L’OMBRA DEL DUBBIO/ Diretta streaming del film su Cielo con Melanie Griffith: il video trailer

- La Redazione

L’ombra del dubbio, su Cielo il film oggi alle 21.10: nel cast  con Melanie Griffith e Tom Berenger. La trama del film, la regia di Randal Kleiser e soggetto di Bryanka e De Felitta

logo-cielo
Il film in onda su Cielo

Va in onda tra pochi minuti su Cielo “L’ombra del dubbio“, film del 1998 diretto da Randal Kleiser visibile anche in diretta streaming video (clicca qui per vedere). A Los Angeles una giovane donna viene uccisa mentre si trova in piscina. La vittima è figlia di un politico e subito viene accusato dell’omicidio un rapper con un passato di spaccio che la sera precedente era con lei. Il presunto assassino si mette in fuga, ma verrà catturato e affidato all’avvocato Kitt Devereux: in passato il legale aveva fatto assolvere un altro uomo accusato di stupro, il quale le aveva confessato la sua colpevolezza dopo essere diventato il suo amante. Ecco il trailer:

Lunedì sera andrà in onda il film ”L’ombra del dubbio” su Cielo alle 21.10 e vi terrà compagnia in prima serata. Melanie Griffith e Craig Sheffer sono i protagonisti di Shadow of Doubt, pellicola appartenente al genere indipendente del 1998, arrivata in Italia solo l’anno successivo col titolo l’Ombra del Dubbio. Il regista è Randal Kleiser che diresse il ben più famoso film Grease, con protagonista John Travolta.

La figlia di un uomo d’affari, ovvero Norman, conosciuta col nome di Jana, viene trovata morta in un veicolo abbandonato in una zona di campagna. Le forze dell’ordine americane decidono quindi di indagare su quanto accaduto, ed il primo ad essere sospettato è Bobby, un rapper con un passato da criminale e spacciatore di droga, il quale si dichiara immediatamente innocente. Tutte le prove sembrano essere pronte ad inchiodarlo: con la ragazza ha avuto un rapporto sessuale la notte prima che questa fosse uccisa, ed inoltre con lei aveva un rapporto molto particolare, costituito da litigi continui ed incessanti. Il rapper ovviamente nega di essere lui l’assassino e le viene affidato un giudice, ovvero Kitt, che in passato ha avuto a che fare con casi di questo genere, rimanendo anche bruciata. Diverso tempo fa, la promettente Kitt aveva difeso un uomo che veniva accusato di essere uno spietato serial killer e di aver stuprato ed ucciso diverse giovani ragazze. Kitt, che era il suo avvocato, riusci a farlo scagionare, ed ebbe una relazione col presunto assassino, che dopo poco tempo, prima di scomparire dalla sua vita, le confessò che era veramente un assassino e stupratore. La donna ha quindi difficoltà nell’accettare questo caso e relazionarsi col presunto colpevole, dato che egli gli ricorda moltissimo il suo ex assistito, e cerca di capire se stavolta, colui che si professa innocente, lo è per davvero. Inizia quindi il racconto del rapper, che entra nei dettagli sulla relazione avuta con la vittima, sostenendo che lei era una ragazza facile e che lui faceva il possibile per proteggerla. Il rapporto tra i due però non era dei migliori, visto che Bobby sapeva benissimo che nella vita della sua fidanzata vi era un altro uomo, anche se il giovane non riesce a capire e non ha scoperto di chi si potesse trattare. Durante il processo, l’avvocato capisce che, nella vita della vittima, vi erano diverse persone, ed una di esse potrebbe essere Paul Saxon, un uomo che ambisce a divenire Presidente degli Stati Uniti. Il candidato, che si dimostra essere tutt’altro che facile da gestire, e soprattutto e poco collaborativo, cerca di fornire il minor numero di risposte possibili, per evitare di mettere a rischio la sua posizione. A difendere l’uomo vi è il procuratore distrettuale Jack, il quale e anche ex marito di Kitt, avvocatessa di Bobby: i due non si parlano da diverso tempo ed il rispetto reciproco è venuto a mancare, in quanto i due hanno pensato alla carriera e non a mantenere saldo il loro legame, preferendo la fama all’amore. Col passare del tempo però, l’avvocato capisce che Bobby è veramente innocente, ma non riesce a collegare il caso a Paul, il quale viene reputato dalla donna come unico colpevole. Accade però un fatto strano: nel suo ufficio, Kitt riceve un pacco nel quale sono contenute delle prove che potrebbero aiutarla a concludere, in maniera brillante, il caso. La donna cerca quindi di studiare un piano per poter incastrare Paul Saxon, il quale è costretto ad ammettere la verità: lui aveva una relazione sessuale con la vittima, ma voleva evitare che lo scandalo potesse essere scoperto. Inoltre, la mano assassina è quella di Jack, ex marito dell’avvocato, al quale è stato promesso un ruolo governativo se si fosse sbarazzato della giovane amante del candidato. Il caso dunque si conclude con l’arresto dei due uomini e con Bobby che viene scagionato e ringrazia il suo avvocato. Kitt scoprirà che, ad avergli spedito le prove è stato il padre della vittima, il quale sapeva tutto ma non si è presentato in tribunale per evitare un peggiore aggravamento della sua posizione pubblica. Questa pellicola fu progettata inizialmente per essere proiettata al cinema, ma poi fu annullato il processo, optando per la vendita in cassetta per video registratori.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori