Squadra Antimafia 7 / Anticipazioni ultima puntata e news: il ritorno di Rosy Abate? Una foto scatena l’entusiasmo dei fans

- La Redazione

Squadra Antimafia 7, le anticipazioni e la diretta della nona e penultima puntata in onda oggi 2 novembre 2015 su Canale 5. Domenico Calcaterra si trova in Africa

squadra_antimafia_7
Squadra Antimafia 7

L’ultima puntata della settima stagione di Squadra Antimafia andrà in onda mercoledì 11 novembre. Sarà un puntata imperdibile durante la quale potrebbe esserci il tanto atteso ritorno di Rosy Abate. Dalle indiscrezioni che circolano sul web, infatti, sembrerebbe che il piccolo Leonardo sia ancora vivo e se la notizia fosse confermata, Rosy Abate potrebbe tornare per chiudere definitivamente la sua storia, magari partendo con Domenico Calacaterra. I fans sperano in un lieto fine e ad alimentare le speranze è una foto pubblicata dalla pagina “Noi pazzi di Squadra Antimafia” in cui si vede un’immagine inedita di Rosy Abate. La foto ha già fatto il giro del web e scatenato l’entusiasmo dei fans. Cliccate qui per vedere la foto.

Manca una sola puntata alla conclusione della settima stagione di Squadra Antimafia. Tante cose sono successe e molti dubbi devono ancora essere chiariti. C’è tanta curiosità, infatti, tra il pubblico che spera di scoprire non solo chi si nasconde dietro Filippo De Silva ma soprattutto di capire quale sarà il futuro di Domenico Calcaterra. Il vice questore più famoso della televisione italiana, infatti, pur avendo recitato meno in questa stagione, resta sicuramente uno dei personaggio più amati di Squadra Antimafia. Il momento che il pubblico ha eletto come uno dei più belli della penultima puntata è il confronto tra Calcaterra e il giudice Ferretti. Un momento intenso durante il quale Calcaterra ha tirato fuori tutta la sua rabbia nei confronti della Ferretti, colpevole anche della morte di Lara Colombo. Cliccate qui per vedere il video.

Ci stiamo avvicinando all’ultima puntata della longeva fiction Squadra Antimafia e mentre i fan si interrogano sull’ottava stagione già prevista dai produttori, sono rimasti spiazzati dalla trama che inizia a mostrare delle grosse lacune. Più che altro a è forte la richiesta di un ritorno della amata Rosy che insieme a Calcaterra sono stata una delle coppie che più hanno emozionato i fan. A stuzzicare il pubblico ci pensa la pagina Facebook ufficiale di Squadra Antimafia che con un post stimola la fantasia di tutti gli affezionati di questa fiction. Che il riferimento a Rosy sia solo un segnalo per un clamoroso quanto attesissimo ritorno dell’ultima puntata? Non resta che attendere 11 Novembre per scoprirlo… (clicca qui per vedere il post)

Siamo arrivati al penultimo appuntamento con Squadra Antimafia 7, prima del finale di stagione in programma la settimana prossima, ma sembra proprio che l’entusiasmo non sia alle stelle tra i telespettatori del piccolo schermo, almeno a guardare i dati di audience. È anche vero che ieri sera Rai 1 ha presentato la prima puntata di Sotto Copertura, la miniserie con Claudio Gioè ispirata alla vicenda reale dell’arresto di Iovine, capo clan dei Casalesi: la fiction targata TaoDue ha registrato uno share del 13.35% con 3 milioni e 434 telespettatori, mentre il diretto competitor su Rai 1 ha raggiunto la soglia del 21.75% con quasi 6 milioni di spettatori al seguito. Un bello stacco tra le due e un durissimo colpo per la serie tv con Marco Bocci, Giordano De Plano e Paolo Pierobon: riuscirà a risollevarsi la settimana prossima con l’ultima puntata?

E’ andata in onda ieri la penultima puntata di Squadra Antimafia 7, atteso appuntamento che ha riservato non poche sorprese. Prima di assistere al conclusivo capitolo della stagione, in programma mercoledì 11 novembre, i fan sono tornati a farsi sentire sui social per commentare quanto visto nella serata di ieri. In tanti hanno infatti risposto al post pubblicato nelle scorse da Marco Bocci su Facebook: “Grazie grazie e ancora grazie! Siete stati tantissimi”, ha scritto l’attore. “E’ stata una bella puntata, alla prossima grazie a te e tutto il cast quest’anno è veramente molto bella e pieno di colpi di scena”, scrive una spettatrice. Secondo un’altra, questa puntata è stata “la più bella di tutte quelle andate in onda fino adesso in questa serie…. finalmente in questa puntata ho ritrovato l’adrenalina allo stato puro tipica di SAM, che finora in questa edizione non avevo ancora percepito”. E ancora: “Puntata mozzafiato ma spero che il finale sia con Rosy, Domenico e Leonardino…. se proprio devono uscire di scena… regalateci questo finale”, aggiunge un altro.

L’ultimo atto di Squadra Antimafia promette di essere “scoppiettante”. Tante sono infatti le domande che attendono una risposta e apposta le anticipazioni non rilevano molto. Vediamo comunque cosa dicono. Spagnardi è intenzionato a vendicarsi di De Silva e non esiterà a cercare di fermare Ada Ferretti per far uscire allo scoperto l’uomo: ma qual è il vero legame tra il magistrato e la spia? Per chi lavora De Silva? Carmela avrà la sua vendetta? E se Rachele è ancora viva avrà un ruolo nell’atto finale di questa stagione? Resta poi da capire se Calcaterra verrà “inchiodato” alle sue colpe: Sandro troverà il filmato che lo legherà alla misteriosa serie di omicidi? Fermerà e arresterà Mimmo? Tra i due sembra che ci sarà una sorta di “chiarimento”. Dato poi che Spagnardi è ancora vivo, Sandro riuscirà a vendicare la morte di Lara? Resta anche da capire se Torrisi verrà inchiodato alle sue responsabilità, ma chi ha vere prove sul suo conto è Ada Ferretti. Infine, i fan della serie si stanno chiedendo se rivedranno Rosy Abate, sparita di scena quasi subito dopo il ferimento di Calcaterra. Qualcuno ha anche fatto ipotesi abbastanza “strampalate” che la vedono coinvolta in questo finale di stagione. Staremo a vedere.

Le prime anticipazioni sull’ultima puntata di Squadra Antimafia 7 dicono che Calcaterra è pronto a rientrare in Italia dopo aver trovato nuovamente la Ferretti, ma verrà fermato da Spagnardi, che è ancora vivo. Alla fine della nona puntata abbiamo visto che Torrisi è molto nervoso con De Silva, che ora chiede di trattare direttamente con il Kazakistan. Sara convince la madre a tornare indietro da Calcaterra. Rachele riesce a far hackerare il computer di De Silva e scopre che sta schedando tutti gli uomini coinvolti nell’affare del gasdotto facendo il doppiogioco. La Ragno affronta quindi l’uomo deciso a ucciderlo, ma alla fine è lui ad avere la meglio uccidendo la donna. Tempofosco e De Silva si trovano temporaneamente “alleati” contro i Corvo e la Duomo arresta quel che resta del clan, compreso don Alfio. Carmela riesce a sfuggire alla cattura, ma viene poi rapita da una mano misteriosa: quella di Spagnardi che le dice che hanno un obiettivo comune, uccidere De Silva. Caputo e la Cantalupo vanno invece ad arrestare Torrisi. Rachele in realtà è ancora viva per miracolo.

Uno degli uomini di Alfio Corvo capisce che c’è De Silva dietro la morte di Saro e avverte Rachele. La donna deve ora portare allo scoperto l’uomo. Sandro cerca nuove prove sul legame tra Mimmo e i misteriosi omicidi di uomini legati alla mafia. Calcaterra e le due Ferretti devono passare ancora una notte in Marocco prima di poter ripartire per l’Italia. Approfittando di una malore di Domenico, Ada scappa con la figlia. La Duomo riesce a fermare un carico di efedrina. Inoltre, il “cuoco” dei Corvo scappa e viene ucciso. 

La Duomo capisce che i Corvo hanno deciso di smantellare tutti i laboratori di metanfetamina di zona. Il piano di Torrisi e De Silva procede a gonfie vele. Vito intanto è preoccupato per Carmela ora che è stato trovato il corpo di Saro. La donna intanto riesce a “scappare” dalla sorveglianza di Rachele per cercare il figlio. Vede così il suo corpo che viene portato via. Tra l’altro vicino al cadavere viene ritrovato un mozzicone con il DNA di De Silva. Rachele viene a sapere della morte del cugino. I poliziotti trovano il covo dei Corvo, che però riescono a scappare in tempo, raggiugendo Rachele. 

-Calcaterra spiega alla Ferretti che era venuto a cercarla per regolare i conti dopo la morte di Lara. Sentendo una lite tra Sara e la madre, Domenico viene a scoprire che la Ferretti aveva un legame con Torrisi: aveva dovuto “aggiustare” dei processi sul suo conto per conto di Crisalide. Per questo ora lui la vuole morta. Lei ha però delle prove per incriminarlo. Calcaterra decide quindi che è il momento di tornare in Italia. Non prima di scampare a un agguato degli uomini mandati da Torrisi. Con una vasta operazione la Duomo arresta tutti gli spacciatori di metanfetamina legati ai Corvo. Dei ragazzi intanto ritrovano il corpo di Saro. 

La nona e penultima puntata di Squadra Antimafia 7 è cominciata. In Marocco Calcaterra si dirige a casa della Ferretti, ma non sembra in sé, tanto che punta la pistola verso di lei. La donna, in ginocchio, invoca pietà. Solo l’ingresso di Sara, la figlia del magistrato, evita il peggio. Domenico aiuta poi le due donne a scappare da un agguato di uomini mandati da Torrisi. A Catania Anna, tornata in servizio, ringrazia i colleghi della Duomo per quello che hanno fatto per lei e chiede loro scusa. I poliziotti cercano di fermare Torrisi provando a collegarlo al traffico di droga della zona. Carmela è intanto preoccupata per Saro, che non è tornato a casa. Il finanziere è intanto a corto di liquidità e De Silva gli offre un’idea: coltivare efedrina in Italia ed esportarla poi nel resto d’Europa.

L’uscita di scena di Calcaterra andrà in onda questa sera? I fans lo temono anche se sperano di no ma la risposta arriverà tra poche ore. In prima serata, su Canale 5, andrà in onda la penultima puntata della settima stagione e questo cambia un pò le carte in tavola per tutti a cominciare proprio dal nostro amato vice questore ormai allo sbando. Il suo personaggio, sempre più fumettistico, lascerà la serie a questa stagione ma senza morti sconvolgenti, almeno questo abbiamo saputo sin dall’inizio, sarà questa l’ultima puntata per Marco Bocci?

Cosa si nasconde in Africa? Lo scopriremo solo questa sera. Nella penultima puntata di Squadra Antimafia 7 arriveremo in Africa insieme a Calcaterra e alla sua missione di mettere le mani sulla Ferretti che ha già ritracciato sul finale della puntata di mercoledì scorso. Cosa si nasconde lì? Lo scopriremo solo stasera con l’avvicinamento di Calcaterra alla donna che, in qualche modo, gli ha fatto del male facendo uccidere Lara. E’ questa la sua missione? Ma se poi lungo il suo cammino troverà altri indizi che lo porteranno altrove? I fans sperano ancora di scoprire il legame di De Silva e la Ferretti e magari trovare il piccolo Leonardino, ma siamo sicuri che il bambino sia ancora vivo? Tanti interrogativi, due solo puntate alla fine. 

Con un repentino cambio di palinsesto i fans di Squadra Antimafia 7 hanno guadagnato di aspettare due giorni in meno per rivedere i loro beniamini sul piccolo schermo di Canale 5: oggi, lunedì 2 novembre 2015, andrà infatti in onda la nona puntata della fiction targata TaoDue. Le anticipazioni rivelano che Domenico Calcaterra sarà ancora in Marocco per cercare di riportare la Ferretti in Italia: Mimmo ha confermato a Sandro lo scopo del suo viaggio, ma una volta sul posto filerà tutto liscio, specialmente con i suoi inspiegabili black out? Nel frattempo, Anna Cantalupo, coperta da tutta la squadra Tempofosco compreso, rientra in servizio e aiuta a stringere il cerchio intorno a Torrisi. Il socio del Broker sembra invece alle prese con un problema di liquidità e sarà Filippo De Silva a trovare una soluzione: che cosa escogiterà?

Nell’ultima puntata di Squadra Antimafia 7, andata in onda mercoledì 28 ottobre 2015, Anna sfuggita ai Ragno riesce a seminare anche Tempofosco ed i suoi uomini. Torrisi provvede a trasferire tutti i suoi soldi su un conto estero segreto e chiede a De Silva di trovare il modo di uccidere Anna. Infatti, se la Cantalupo tornasse in servizio potrebbe rivelare alla squadra di Tempofosco molti dei loschi segreti di Torrisi. Tempofosco, intanto, continua le ricerche di Anna mentre Calcaterra, turbato dai suoi ricordi, è alla ricerca della Ferretti che si trova a Marrakech. Calcaterra intende raggiungerla per avere maggiori risposte. Vito è sempre più turbato per il comportamento di Carmela che ha deciso di stare dalla parte del figlio Saro ed unirsi, così, alla famiglia Ragno. Saro, intanto, continua a studiare nell’attesa di racimolare un pò di soldi che gli servono per realizzare un progetto che regalerà felicità a lui e la madre. Gli uomini della Duomo rintracciano la sede degli affari della famiglia Ragno ma questi, già avvisati, riescono a fuggire portando con loro le produzioni. De Silva rintraccia il rifugio di Anna, deciso ad ucciderla. Anche gli uomini della Duomo trovano Anna, in tempo per evitare che De Silva la uccidi. Nella sparatoria che ne nasce Anna fa nuovamente perdere le sue tracce. Intanto il progetto di Torrisi ha un grave problema: l’estrazione del gas in Kazakistan produce pesanti esalazioni, responsabili della morte di molti operai. Il dottore Reitano ha avviato indagini che accerta il collegamento delle morti con il gasdotto ed adesso il progetto rischia di andare a monte. Torrisi propone a De Silva di sequestrare la moglie di Reitano per metterlo a tacere. Carmela intanto impara a sparare. Davide trova Anna agonizzante sulla tomba del marito e la porta in ospedale: è debole, ma ce la farà. La moglie del dottore Reitano viene trovata morta. In realtà non è suo il corpo, ma si tratta di una trappola di De Silva che uccide così il marito. Saro, dopo aver messo da parte un pò di soldi, chiede alla madre di partire con lui e fuggire in Messico. Poco tempo dopo anche Saro viene trovato morto, ucciso da De Silva. Sandro ha invece capito che c’è Calcaterra dietro alle misteriosi morti su cui stava indagando.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori