CHICAGO PD 2/ Anticipazioni puntata 27 novembre 2015: la squadra indaga sulla scomparsa di due ragazze

- La Redazione

Chicago PD 2, anticipazioni puntata 27 novembre 2015: il team indaga sulla scomparsa di due ragazze, e all’inizio Voight crede che il padre di una di loro possa essere coinvolto…

Chicago_PD_r439_fb
Chicago PD 3 in onda su Premium Crime in prima Tv assoluta

Dopo il debutto di settimana scorsa, oggi – venerdì 27 novembre 2015 – Premium Crime torna a trasmettere Chicago PD, con il terzo e il quarto episodio della seconda stagione dal titolo “La lista” e “Soldi facili”. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Voight (Jason Beghe) deve affrontare la Commissione sull’omicidio di Jin (Archie Kao) e nega di avere dei sospetti. Antonio (Jon Seda) riceve una soffiata su un portavalori, ma la squadra viene coinvolta in una sparatoria con dei rapinatori. Intanto, Burgess (Marina Squerciati) scopre che il suo nuovo partner Sean Roman (Brian Geraghty) non è felice di fare coppia con una donna. Sean riconosce la vittima per un precedente caso e crede che il cugino Chris Gamble (Hans Fleischmann) possa saperne qualcosa. Poco dopo, Erin (Sophia Bush) non risponde ad una chiamata di Bunny (Markie Post) e Halstead (Jesse Lee Soffer) le mostra in segreto di aver ricevuto una pendrive da Jin. Nel frattempo, il Procuratore informa Alvin (Elias Koteas) che il furgone trasportava anche la prova che incastrava Oskar Bembenek (Jason Singer) e che ora verrà rilasciato. Halstead scopre che Jin lavorava per gli Affari Interni ma Erin rifiuta di credere che Voight lo abbia ucciso. I due detective trovano un altro cadavere collegato a Benbenek mentre Halstead informa Voight del contenuto dei files. Il Sergente minaccia Stillwell (Ian Bohen) di renderli pubblici ma gli vengono ricordati i suoi accordi con gli Affari Interni e le mazzette che riceve. Il Sergente cambia idea quando Susan Jin (Mia Katigbak) lo ringrazia e decide di consegnare tutto al Comandante. Burgess cattura Gamble durante una fuga e scoprono che deve ancora consegnare le prove perché voleva più soldi da Benbenek. L’uomo viene rilasciato con un microfono ma Halstead spara al fratello del criminale e Benbenek mette una taglia su di lui. Nel frattempo, Stillwell viene arrestato per l’omicidio di Jin e viene aperta un’inchiesta su Voight ma il Sergente convince O’Leary (Michael Accardo) che Jin aveva registrato molto altro.Voight illustra un nuovo caso ma Erin ne approfitta per contestarlo perché è ancora delusa che non si sia fidata di lui. Poco dopo Antonio informa il Sergente che hanno ritrovato il corpo di Nick Marcello. Anche questa vittima, come la precedente, ha un dollaro appuntato al petto e la moglie riferisce che aveva avuto dei problemi con Brent Norelli (Dale Pavinski). La squadra lo raggiunge nella sua base di copertura ma ha un alibi per i due omicidi. Ruzek (Patrick John Flueger) scopre che le due vittime erano soci di una ditta di copertura per nascondere lo strozzinaggio e che l’ultima persona a cui avevano prestato dei soldi è Dale Hansen (Brian McCaskill). L’uomo ha avuto problemi di recente con gli strozzini ma era in ospedale dalla moglie negli ultimi giorni e un’altra vittima viene uccisa nella stessa modalità. Erin trova la figlia nascosta nel bagagliaio dell’auto e ottiene una descrizione del killer. Voight sospetta che sia coinvolta una sua vecchia conoscenza ma non riesce ad avere nessuna pista su Don Enrietto (John Bedford Lloyd). Tempo dopo, Erin accetta di vedere la madre ma non riesce a credere che sia pulita come dice. Intanto, Halstead viene informato che qualcuno è entrato nel suo appartamento. Colette fornisce la descrizione e Ruzek nota che è il figlio di Hansen. Nate (Kevin G. Quinn) risulta scomparso e il padre confessa che il ragazzo si sia voluto vendicare di una pressione ricevuta dalle tre vittime. Hansen riferisce di essersi rivolto ad Enrietto e Voight lo trova sanguinante nel suo appartamento. Halstead viene invece preso di mira da Nate ma il ragazzo fugge verso la strada e raggiunge la ferrovia. La squadra perde le sue tracce ma riesce a seguire il segnale del cellulare e scopre che Nate è nell’ospedale in cui è ricoverata la madre. Halstead si avvicina disarmato al ragazzo e riesce a farlo arrendere. Alla sera, Halstead ed Erin rimangono coinvolti in una sparatoria in un locale ma viene ferita la barista al posto del detective.

Nel terzo episodio di Chicago PD in onda stasera, dal titolo “La lista” Halstead vorrebbe indagare sul killer che è stato inviato per ucciderlo ma Voight pretende che rimanga fuori dal caso perché teme che sia troppo coinvolto. La squadra cerca di creare un collegamento fra il tentato omicidio è Bembenek e riesce a trovare il sicario che ha sparato quella notte. L’uomo viene costretto a collaborare e traduce una registrazione in cui il criminale parla di un certo JP. Alvin capisce che si tratta di Joe Price, una sua vecchia conoscenza, ma l’uomo riferisce che ha rifiutato l’incarico di Bembenek. Voight lo convince a collaborare e scopre che c’è un altro killer che ha preso l’incarico. JP finge di volergli consegnare Halstead, ma il sicario scopre il gioco e gli mostra una foto in cui il figlio è legato. Nel quarto episodio, dal titolo ”Soldi facili” due ragazze scompaiono misteriosamente e la squadra teme che siano rimaste coinvolte in qualcosa di grosso. La macchina delle ragazze viene infatti trovata abbandonata e i sedili sono ricoperti di sangue. Voight pensa che uno dei padri sia responsabile della scomparsa perché potrebbe essersi creato dei nemici a causa del suo lavoro. Nel frattempo, Burgess continua a cercare un modo per stringere un rapporto con il suo nuovo partner ma senza risultato. La squadra scopre che le ragazze erano state in un dormitorio e che lo stalker di una delle due ha un alloggio in quel campus. Halstead e Ruzek seguono invece la pista di Voight e assistono al rilascio di una delle due ragazze.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori