Antonino Cannavacciuolo/ L’amato chef presenta il programma di Sky Uno, Video Promo (Masterchef Italia 5, prima puntata 17 dicembre 2015)

- La Redazione

Antonino Cannavacciuolo è la new entry della quinta stagione di MasterChef Italia: lo chef sarà il quarto giudice al fianco di Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich.

Cucine-da-Incubo-2_R439
Cucine da incubo 4

Antonino Cannavacciuolo è uno dei nuovi giudici dell’edizione 2015 di Masterchef Italia. Per lo chef stellato patron di Villa Crespi non è la prima esperienza televisiva questo perchè da tempo ormai su Sky è protagonista della trasmissione Cucine da Incubo. In questa il cuoco si ritrova all’interno di ristoranti in grande difficoltà e con il suo aiuto riesce sempre a risollevarne le sorti. Questa sera per lui parte però un’avventura diversa che il pubblico aspetta anche per il fatto che Cannavacciuolo ha dimostrato sempre di essere simpatico ma anche dal polso duro. Proprio sulla sua figura hanno puntato a Sky per promuovere l’appuntamento su Sky Uno. Gli altri giudici Cracco, Barbieri e Bastianich introducono quello che è l’invito proprio di Antonino che chiama a raccolta i suoi fans per l’evento. Clicca qui per il video.

Antonino Cannavacciuolo, cuoco italiano che ha oramai raggiunto una certa notorietà televisiva, farà parte della giuria di Masterchef Italia 5, affiancando così i giudici storici Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich. Cannavacciuolo, quarantenne napoletano di Vico Equense, è un cuoco che può vantare un curriculum professionale davvero importante. Dopo aver conseguito il diploma presso l’istituto alberghiero, infatti, Cannavacciuolo ha vissuto molte esperienze professionali all’estero; come non citare, inoltre, il periodo in cui lavorò presso il Grand Hotel Quisisana di Capri, rinomata struttura ricettiva in cui all’epoca vi era, al capo della cucina, uno dei più grandi cuochi e ristoratori italiani, ovvero Gualtiero Marchesi. La carriera di Antonino come ristoratore è stata costellata da successi: il cuoco napoletano, infatti, ha potuto pregiarsi di titoli quali le stelle Michelin e le “forchette” della guida Gambero Rosso. Come precedentemente accennato, Antonino Cannavacciuolo è un personaggio che gode già di una certa notorietà, dunque non risulterà certamente un volto nuovo anche a chi non è particolarmente appassionato di cucina. A livello televisivo, Cannavacciuolo è divenuto un volto noto soprattutto grazie alla conduzione del programma “Cucine da Incubo”, un reality show in cui Cannavacciuolo interviene personalmente per tentare di “salvare” ristoranti che versavano in condizioni pessime a livello di igiene, di efficienza, di qualità della cucina e soprattutto di professionalità di cuochi, chef e camerieri. Cannavacciuolo è stato inoltre ospite di diverse trasmissioni televisive, e aldilà di queste esperienze è considerato senza alcun dubbio un professionista molto autorevole.

Antonino Cannavacciuolo ha dichiarato di essere onorato di essere stato scelto per la giuria di Masterchef Italia 5, e soprattutto di ritrovarsi al fianco di autentiche icone della ristorazione: da questo punto di vista, Antonino non si è affatto risparmiato nello spendere degli elogi nei confronti di Bastianich, Barbieri e Cracco. Il ruolo che Antonino ricoprirà in questa trasmissione sarà certamente ben diverso rispetto a ciò che gli era richiesto in Cucine da Incubo: mentre in quel programma, infatti, il compito di Cannavacciuolo era proprio quello di migliorare l’attività ristorativa in questione, in questo caso il cuoco napoletano dovrà essere un semplice giudice. Anche nel programma che ha condotto in passato, bisogna dirlo, Antonino non si esprimeva con mezze misure dinanzi a un piatto mal preparato, ma il ruolo che gli sarà richiesto in Masterchef è comunque molto differente. È noto come i giudici di Masterchef usino essere piuttosto duri nei confronti dei concorrenti, senza aver alcun tipo di remora nel far fare loro delle figuracce nel caso in cui il piatto proposto non si riveli all’altezza. Come si comporterà Cannavacciuolo in questa nuova veste? Circa questa questione Antonino è già stato “punzecchiato” in un’intervista, e ha dichiarato che se ci sarà da fare dei rimproveri non si tirerà certamente indietro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori