Kasia Smutniak / L’attrice di Limbo ospite da Fabio Fazio (Che fuori tempo che fa, sabato 28 novembre 2015)

- La Redazione

L’attrice e modella Kasia Smutniak sarà tra gli ospiti di Fabio Fazio a Che fuori tempo che fa, nella puntata di sabato 28 novembre 2015 in onda su Rai Tre. 

infophoto_mostra_del_cinema_di_venezia_kasia_smutniak_R439_ok
Kasia Smutniak (Infophoto)

Ci sarà anche l’attrice e modella Kasia Smutniak tra gli ospiti di Che fuori tempo che fa, nella puntata di sabato 28 novembre 2015. Inoltre, da Fabio Fazio troveremo Roberto Mancini, i comici Aldo, Giovanni e Giacomo, il cantautore Massimo Ranieri, da gennaio su Rai Uno con la terza edizione dello spettacolo “Sogno e son desto”, lo scrittore Fabio Volo, da poco in edicola col suo nuovo romanzo “È tutta vita’, e infine Nino Frassica, nel vincente ruolo di spalla del conduttore. Seppur restia alle interviste televisive, non è la prima volta che Kasia Smutniak è ospite di Fabio Fazio. Infatti, lo è stata anche lo scorso anno in compagnia del regista Ferzan Ozpetek, che l’ha diretta nel film di successo “Allacciate le cinture”. Intervistata da Fabio Fazio lo scorso marzo 2014, l’attrice ha parlato delle follie che si fanno per amore, riferendosi soprattutto alle donne impegnate che devono sopportare davvero molto a volte, se si tratta di legami affettivi non semplici da vivere. Smutniak si è poi riferita a una scena del film, nella quale lei stessa, nelle vesti di protagonista di “Allacciate le cinture”, seppur malata voleva riconquistare il marito a ogni costo, disposta anche a perdonarne i tradimenti.

Kasia Smutniak sarà ospite di Fazio Fazio per parlare del suo ultimo lavoro “Limbo”, film tv firmato dal regista Lucio Pellegrini, prodotto da Fandango e in onda su Rai Uno mercoledì 2 dicembre 2015. Smutniak è la protagonista del racconto, nei panni di un soldato vittima di un attentato in Afghanistan. Una pellicola presentata di recente anche al Roma Fiction Fest, concorso che ha premiato la Smutniak come migliore attrice protagonista della serie.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori