sicuramente eclettico. Si parla dell’eccentrico Vittorio Sgarbi che ha accettato di venire nelle prossime puntate ospite a Open Space. Sgarbi si è candidato a sorpresa come sindaco di Milano.

Tra gli ospiti più richiesti a Open Space c’era Roberto Saviano autore tra gli altri di Gomorra e uomo che ha fatto luce su parecchie situazioni importanti del nostro paese. Nadia Toffa gli ha dedicato un tweet a poco dall’inizio della quarta puntata della trasmissione su Italia 1: “E’ un vero onore ospitare il grande Roberto Saviano e anche Palmesano stasera a Open Space. Ore 21.25 su Italia 1”. Siete pronti? Perchè stasera saranno proprio le domande più votate del sito dal pubblico a scatenare il dibattito che come abbiamo visto nelle precedenti puntate di Open Space poi prenderà vita da solo. Clicca qui per il tweet.

Una nuova puntata, nuovissimi ospiti e molti i temi in campo: pochi minuti e potremo assistere a Open Space, condotto da Nadia Toffa con la sapiente unione di domande social a racconti dei personaggi in studio. Tra i mille volti che interverranno oggi, ci sarà anche Roberto Saviano, celebre giornalista e scrittore impegnato, che a breve racconterà la storia di Enzo Palmesano, il giornalista campano che scriveva per il Corriere di Caserta e che è stato licenziato per i suoi reportage sulla Camorra: le sue inchieste destavano notevole clamore e quindi l’insofferenza della camorra locale, e un giudice ha stabilito che il licenziamento è avvenuto per queste “pressioni” malavitose. Saviano racconterà dunque stasera, partendo da Palmesano – anche lui ospite di Open Space stasera – il rapporto non esattamente pulitissimo tra la camorra e il giornalismo locale. Una sentenza che ha fatto clamore ma meno del previsto: come ma succede ancora questo in Italia? Il dibattito e la storia tra pochi minuti su Italia 1 in diretta. 

Si comincia tra non molto, è la quarta puntata dell’interessante trasmissione di Italia 1 Open Space, condotto da Nadia Toffa, la “Iena” bionda emergente negli ultimi anni. Tra i tanti ospiti della serata, è Joe Bastianich a spiccare per originalità e simpatia del protagonista giudice di Masterchef, oltre che uno dei più stimati chef al mondo. Stasera ci parlerà, con il solito mix di italiano maccheronico e americano, delle regole del benessere a tavola, con poche ma importanti punti fissi: «Il giusto equilibrio tra la qualità e il tipo di alimenti che si assumono. Importante poi abbinare il giusto tempo di allenamento, benissimo la qualità dell’attività fisica regolare che si deve fare, almeno per me è così». Chiaro e netto il simpatico Joe, nativo di New York ma ormai da molti anni in Italia per Masterchef e altri progetti: il riferimento alla qualità fisica per lui è importante anche per esperienza personale, visto che ha dovuto non molti anni fa affrontare problemi di salute per i chili di troppo che aveva, con rischio diabete e apnee notturne. Insomma, non solo un invito salutistico ma una vera allerta personale: le diete rigide per Bastianich non hanno senso, mentre la moderazione su tutto può regalare il vero benessere alimentare.

Quarto appuntamento con Nadia Toffa e il suo Open Space. La domenica sera di Italia Uno si colora di approfondimento ed interviste social con il nuovo programma, costola de Le Iene, in cui una serie di ospiti siedono in studio per rispondere alle domande del pubblico a casa, e non solo. Oggi, domenica 1° novembre 2015, Open Space torna parlando di tendenze a tavola, alimentazione e salute con ospite in studio uno dei re della ristorazione, Joe Bastianich, il rugbista vegano, Mirco Bergamasco per parlare di diete moderne.

Durante la puntata si parlerà anche di minacce, mafia e mazzette grazie ad un’intervista realizzata a Roberto Saviano, il primo a parlare di di Enzo Palmesano, il giornalista campano licenziato per ordine di un boss camorrista. Si parlerà anche di Pino Maniaci, il giornalista minacciato già visto a Le Iene e non solo. Infine, si parlerà anche di religione e integralismo con la storia di Amani El Nasif e Aurora Belhamra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori