MARCO PREDOLIN/ Il presentatore ospite nel salotto di Rete 4 (Maurizio Costanzo Show, seconda puntata 22 novembre 2015)

Marco Predolin, conduttore televisivo, sarà uno degli ospiti nel salotto di Rete 4 tenuto da Maurizio Costanzo (Maurizio Costanzo Show, seconda puntata del 22 novembre 2015)

22.11.2015 - La Redazione
MAURIZIO_COSTANZO_30aprile2015b-w439-h302
Maurizio Costanzo

Un popolare conduttore televisivo sarà ospite della nuova puntata del Maurizio Costanzo Show, in onda oggi 22 novembre 2015: Marco Predolin. Il presentatore, classe 1951, ha dedicato la propria vita alla televisione, arrivando al successo nei primi anni 80 con trasmissioni storiche come “M’ama non m’ama” e “Il gioco delle coppie”. Sono anni di intenso lavoro, in cui Predolin si distingue con trasmissioni che vanno in onda su tutte e tre le reti Mediaset e collaborando con le maggiori figure di spicco della televisione di quegli anni. La sua carriera subisce un drastico rallentamento verso le metà degli anni 90, quando cominciarono a girare nell’ambienti delle voci infamanti che lo volevano malato di AIDS. L’uomo partecipò come ospite a diverse puntate del “Maurizio Costanzo Show” per smentire queste voci maligne, frutto dell’invidia, mostrandosi in perfetta salute. Nonostante ciò, la sua presenza in televisione si riduce drasticamente e di lui si perdono le tracce fino al 2004, quando partecipa come concorrente e protagonista del reality show “La Talpa”.

Negli anni successivi torna in Mediaset conducendo televendite e piccoli spazi promozionali. Ha dichiarato con amarezza di aver sbagliato alcune scelte lavorative e che avrebbe dovuto continuare a condurre trasmissioni della striscia pomeridiana, come hanno fatto colleghi del calibro di Paolo Bonolis e Luca Laurenti, aspettando che arrivasse il proprio momento. Nel 2006, è stato protagonista di un altro scandalo in cui era coinvolta anche la bella Michelle Hunzicher. Vista l’altalenante carriera televisiva, Predolin si è dedicato a un’altra sua passione che è la politica: nel 2011 si è candidato alle amministrative come consigliere a Milano, nella lista Unione Italiana-Librandi, sostenendo il sindaco Moratti ma i risultati furono deludenti, riuscendo a raccogliere solo una piccola manciata di voti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori