Chicago PD 2/ Anticipazioni e video promo puntata 18 dicembre 2015: il team indaga sulla morte di un amico di Nadia

- La Redazione

Chicago PD 2, anticipazioni puntata 18 dicembre 2015: un amico di Nadia rischia di morire per un’overdose a casa di Erin, la squadra indaga anche su una casa che è andata a fuoco…

Chicago_PD_r439_fb
Chicago PD 3 in onda su Premium Crime in prima Tv assoluta

La squadra di Chicago Pd 2 sarà di nuovo protagonista stasera su Premium Crime e nel primo dei due episodi che verranno trasmessi oggi, “Meglio morto”, i nostri eroi dovranno lottare contro una potentissima droga che sta facendo decine di morti in città. Come vediamo nel video promo, si tratta di una corsa contro il tempo e coloro che la vendono non avranno remore nel minacciare la vita anche dei famigliari dei membri del team. Clicca qui per vedere il video promo di Chicago PD 2X07.

La seconda stagione di Chicago PD torna in onda su Premium Crime anche stasera, venerdì 18 dicembre 2015, con gli episodio numero 9 e 10, intitolati rispettivamente “Meglio morto” e “Non lasciarmi solo”. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: la squadra indaga sull’omicidio di un poliziotto e per risolvere questo caso Voight (Jason Beghe) chiede il supporto dell’Unità Vittime Speciali. Il caso sembra collegato con un altro di pedofilia di cui si sta occupando l’Unità e le indagini sono dirette verso un certo Lewellen. Nel frattempo, Erin (Sophia Bush) rintraccia il fratello Teddy (Lou Taylor Pucci) perché risulta fra le vittime di abuso ma non riesce ad ottenere molte informazioni. Ruzek (Patrick John Flueger) e Amaro (Danny Pino) partono da una fattura che Lewellen paga per un’anziana e risalgono alla figlia ma la donna viene ritrovata morta nel suo appartamento. Erin e Rollins (Kelli Giddish) riescono a rintracciare la famiglia che ospitava Teddy e che hanno in adozione altri bambini ma scoprono che la moglie risulta morta molti anni prima. Sam Whiting (Brian Boland) riferisce solo di essere malato e si uccide prima di riferire altro. La squadra capisce che la vittima si occupava di gestire le adozioni e che i bambini finivano poi per entrare nel giro di pedofili. Burgess (Marina Squerciati) viene colta da un’intuizione e riesce ad identificare il sicario del poliziotto come Todd Ledbetter (Anthony Goodwin). L’uomo cerca di fuggire saltando dai tetti mentre la squadra lo insegue ma il tentativo finisce male e precipita da un palazzo. La bambina adottata dai Whiting è tenuta segregata nel suo appartamento ma del fratello non c’è traccia. Il Comandante vorrebbe togliere il caso a Voight e gli concede solo un altro giorno per via del coinvolgimento di Erin. Tempo dopo, Erin convince Teddy a presentarsi in centrale e il ragazzo riconosce il capo dell’organizzazione dalle foto segnaletiche. Voight chiede il supporto della SVU e convince Bill Van Camp (William Brown) a rivelare dove si trovi il giovane Chris Sepka (Armando Carlo IV). Antonio (Jon Seda) continua il suo secondo lavoro con Asher (Michael Park) ma l’uomo viene ucciso mentre si trovano fermi in un’area di servizio. Dall’auto mancano i diamanti che doveva vendere ma Antonio diventa il primo sospettato per la polizia. Voight interviene subito sulla scena del crimine ma suggerisce al suo agente di affidarsi al sindacalista Ed Glasser (Jim Saltouros). Purtroppo il caso diventa complicato per gli Affari Interni e Antonio potrebbe perdere il posto di lavoro se non risolve tutto entro due giorni. La moglie di Asher riferisce che i diamanti hanno un valore di tre milioni di dollari ma afferma di non essere coinvolta nell’omicidio. Antonio pretende invece che Roman (Brian Geraghty) faccia parte del caso e che lo aiuti a trovare l’assassino. La squadra cerca ugualmente di verificare che Layla Roslyn (India de Beaufort) sia innocente come dice ed un gioielliere da cui si appoggiava Asher sembra confermare il fatto. L’Intelligence fa delle indagini sul locale in cui si trovavano i Roslyn quella sera ed Erin agisce sotto copertura per introdursi nell’ambiente. L’agente risale ad un altro gioielliere e scopre che il nipote Terry (Fedja Temim) è il ladro dei gioielli di Asher. Intanto, Burgess e Atwater (LaRoyce Hawkins) pedinano Layla ma la donna scopre il loro gioco e li fa fermare la polizia per far perdere le sue tracce. Antonio e Roman assistono all’incontro fra Terry e lo zio e riescono ad arrestarlo. Terry non vuole ammettere di essere l’amante di Layla ma Antonio gli rivela che la donna ha sostituito i diamanti che ha rubato con delle copie false. Purtroppo non ci sono prove che dimostrino che i due si conoscessero e Layla si trasferisce in Florida. A fine caso, Erin riceve di nuovo l’offerta per la task force dell’FBI ma prende ancora qualche giorno di tempo. Voight riesce invece a simulare che Antonio fosse sotto copertura e che lavorasse per l’Intelligence su l caso di Asher fin dall’inizio.

Nella nona puntata di Chicago PD 2, dal titolo “Meglio morto”, un amico di Nadia rischia di morire per un’overdose a casa di Erin e l’agente scopre che l’amica ha preso dell’eroina creata in un laboratorio che usa uno strip club sotto copertura. Nel frattempo, Erin cerca di prendere una decisione sull’incarico alla Task Force e sulla possibilità di lasciare l’Unità di Voight. Nel decimo episodio, dal titolo “Non lasciarmi solo” l’Intelligence indaga su una casa piena di trappole esplosive e scoprono che c’è una connessione fra un professore ed uno studente con qualche problema mentale. All’interno viene trovato anche il cadavere di un uomo sciolto nell’acido.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori