I Tre Moschettieri/ Su Rai 2 il film con Orlando Bloom e Milla Jovovich, tratto dal romanzo di Alexandre Dumas. Trailer e diretta streaming

- La Redazione

I tre moschettieri è il film che propone stasera, venerdì 20 novembre 2015, Rai Due in prima serata: si tratta della pellicola con Orlando Bloom, tratta dall’opera di Alexandre Dumas

logorai_R439
Il film in onda su Rai 2

“I tre moschettieri” è il film che Rai Due trasmette questa sera alle 21.20. La pellicola, diretta da Paul W. S. Anderson e tratta dal romanzo di Alexandre Dumas, sarà visibile anche in diretta streaming sul sito ufficiale del secondo canale (clicca qui per vedere). Ovviamente, la scena dell’Uno per tutti, tutti per uno, non poteva di certo mancare, così come sono presenti tutte le varie scene nelle quali il giovane Dartagnan viene addestrato dai tre moschettieri, prima di farlo diventare uno di loro. Molto interessante anche l’introduzione dei due personaggi malvagi, ovvero una coppia di nobili che vorrebbero mettere a soqquadro l’intero paese e diventare i sovrani indiscussi. Ecco il trailer del film.

Fra i protagonisti del film in onda fra poco su Rai2 anche il giovane Logan Lerman, che grazie alla pellicola de I tre moschettieri si è fatto conoscere a Hollywood. Nel film di Anderson, Lerman è il giovane D’Artagnan, il più giovane e all’inizio inesperto fra i moschettieri: “D’Artagnan è un giovane ed arrogante spadaccino, che all’inizio del film lascia il suo piccolo paese e si trasferisce in una grande città, Parigi per diventare un moschettiere. Mi affascina fin dall’infanzia, quando come tutti i bambini impugnavo un bastone e si cimentava in agguerritissimi duelli” ha detto Lerman in un’intervista riguardo al ruolo che gli ha permesso di presentarsi ad una platea internazionale dopo essersi fatto conoscere nella saga di Percy Jackson.

Il film “I tre moschettieri” è ovviamente tratto dal celebre romanzo scritto da Alexandre Dumas con la collaborazione di Auguste Maquet nel 1844 e pubblicato inizialmente a puntate sul giornale Le Siècle. Si tratta di uno dei romanzi più tradotti della letteratura francese e questa straordinaria popolarità ha portato il volume ad essere adattato per il piccolo e grande schermo una infinità di volte (almeno 20, tra cui anche miniserie e film di animazione). E’ stato realizzato anche un musical, diretto da Beppe Recchia nel 1991, e un fumetto della Marvel Comics nel 2014. La pellicola presenta però alcune inesattezze storiche: nella prima scena, ad esempio, i tre moschettieri si recano al salone Da Vinci che in realtà si trova a Monaco di Baviera nel Palazzo Reale.

Nella prima serata di questo venerdì 20 novembre 2015, su Rai 2 viene trasmesso il film “I tre moschettieri“, diretto da Paul W. S. Anderson e con protagonisti Orlando Bloom, Logan Lerman, Milla Jovovich, e Christoph Waltz. Vediamo la trama: i tre moschettieri Aramis (Luke Evans), Athos (Matthew Macfadyen) e Porthos (Ray Stevenson) in compagnia di Milady de Winter (Milla Jovovich), che è l’amante di Athos, arrivano a Venezia per rubare il progetto dell’aeronave da guerra realizzato da Leonardo da Vinci. Questi riescono a superare delle trappole ed arrivare fin dentro la cripta ma qui vengono quasi acciuffati dalla guardie. Riescono però a mettersi in salvo ma vengono traditi da Milady che in accordo con il duca di Buckingham ruba loro il progetto. Il Cardinale Richelieu, profondamente deluso dalla loro missione, li fa radiare dal corpo dei moschettieri. Dopo circa un anno da questi eventi un giovane spadaccino di nome D’Artagnan (Logan Lerman) si mette in viaggio per Parigi con il sogno di diventare moschettiere. Durante il percorso, D’Artagnan si scontra prima con il comandante delle guardie di Richelieu e poi con gli stessi moschettieri Porthos, Aramis e Athos che sfida a duello. Proprio mentre è in atto il duello, i quattro vengono interrotti dalle guardie del cardinale e dallo stesso comandante. D’Artagnan allora decide di attaccare le guardie, i tre moschettieri lo seguono e i quattro insieme hanno la meglio sulle guardie. Il cardinale Richelieu vorrebbe impartire loro una punizione esemplare ma Re Luigi, insieme a sua moglie, la Regina Anna, concede ai quattro la grazia perché fortemente impressionato dalla loro bravura e coraggio. Il cardinale Richelieu, non contento di questa decisione del re e di molte altre, mette in piedi una sorta di trappola per spodestare il re ma per fortuna il complotto viene scoperto dalla dama di compagnia della Regina Anna che decide di informare i tre moschettieri e lo stesso D’Artagnan. I quattro spadaccini decidono di seguire Milady, arrivano allora a Londra, ma qui D’Artagnan viene catturato. In realtà è solo un escamotage per prendere tempo e permettere ai tre moschettieri di rubare l’aeronave. Infatti come per accordi D’Artagnan viene salvato e insieme, i quattro, dopo aver recuperato tutti i diamanti della regina volano verso Parigi. A questo punto Rochefort a bordo anche lui di un’aeronave sfida i tre moschettieri e lo stesso D’Artagnan. Lo scontro finisce con la vittoria dei moschettieri. Questi arrivano dal Re e lo informano che è stato Richelieu ad aver recuperato il progetto di Leonardi da Vinci. Il film termina con la proposta del cardinale Richelieu ai quattro spadaccini di entrare a far parte del corpo delle sue guardie ma i tre moschettieri e D’Artagnan la rifiutano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori