FORMULA PER UN DELITTO / Su Iris il film thriller del 2002 con Sandra Bullock e Ryan Gosling. Trailer e diretta streaming (20 dicembre 2015)

- La Redazione

Formula per un delitto.Il film thriller del 2002 diretto da Barbet Schroeder con Sandra Bullock e Ryan Gosling in onda su Iris nella prima serata del 20 dicembre 2015

Iris_Logo_2013_439
Il film in onda su Iris

Un ottimo cast e una buonissima Sandra Bullock fanno da sfondo a Formula per un delitto, il film che tra pochi minuti andrà in scena sul vostro canale tematico di Mediaset, ovvero Iris. Oltre alla bella Sandra, ci sono anche Michael Pitt, Ben Chaplin e Ryan Gosling. Della trama che si intravede anche nel trailer (che trovate sui sotto) sappiamo che si tratta due studenti ricchi e annoiati decidono di uccidere una donna per compiere il delitto perfetto. Il piano prevede alcuni punti: pianificazione, osservazione, derisione, ottenere il controllo. Il cadavere viene ritrovato in riva ad un fiume e la detective Cassie Mayweather segue ogni traccia fino ad arrivare ai colpevoli. Incastrarli sarà il compito più difficile e finirà lei stessa nel mirino degli assassini. Contro il parere dei superiori, Cassie si convince che Richard e Justin sono colpevoli e farà di tutto per ottenere le prove. Intanto, i due assassini cominciano ad avere dei problemi fra di loro. Un misto di horror e thriller psicologico sta per invadere la vostra tv, oppure il vostro schermo del pc visto che la pellicola è disponibile anche in diretta streaming video sul portale online di Mediaset, nella pagina di Iris cliccando semplicemente qui. Ecco invece il trailer da brividi in lingua originale.

Formula per un delitto è un film del 2002 diretto da Barbet Schroeder con Sandra Bullock e Ryan Gosling protagonisti. Murder by Numbers, ovvero il titolo originale, è un film appartenente al genere thriller psicologico, dove i colpevoli vengono subito mostrati e dove vengono analizzati tutti i procedimenti delle indagini e gli aspetti mentali dei protagonisti. Due giovani e ricchi snob, studenti del liceo, sono molto amici e cercano sempre di buttarsi in nuove avventure: Richard e Justin, dopo la loro classica bevuta al bar, decidono di compiere un gesto estremo, ovvero vorrebbero compiere quello che viene definito il delitto perfetto. La vittima è una giovane benestante, che viene prima sedotta da uno dei due, e poi uccisa: i due amici decidono di cancellare ogni singola prova che possa permettere alla polizia di poter credere che siano loro i colpevoli, e gettano il cadavere della donna in un fiume, per poi tornare alla vita di tutti i giorni. Il cadavere viene però trovato molto più presto di quanto i due potessero immaginare: il caso viene affidato ad una giovane coppia di detective, ovvero Cassie e Sam, che oltre andare molto d’accordo al lavoro, hanno anche una relazione che dura da diverso tempo. Le prime indagini fanno in modo che Cassie capisca che i veri colpevoli sono i ricchi e giovani Justin e Richard, che vengono interrogati dalla polizia: freddi come il ghiaccio, i due cercano di negare ogni loro coinvolgimento nella faccenda, riuscendo in parte nel loro intento. Cassie infatti non è molto convinta e sospetta di loro, ma Cody, responsabile degli agenti di polizia, seppur sia a conoscenza del fatto che Cassie ha un intuito fenomenale, le spiega che dovrebbe stare attenta, visto che i due giovani sono figli di persone ricche e potenti alle quali non bisognerebbe pestare i piedi. La ragazza ovviamente non ci sta e continua ad indagare: nel frattempo, i due giovani uccidono anche il bidello, che aveva sentito una loro conversazione relativa a quanto accaduto, ed era in procinto di recarsi alla polizia per poterli far condannare. Cassie continua ad interrogare le persone che avevano a che fare con la giovane vittima e col bidello, rimanendo convinta del fatto che i colpevoli siano i due giovani e ricchi snob. La poliziotta, una notte, scopre i due che litigano animatamente e cerca di intervenire: venendo provocata da uno dei due, Cassie decide di reagire e schiaffeggia il giovane, che gli giura vendetta. Il padre dello studente, arrabbiato per quanto ha dovuto subire il figlio, decide di fare il possibile per estromettere Cassie dal caso, in quanto non la ritiene idonea per rivestire il ruolo di poliziotta. La donna però, non rispettando gli ordini, continua ad indagare e scopre dei dettagli che confermano la sua teoria: i due giovani sono colpevoli dell’omicidio e anche se viene proposto loro un accordo, con una pena meno grave, Richard e Justin non confessano. I rapporti tra i due ricchi amici iniziano però a vacillare ed entrambi pensano al suicidio: sul luogo dove si dovrebbe consumare il delitto arriva Cassie, che ha scoperto tutto e si prepara ad arrestarli: Richard, prima di scappare, uccide il suo amico e poi ha un breve combattimento con la poliziotta, che lo fa inciampare da una ringhiera. A questo punto, Richard decide di collaborare e di confessare il suo reato: al processo, il testimone chiavere sarà proprio la poliziotta, la quale scoprirà, grazie ai segni lasciati sul suo collo da parte di Richard, che il vero assassino era Justin, visto che le dita sul collo non sono uguali. Alla fine, Cassie continuerà la sua vita da poliziotta assieme a Sam. Inizialmente, Cassie avrebbe dovuto affrontare anche il suo ex marito, il quale abusava di lei: l’uomo sarebbe dovuto uscire dal carcere ed avrebbe dovuto avere un ruolo determinante nella trama. Pochi giorni prima delle riprese, il regista decide si cambiare idea, relegando la figura dell’ex marito ad un ruolo marginale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori