AFFARI TUOI RADDOPPIA/ Roberto e Sara vincono 24mila euro ma mancano i 100mila. Chi giocherà oggi 29 dicembre? Riassunto e ascolti ultima puntata

- La Redazione

Affari Tuoi Raddoppia, puntata 29 dicembre 2015: ieri i marchigiani Roberto e Sara hanno mancato l’appuntamento con i 100.000 euro vincendone 24.000. Chi giocherà oggi? Riassunto e ascolti

affari-tuoi-insinna-R439
Flavio Insinna conduce Affari Tuoi

Una nuova puntata di Affari Tuoi Raddoppia andrà in onda questa sera su Rai 1, ma cos’è successo durante l’ultimo appuntamento con il game show condotto da Flavio Insinna? Prima di dedicarci al racconto segnaliamo che il gioco dei pacchi ha interessato 5.431.000 telespettatori, totalizzando uno share complessivo del 20,25% attestandosi di fatto come la trasmissione più vista nella fascia “access prime time”. La puntata di ieri si è aperta con un Flavio Insinna deciso a restare in modalità Natalizia sfoggiando una cravatta musicale che arriva da Los Angeles! La regione estratta per giocare è quella delle Marche, con Roberto, operaio e musicista che già nelle puntate precedenti ci ha rallegrato col suo organetto, e Sara, ragazza su una sedie a rotelle, ma dalla grande forza d’animo, con il sogno di poter aprire un albergo per disabili.

L’inizio non è dei migliori dato che con il Veneto i due eliminano 75.000€ e con il Molise 250.000€. Flavio impone una terapia d’urto, chiedendo a Roberto di suonare, “Tanto peggio de così…”, scherza.
Il concorrente della Sardegna chiede di poterlo accompagnare e in quest’atmosfera festosa, Roberto canta in marchigiano:”Abbiamo fatto una gabbia di matti, ma chi presenta è il più matto di tutti”; poi Sara chiama decisa il 2 della Basilicata e trova 0,01€. “Tra i matti c’è la verità”, dice Flavio, fiero di quell’appellativo, poi Roberto suona ancora e si raccomanda che Sara chiami: “Non mi considerare” la esorta; “Non ti consideriamo da inizio puntata!” scherza con lui il conduttore. Il metodo continua a portar bene, perché prima nel 4 della Sardegna si trovano i 250€, poi nel 6 dell’Abruzzo 1.000€, che anche se sfumano lo Special, almeno non creano grossi danni. Nel 19 della Campania e nell’8 della valle d’Aosta si trovano altri due blu, ma sfiorano ancora lo Special con la chiamata al 3 del Trentino, da 20.000€. L’1 della Puglia li premia con il Pacco della Befana: Roberto e Sara riescono a pescare un buono giocattoli da 150€ ciascuno. Roberto omaggia Flavio di una cravatta dipinta a mano dalla moglie, mentre Sara rivela di esser stata campionessa Italiana di nuoto, prima dell’incidente. Rifiutando 22.000€, si procede con altri tre tiri, ma prima Flavio si mette subito la nuova cravatta. Nel 10 dell’Umbria incappano nello Sgambetto, dal quale escono con ‘Apri un pacco in più’.Il pacco 9 dell’Emilia Romagna purtroppo costa loro 50.000€, ma il danno più grave lo fa la chiamata della Sicilia: 500.000€.

Segue un video per Roberto, dove moglie e figlia lo salutano e lui si emoziona:”Non c’è moneta che vale la mia famiglia” mormora. Flavio però gli ricorda che deve convincere la Dottoressa e tramuta le sue parole:”Va bene l’amore grande, ma ce vole anche ‘na casa più grande!”. Nel 17 della Liguria trovano 0,50€. La Dottoressa offre un Cambio e lo accettano, cedendo il loro 5 per l’11 del Lazio, giorno di Sara. (Flavio fa notare fin da subito la grande galanteria che Roberto ha nei suoi confronti). Curiosi, Sara e Roberto aprono subito il pacco 5, scoprendo che avevano 5.000€, per poi trovare due blu nel 13 della Calabria e nel 16 della Lombardia. L’offerta sale a 24.000€ e al grido di “Chi spizzica non digiuna” Roberto convince Sara e i due accettano. Tuttavia, il finale è un po’ agrodolce, non solo perché deducono che proseguendo avrebbero conseguito lo Special, ma soprattutto perché i 100.000€ stavano proprio nel pacco 11, che Sara chiede di poter guardare in privato, prima di svelarlo, un po’ amareggiata. Si termina con Flavio che firma e consegna a Sara una meravigliosa dedica, tratta da un romanzo di Nicholas Sparks, che lei ha letto e con gli altri concorrenti che inondano i Marchigiani con tutto il loro affetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori