TELETHON SHOW 2015 / Italiani a corto di soldi? 16 milioni di euro raccolti. La maratona di beneficenza di Rai Uno sbaraglia la concorrenza

- La Redazione

Telethon Show 2015, anticipazioni e ospiti: su Rai 1 la serata di solidarietà per la Fondazione condotta da Fabrizio Frizzi, Federica Sciarelli e Federico Russo

frizzi_R439
l'eredità

L’affetto degli italiani per Telethon, oltre che dalle corpose donazioni in denaro destinate alla fondazione impegnata nella ricerca sulle malattie genetiche rare, è stato testimoniato anche dal successo di pubblico fatto registrare dal programma andato in onda ieri in prima serata su Rai Uno. Lo spettacolo condotto da Fabrizio Frizzi, Federica Sciarelli e Federico Russo ha infatti sbaragliato la concorrenza risultando, con i suoi 3.333.000 spettatori alla visione, equivalenti al 15,23% di share, il programma più visto dell’intera prima serata di ieri venerdì 18 dicembre 2015. Un riscontro dunque molto positivo per il Telethon Show sebbene, almeno per una volta, i dati riguardanti l’audience debbano essere messi in secondo piano rispetto a quelli riguardanti i fondi raccolti per la ricerca!

Pochi commenti negativi e tantissimi post di apprezzamento. E’ stata questa la risposta dei telespettatori sui social network durante la maratona televisiva Telethon show, andata in onda il 18 dicembre su Rai Uno. Lo spettacolo di raccolta fondi per la ricerca sulle malattie genetiche rare, condotto da Fabrizio Frizzi, Federica Sciarelli e Federico Russo, ha suscitato molte emozioni per le storie di malati coraggiosi che sono state raccontate in studio. Gli italiani si sono scatenati in commenti positivi di sostegno e solidarietà per queste persone e a volte anche di vergogna per le proprie piccole difficoltà in confronto a quelle ben più gravi ascoltate in televisione. Mentre in studio si alternavano vari testimonial famosi, in rete si susseguivano anche i tweet di appello a donare a favore della ricerca. E proprio in serata sulla pagina Facebook della Fondazione Telethon sono stati raggiunti i 200mila fan. 

Si chiude con un’esibizione di Paolo Belli sulle note di “Che sarà”  il Telethon show, la maratona di Rai Uno dedicata alla raccolta fondi per la ricerca sulle malattie genetiche rare. Una serata ricca di emozioni, testimonianze e musica: tanti malati coraggiosi hanno raccontato la loro storia e tanti artisti hanno prestato il loro volto per fare un appello agli a donare. Numerosi anche i commenti positivi dei telespettatori, che hanno condiviso su Twitter le loro emozioni sotto l’hastag #nonmiarrendo. E anche sul social network si sono susseguiti gli appelli a fare una donazione. Con la diretta su Rai Uno sono stati però raggiunti 16 milioni di euro, una cifra che forse non fa ben sperare di poter superare quella conclusiva di 31 milioni di euro raggiunta nel 2014. Ma la raccolta di Telethon continua anche il 19 e 20 dicembre in vari programmi su Rai Uno, Rai Due e Rai Tre. 

Al Telethon show arriva anche l’esibizione di Stefano Simmaco, cantante e ballerino, trionfatore del talent show di Rai Uno “Forte Forte Forte”. Come i suoi colleghi prima di lui, l’artista ha fatto appello a una donazione per la ricerca sulle malattie genetiche rare. Sul palco è stata poi la volta della testimonianza della modella Alice Peneaca che ha portato in Italia la donazione di 150mila euro da parte di un filantropo romeno: “Abbiamo seguito i risultati raggiunti negli anni da Telethon, risultati che hanno avuto un grande impatto sulla vita di tantissimi bambini e dei loro familiari e quindi abbiamo deciso di sostenere gli scienziati di Telethon”. Una donazione che arriva proprio quando il contatore sta per arrivare ai 16 milioni di euro donati dagli italiani durante la maratona televisiva. E dopo la testimonianza internazionale ancora spazio alla musica con le canzoni d’amore di Peppino di Capri. 

Ancora testimonianze al Telethon show in diretta su Rai Uno per raccogliere fondi per la ricerca sulle malattie genetiche rare. In un video il racconto dell’incontro tra un giovane malato di fibrosi cistica e un suo coetaneo ricercatore che spiega come “solo l’1% dell’attività di ricerca sono piccole gioie. In questo mestiere non bisogna mai arrendersi”. Quello che unisce il malato e il ricercatore è appunto il non arrendersi perché i progressi nella ricerca sono stati molti negli anni e i risultati si vedono. La forza di andare avanti che accomuna i malati è stata sintetizzata quest’anno nell’hastag #nonmiarrendo: una parola chiave che ha colto nel segno visti i numerosi tweet postati dai telespettatori durante la diretta del programma di raccolta fondi: “@Telethonitalia Un’occasione per riflettere e capire che basta davvero poco, ma da parte di tutti #nonmiarrendo”, “Ogni mattina mi sveglio e spero di vedere mio fratello, affetto da siringomelia(malattia rara), tornar alla vita e sorridere. #nonmiarrendo”, “Storie di coraggio che ci fanno sentire piccolissimi (ma il nostro piccolo contributo diamolo, eh, al 45501) #nonmiarrendo”.

Ancora la musica soul di Mario Biondi al Telethon show in diretta su Rai Uno. Anche il cantante ha voluto dare il proprio contributo e ha sottolineato come i bambini anche se malati “riescono sempre a strappare un sorriso”. Poi è stata la volta di un monologo dello scrittore sardo Flavio Soriga, che ha voluto raccontare in maniera “leggera” la sua patologia. Soriga è affetto da talassemia e deve fare una trasfusione di sangue ogni 15 giorni: “Faccio la trasfusione più o meno come faccio un pieno di benzina”. E proprio in occasione della maratona televisiva la Fondazione Telethon ha annunciato che la terapia genica portata avanti grazie alla ricerca potrebbe presto cambiare la vita dei talassemici. La ricerca sulle malattie genetiche rare è fondamentale per riuscire a trovare una soluzione a patologie ancora sconosciute e può continuare grazie alle donazioni raccolte. Appello a donare anche da parte dei Neri per Caso. 

Dopo la musica una nuova testimonianza. Entra in studio Federico Russo, conduttore di The Voice of Italy, per raccontare un’iniziativa messa in campo da un gruppo di malati di emofilia, una patologia ereditaria che provoca un deficit della coagulazione. Nel video “Traguardi”, un lavoro realizzato da Movimento Film per Rai Cinema, per la regia di Mauro Mancini, si racconta di Salvo, Roberto, Gianluca, Simone, Alberto, cinque malati di emofilia che hanno deciso di preparasi in soli 9 mesi a correre i 42 km della Maratona di New York. Uno di loro ha corso con un laccio emostatico al braccio in ricordo del fratello, anche lui malato di emofilia, che non ce l’ha fatta. Una sfida importante tanto più perché la Fondazione Telethon è vicina, attraverso la ricerca, a trovare una soluzione all’emofilia. Federico Russo ha voluto testimoniare come le sfide si possano anche vincere e Salvo, Roberto, Gianluca, Simone, Alberto hanno testimoniato che “è stata una grandissima soddisfazione aver potuto tagliare il traguardo”. 

Dopo la toccante storia di Emanuele un momento di musica  al Telethon show in diretta su Rai Uno con il duetto tra Pupo e Paolo Belli che hanno cantato il singolo “L’opportunità” con cui parteciparono al Festival di Sanremo 2009. I due artisti hanno presentato anche i risultati raggiunti nella raccolta fondi realizzata dalla Nazionale Cantanti. Pupo e Paolo Belli hanno trascinato il pubblico in studio in un appello a donare a ritmo di musica. Al duo si è poi aggiunto Mario Biondi. Su Twitter ancora commenti emozionati del pubblico e appelli a donare per sostenere la ricerca per le malattie genetiche rare. E sulla pagina Facebook della Fondazione un post ricorda la testimonianza appena ascoltata della mamma Cristina e della lotta quotidiana per il suo bambino Emanuele: “È una malattia degenerativa, per noi il tempo è un fattore. Per questo cerchiamo di rendere ogni suo giorno il più straordinario possibile”. Clicca qui per leggere il post. 

E’ l’attrice Christiane Filangieri a presentare un’altra storia di coraggio, quella di Emanuele, un bambino di 3 anni che non può camminare né parlare né sentire ma che sorride sempre ed è molto curioso di quello che lo circonda. La madre racconta in un video toccante la storia di una maternità difficile, lottando con un “mostro” senza perdere la speranza di essere felice. Fabrizio Frizzi e Christiane Filangieri si sono visibilmente commossi ad ascoltare questa testimonianza. Lacrime anche tra i telespettatori a giudicare dai commenti postati su Twitter in cui gli italiani hanno testimoniato la tenerezza e la commozione provata nel sentire questa storia. L’attrice Christiane Filangieri, parlando con la mamma di Emanuele, ha sottolienato che “ogni giorno è una battaglia ma ogni giorno è anche un dono: Puoi vedere ogni giorno quello che gli occhi di questo bambino ti possono regalare”. Una storia molto toccante che ha fatto arrivare il contatore a quasi 16 milioni di euro. 

Arriva anche Peppino di Capri al Telethon show in diretta su Rai Uno, annuale appuntamento con la raccolta fondi a sostegno della ricerca sulle malattie genetiche rare. Il cantante si è esibito al pianoforte nella sua famosa “Champagne”. Mentre in televisione va in scena un momento di musica i telespettatori si scatenano online con i tweet, commentando la storia di Stefano appena raccontata: “Senza retorica: io vorrei che non solo stasera che c’è #Telethon2015, ma sempre ammirassimo la forza di ragazzi come Stefano”, “E poi c’è chi considera tutti loro “vite di scarto”, che non vorrebbe farli nascere, che vuole selezionare gli embrioni”, “Se nn doniamo al @Telethonitalia cosa faremmo se un giorno una di queste malattie ci toccasse, chi ci aiuterebbe?”. Questi i commenti di chi guardando in diretta il Telethon show si è emozionato davanti a una testimonianza di forza d’animo e coraggio e ha voluto condividere in rete i propri pensieri chiedendo anche di continuare a donare. 

Oltre 15 milioni di euro raggiunti con le donazioni in diretta al Telethon show, condotto da Fabrizio Frizzi, Federica Sciarelli e Federico Russo in diretta su Rai Uno. Continua il racconto di storie di persone malate che con coraggio non mollano, sperando che la ricerca possa trovare la soluzione alla loro patologia. Un video racconta la storia di Stefano, affetto dalla malattia di Duchenne e per questo costretto sulla sedia a rotelle: la distrofia muscolare non ha però infranto il suo sogno di correre e di sorridere. E Stefano è stato invitato anche in studio per parlare in diretta della sua quotidianità e di come è riuscito a convivere con le sue difficoltà. Il ragazzo è stato accompagnato dal duo comico Lillo e Greg: i due artisti si sono commossi di fronte all’energia di Stefano nell’affrontare la sua malattia. Una forza d’animo che ha colpito anche i telespettatori che non hanno mancato di commentare la testimonianza del giovane su Twitter con parole di incoraggiamento. 

Un hastag azzeccato quello scelto per il Telethon show: #nonmiarrendo sta riscuotendo molto successo su Twitter, dove gli italiani stanno scrivendo tanti commenti sulle storie raccontate in diretta su Rai Uno di chi combatte malattie rare. Commenti che sottolineano quanto questi adulti e questi bambini siano straordinari e che di fronte alle loro testimonianze non si può restare indifferenti e quasi si prova vergogna per le proprie debolezze. In tanti fanno anche appello a fare una donazione, sottolinenando come anche pochi euro donati da ciascuno, sommati possano fare la differenza per la ricerca. Anche il presidente della Fondazione Telethon Luca Cordero di Montezemolo fa appello alla solidarietà degli italiani, sottolienando come i ricercatori siano vicini alla soluzione di alcune malattie e che il contributo di tutti possa essere fondamentale. Appello condiviso da Luigi Abete, presidente di Bnl Paribas, che sottolinea la possibilità domani 19 dicembre di recarsi nelle filiali del gruppo aperte straordinariamente per sostenere la maratona Telethon. 

Da un campione di calcio a una grande cantante. Dopo il giocatore della Roma Radja Nainggolan torna sul palco del Telethon show Gianna Nannini, che si esibisce in un medley di suoi brani di successo. E subito su Twitter non mancano i commenti negativi di chi sostiene che la cantante si sia esibita in playback. Mentre il contatore delle donazioni sale a quota 14 milioni di euro, la diretta su Rai Uno della maratona a sostegno della ricerca sulle malattie genetiche rare continua con la presenza di tanti testimonial famosi. Arriva anche Piero Angela, il noto divulgatore scientifico che presenta due video in cui vengono spiegano alcuni meccanismi della leucodistrofia metacromatica: immagini toccanti di bambini che non possono muoversi, che sono costretti a letto o su una sedia a rotelle. Ma grazie a Telethon è stata possibile una sperimentazione su un gruppo di bambini, sperimentazione che promette di avere dei risultati positivi.  

Tanta emozione in studio all’arrivo del giocatore della Roma Radja Nainggolan che ha voluto fare un regalo di Natale al piccolo Gianmaria costretto su una sedia a rotelle da una rara malattia. Il piccolo non è riuscito a parlare ma ha sicuramente apprezzato il gesto del suo beniamino che gli ha regalato la sua maglia con il numero 4. La diretta su Rai Uno del Telethon show continua con testimonianze di persone malate e canzoni di artisti che hanno accettato l’invito a partecipare alla maratona televisiva per raccogliere fondi a sostegno della ricerca sulle malattie genetiche rare. Tante emozioni anche sui social. Su Twitter si susseguono i commenti di telespettatori che fanno appello alla donazione, oppure commentano la forza e il coraggio ci chi deve conviere con una malattia rara e nonostante questo non perde la speranza di poter guarire grazie alla ricerca. 

Storie di coraggio di adulti e bambini che combattono tutti i giorni con le difficoltà di vivere con una malattia rara, storie di genitori e familiari che con forza stanno accanto ai loro cari malati. Sono quelle raccontate in diretta su Rai Uno al Telethon show, l’annuale maratona televisiva per raccogliere fondi a sostegno della ricerca sulle malattie genetiche rare, condotta da Fabrizio Frizzi, Federica Sciarelli e Federico Russo. Racconti alternati a musica. Sul palco arriva Massimo Ranieri, che ha tenuto a ricordare a tutti i telespettatori di essere mancato poche volte a questo appuntamento: “Voglio respirare aria di umiltà e di vita, queste storie, questi bambini ti danno una spinta a vivere”. Il cantante ha poi intonato le note di “Tu si ‘na cosa grande” di Domenico Modugno. mentre il contatore delle donazioni saliva a 13 milioni di euro raccolti.

C’è anche chi ha fotografato e postato su Twitter il messaggio di donazione avvenuta ricevuto sul proprio telefonino: “2€ lo so, so nulla in confronto a queste malattie ma NON voglio rimanere indifferente”. Tanti i messaggi di solidarietà e incoraggiamento a fare una donazione postati sul social network con l’hastag #nonmiarrendo durante il Telethon show in diretta su Rai Uno: “perché vivere è la cosa più importante”, “perché la buona ricerca italiana porterà i suoi frutti per tutti noi”, “io ci sono!!!!io credo nella ricerca!!!!”, scrivono gli italiani che stanno seguendo la trasmissione. In studio la conduttrice Federica Sciarelli racconta la storia di Francesco, un bambino di 11 anni malato da quando aveva solo 3 mesi di una rara patologia che conta solo 5 casi al mondo conosciuti. E la Fondazione Telethon scrive su Facebook che chi desidera può fare domande a due ricercatori. Clicca qui per leggere il post su Facebook.

Parte in musica il Telethon show, maratona di solidarietà in diretta su Rai Uno per raccogliere fondi per la ricerca sulle malattie genetiche rare. Dopo l’esibizione di Gianna Nannini, che ha cantato il nuovo brano “Vita nuova”, è la volta del collegamento con il trio Il Volo, che visibilmente commossi hanno presentato la storia del loro amico Giuseppe, costretto su una sedia a rotelle da una malattia degenerativa e che ha combattuto 9 anni contro la burocrazia per vedere immatricolata la sua macchina speciale ma ora si muove in autonomia per andare al lavoro. Subito su Twitter si sono divisi i commenti dei telespettatori a favore e contro il Volo: c’è chi non ha gradito la loro partecipazione al programma giudicandola inopportuna. Non solo commenti negativi però sotto l’hastag #nonmiarrendo, tanti anche quelli positivi di incoraggiamento a non arrendersi alla malattia e di appello a fare una donazione. 

10 milioni di euro raccolti fino ad oggi pomeriggio dalla maratona Telethon per finanziare la ricerca sulle malattie genetiche rare. Questa la cifra pubblicata sulla pagina Facebook della Fondazione Telethon. Una cifra che, a due giorni dalla conclusione di questo appuntamento annuale con la solidarietà, rischia di non raggiungere i risultati del 2014 quando furono raccolti alla fine oltre 31 milioni di euro. Il Telethon show, al via stasera su Rai Uno sulle note della nuova canzone “Vita nuova” di Gianna Nannini, avrà il compito di tentare di sovvertire questo trend e riportare in su il contatore delle donazioni. Alla maratona televisiva, condotta da Fabrizio Frizzi, Federica Sciarelli e Federico Russo, parteciperanno tanti vip e testimonial famosi: tutti con l’obiettivo di chiedere agli italiani un gesto di solidarietà a favore di chi è più sfortunato. 

– A pochi minuti dal via al Telethon show, la pagina della Fondazione Telethon su Facebook raggiunge 200mila adesioni. E l’organizzazione no profit subito ringrazia i fan con questo post: “La nostra comunità fa un passo importante: abbiamo superato quota 200.000 fan! Grazie di cuore a tutti coloro che rendono viva e piena di valore questa pagina. Grazie a chi si mette in gioco con le proprie storie, le proprie emozioni, i propri sorrisi! Siamo sempre di più a gridare #nonmiarrendo!”. La maratona televisiva per raccogliere fondi a favore della ricerca sulle malattie genetiche sta per iniziare su Rai Uno: a partire dalle 21,20 andrà in onda il programma condotto da Fabrizio Frizzi, Federica Sciarelli e Federico Russo. Clicca qui per leggere il post e i commenti su Facebook

La serata Rai dedicata alla racolta fondi per Telethon sta per iniziare su Rai Uno e a condurla ci saranno Federica Sciarelli, Fabrizio Frizzi e Federico Russo. Tra spettacolo e solidarietà, il programma cercherà di sensibilizzare il pubblico sull’importanza della ricerca per trovare cure a malattie genetiche rare. Tra gli ospiti che vedremo sul palco stasera non mancheranno Massimo Ranieri, Gianna Nannini, Piero Angela e Mario Biondi. Vi ricordiamo che oltre a poter seguire Telethon Show su Rai Uno, potrete guardare il programma anche in diretta streaming sul sito di Rai.tv, cliccando qui.

Torna oggi, 18 dicembre 2015, l’appuntamento con Telethon Show 2015 programma che ha come obiettivo quello di finanziare la ricerca su un argomento delicato come quello delle malattie genetiche. Sono molti i volti noti che promuovono un’iniziativa importante che mette di fronte a un argomento che non si può assolutamente evitare o tralasciare. Tra questi c’è anche Umberto Broccoli noto archeologo che in televisione è riuscito a portare tutta la sua grande preparazione per appassionare i telespettatori con argomentazioni culturali. Su Twitter questo racconta come anche a Unomattina su Rai 1 si discuta degli spunti di Telethon e della sua prima edizione. Clicca qui per il tweet e i commenti dei fans

Questa sera, venerdì 18 dicembre 2015, va in onda sulle frequenze di Rai Uno a partire dalle ore 21,20 il programma Telethon Show condotto da Fabrizio Frizzi e Federica Sciarelli con la collaborazione di Federico Russo. Una serata benefica alla quale prenderanno parte tantissimi personaggi famosi, pronti a dare il proprio apporto per una giusta causa. In attesa di assistere allo show e magari dare il proprio contributo, vi segnaliamo il post pubblicato sul profilo facebook ufficiale di Rai Tv nel quale viene ricordato l’appuntamento per la serata “Una maratona dei grandi volti dello spettacolo! Tutti uniti, in nome della solidarietà per #Telethon Show! Alle ore 21,20 su Rai Uno”. Clicca qui per visitare il profilo della Rai ed avere maggiori informazioni su come donare risorse a Telethon.

Torna l’appuntamento con Telethon oggi, 18 dicembre 2015, che quest’anno si batte per le malattie genetiche rare, di sicuro un problema difficile da combattere ma sul quale è necessario dare sostegno alla ricerca. Sono diversi i protagonisti del mondo dello spettacolo che hanno deciso di sostenere l’iniziativa e mandare il loro messaggio tramite i social. Tra questi c’è anche Francesca Fialdini giornalista e conduttrice televisiva che dal 2014 è al timone di Unomattina su Rai 1. Questa su Twitter ha postato una foto insieme alla campionessa di nuoto Federica Pellegrini anche lei impegnata in questa battaglia come testimonial. L’hashtag lanciato è quello del #nonmiarrendo. Clicca qui per la foto e i commenti dei fans.

In questa settimana che Rai ha dedicato alla solidarietà, torna stasera – venerdì 18 dicembre 2015 – il Telethon Show, una serata che mette al centro l’appoggio alla Fondazione che si occupa di raccogliere donazioni per la lotta contro le malattie genetiche, con moltissimi ospiti pronti ad alternarsi sul palcoscenico. La conduzione quest’anno è affidata a Fabrizio Frizzi, all’amatissima leader di Chi l’ha visto? Federica Sciarelli e al più giovane Federico Russo. La presenza più speciale sarà garantita da Piero Angela, volto noto agli amanti del piccolo schermo specialmente per il suo programma di divulgazione scientifica: insieme a lui saranno presenti anche Mario Biondi, Massimo Ranieri e Gianna Nannini. Durante l’appuntamento si lascerà spazio, proprio per sensibilizzare gli italiani in merito alle malattia rare, al racconto di famiglie che convivono tutti i giorni con questa sofferenza. Nel corso della serata verranno inoltre trasmessi alcuni cortometraggi inediti, e i presentatori dedicheranno alcuni momenti alle testimonianze dei ricercatori. Infine, verrà presentato “Traguardi”, un lavoro realizzato da Movimento Film per Rai Cinema, per la regia di Mauro Mancini, che racconta di cinque malati di emofilia che si preparano per correre la Maratona di New York, affrontando di petto la loro malattia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori