STALKER/ Anticipazioni puntata 30 dicembre 2015: Vicky sospetta del suo ex marito Will

- La Redazione

Stalker, anticipazioni puntata 30 dicembre 2015: Vicky continua a far parte della squadra e inizia a indagare su un caso in cui era coinvolto l’ex marito Will, sospetta che sia un assassino

Stalker_r439
Stalker

Stasera, mercoledì 30 dicembre 2015, il piccolo schermo di Premium Crime manderà in onda due nuovi episodi di Stalker. Si tratta del 19esimo e del 20esimo, intitolati “L’amore ferisce” e “L’amore uccide”. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: Beth (Maggie Q) è tormentata da frequenti incubi su Ray (Eion Bailey) e teme che possa aggredirla. Amanda (Elisabeth Röhm) si riprende in ospedale ma non riesce ad identificare il suo aggressore. Beth le confida tutto sulla sua relazione passata con Ray e del fatto che abbia appiccato l’incendio per diventare un eroe. La detective capisce che Ray sta ricreando il passato e che colpirà la sua squadra perché è la sua nuova famiglia. Intanto, Perry (Erik Stocklin) e Ray cominciano ad avere delle tensioni. Il TAU indaga su tutti i casi di Amanda per cercare qualche connessione con il suo aggressore. Purtroppo nessuna prova porta verso Ray e Jack (Dylan McDermott) non capisce per quale motivo l’avrebbe dovuta colpire. In quel momento, un fattorino consegna un mazzo di fiori a Beth e identifica Ray come il mittente. La squadra riesce ad avere una possibile zona su cui indagare e Jack è costretto ad ammettere che si sbagliava. Tempo dopo, Ray si presenta da Carl Stevens (Justin Smith II) e lo aggredisce, per poi rapire Tracy (Tara Summers). La squadra comincia a seguire ogni traccia ma le indagini vengono interrotte dall’FBI. Beth viene sollevata dall’incarico perché è coinvolta nell’incarico e il suo posto viene preso da Vicky Gregg (Mira Sorvino). L’agente decide di iniziare da Perry e si mette in contatto con il padre. Nello stesso momento, Perry viene raggiunto dall’avvocato del padre. Vicky scopre che Perry è stato rintracciato da Gene Meadows (Jamie McShane) e fa tracciare il suo cellulare per trovare dove si trova. Al suo rientro, Ray elimina Meadows e rapisce Perry rinchiudendolo con Tracy. Subito dopo chiama Beth e la detective riesce a capire che si trova in una discarica. Beth torna a casa con Ben (Victor Rasuk) ma Ray spara all’agente e la rapisce. La detective viene prelevata a messa nel bagagliaio vicino al corpo di Perry. Mentre Ben è in condizioni critiche, l’FBI sospetta che Ray sia tornato a Washington ed estromette Jack e Janice (Mariana Klaveno) dalle indagini. Vicky crede infatti che abbia attraversato il confine per iniziare una nuova vita insieme. Intanto, Ray prende possesso di un cottage e comincia a manipolare Beth. La detective approfitta di una distrazione per fuggire, ma Ray la blocca sulla porta con il taser. Jack non si dà per vinto e decide di indagare da solo. Il detective visiona ogni video delle sedute di Ray ma non trova nessun indizio. Dopo ore, Jack nota che nel video Ray è ossessionato da una foto e scopre che ritrae il cottage del suo terapeuta. Nel frattempo, Beth riprende il suo piano e fa in modo che Ray si fidi di lei. Il killer riceve anche la visita di una vicina premurosa e con una scusa ricambia il favore. Ray le riconsegna una sciarpa che aveva dimenticato ma subito dopo la uccide. Dopo alcune ore, Beth riesce a colpire Ray al volto e a fuggire attraverso i boschi. Il killer si lancia nel suo inseguimento ma dopo un po’ decide di tornare indietro. Nello stesso momento, Jack e Janice trovano la casa ma al suo interno ci sono solo degli studenti. Tuttavia sul terreno è presente una traccia di pneumatico e trovano l’indirizzo corretto facendo una perlustrazione della zona. Al loro arrivo la casa è vuota ma Jack riesce a trovare Beth nei boschi. Janice invece viene avvicinata da Ray e la usa come ostaggio per minacciare Jack. In quell’istante, Vicky arriva con la squadra tattica e delimita il territorio circostante. Ray dà fuoco al cottage per uccidere tutti ma Jack riesce a distrarlo e a tramortirlo. Il detective è l’ultimo ad uscire mentre il killer rimane intrappolato all’interno, bruciando nell’incendio. Vicky aveva previsto che gli agenti avrebbero fatto di testa loro e li aveva tenuti monitorati per agire nel momento migliore. Più tardi Beth torna in città e fa visita a Ben che si è risvegliato dal coma.

Nel 19esimo episodio di Stalker, intitolato “L’amore ferisce”, Vicky continua a far parte della squadra e inizia ad indagare su un caso in cui era coinvolto l’ex marito Will. L’agente teme che sia responsabile di numerosi omicidi e che perseguiti le sue vittime, tutte donne. Vicky chiede il supporto di Beth per proseguire le indagini. La detective intanto riprende le redini del TAU e inizia a sentire di provare qualcosa per Jack. I due hanno modo di avvicinarsi ancora di più, aiutati dai recenti avvenimenti vissuti insieme. Mentre Ben si ristabilisce e torna al lavoro, Janice indaga su un incidente isolato e su un caso di stalking. Nell’episodio numero 20, intitolato “L’amore uccide” Vicky interroga diversi sospettati e nella sua mente si fa sempre più strada l’idea che il serial killer che sta cercando sia proprio Will. Alcune informazioni sul suo passato le erano del tutto sconosciute e si chiede anche come abbia potuto non accorgersene prima. La squadra decide di agire tempestivamente e di tendere una trappola al sospettato usando un’esca che lo invogli ad uscire dall’ombra. Nello stesso momento, Vicky si trova invece nella sua abitazione e viene aggredita da Nathan. E’ Will ad intervenire per salvarla prima che l’aggressione si possa trasformare in qualcosa di più. I due casi sembrano quindi conclusi e Nathan viene dichiarato colpevole.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori