POMERIGGIO 5/ Anticipazioni e ospiti: Novità sull’omicidio del piccolo Loris Stival (oggi, 7 Dicembre 2015)

- La Redazione

Pomeriggio 5, anticipazioni puntata 7 Dicembre: Barbara D’Urso torna con una nuova diretta con ospite in studio Lidia Vella pronta a parlare di Alessandro Calabrese.

pomeriggio-5
pomeriggio 5

A Pomeriggio 5 si tornerà a parlare dell’omicidio del piccolo Loris Stival e della confessione recente della mamma Veronica Panarello. Dalle ultime indiscrezioni raccolte pare infatti che l’autopsia del bimbo abbia fatto riemergere dei dubbi sulle parole della donna. Questa si era a lungo dichiarata innocente per poi cedere di fronte alle pressioni e confessare che era stata testimone di uno spiacevole incidente senza aver poi il coraggio di parlare per la paura di essere incastrata. A Pomeriggio 5 probabilmente oggi verranno aperte nuove parentesi che ci aiuteranno a capire meglio cosa è successo in quella tragica mattina che ha sconvolto per sempre Santa Croce di Camerina.

Torna in onda anche oggi mentre non andrà in onda domani per via della festa dell’Immacolata. Barbara D’Urso si prepara ad una nuova diretta in cui non solo parlerà di tanta cronaca ma anche del Grande Fratello con ospite in studio Lidia Vella e, con molta probabilità, anche sua sorella Jessica. Le due parleranno di Alessandro Calabrese e di quello che è accaduto con la bella modella brasiliana Desirè. In attesa di scoprire cosa succederà, ecco cosa è successo venerdì pomeriggio.

Riassunto ultima puntata: L’avvocato di Padre Graziano è intervenuto in diretta per commentare gli ultimi sviluppi del processo. Da Rimini invece ha parlato la cugina di Mirko, Tiziana. Ieri l’inviata di Pomeriggio Cinque è andata a sentire anche cosa pensa Mirko, che si aspetta che si riesca a scoprire la verità su cosa è successo. Per lui è molto difficile spiegare a Lorenzo il fatto che la mamma non è più presente. Mirko cerca di non farsi vedere angosciato da suo figlio e prova ad andare avanti. Nel frattempo vorrebbe che Padre Graziano dicesse tutta la verità, senza nascondere più nulla. L’avvocato ha spiegato che Padre Graziano potrà uscire dal carcere quando sarà reperito per lui il braccialetto elettronico da mettere alla caviglia. Il legale dice di aver parlato con la questura e che entro domani, massimo lunedì, si dovrebbe riuscire ad avere il braccialetto. Intanto sono partite notizie non vere nel pomeriggio di ieri, ad esempio riguardo al convento dove verrà inviato Padre Graziano. Il problema organizzativo relativo al braccialetto dovrebbe comunque risolversi quanto prima, al massimo entro lunedì. Il sacerdote è molto fiducioso e non vede l’ora di tornare a Roma. Del resto la notifica della scarcerazione è arrivata soltanto ieri.

Ma cosa pensano di tutto ciò le sorelle di Guerrina? Solo il fatto di vederle in aula fa loro molto male e preferiscono non parlare troppo di fronte alle telecamere. Loro sono convinte che Padre Graziano sia il colpevole dell’omicidio di Guerrina, ma la difesa crede fortemente alla sua innocenza e l’avvocato ha voluto ribadirlo in diretta. Tiziana crede invece che il sacerdote non sia l’unico colpevole della morte di Guerrina, ma secondo lei sa cosa le è successo e potrebbero esserci implicate anche altre persone. Antonia Bianco è stata uccisa dal suo ex, che ora è libero. La sorella di Antonia chiede giustizia. Barbara D’Urso ha voluto ascoltarla quest’oggi in diretta. A Roma è scoppiata una fortissima polemica che riguarda i centurioni. La Capitale ha detto stop a questi personaggi che sarebbero eccessivamente aggressivi nei confronti dei turisti. A ‘Le iene’ hanno fatto un’inchiesta e sono andati a parlare con uno di questi centurioni che dice di avere famiglia, una moglie incinta e non sa come fare. Alessia Gabrielli, inviata di Pomeriggio Cinque, è andata invece a parlare con i centurioni Danilo e Davide, che chiedono di poter esercitare la loro professione nella maniera più legale possibile. In tutto a Roma questi centurioni saranno circa una quarantina. Il loro lavoro è quello di stare con i turisti e farsi le foto insieme a loro per un’offerta libera che normalmente, dice Danilo, è di circa due euro. Lui in tutto riusciva a guadagnare circa 2.000 euro al mese. A volte capita loro anche di aiutare i turisti per dare qualche informazione, o di effettuare una chiamata all’ambulanza quando necessario. Su quei soldi però i centurioni non pagano le tasse. Perciò la loro richiesta è proprio quella di essere legalizzati, di poter esercitare la loro professione pagando le tasse come tutti. In chiusura l’astrologa Ada Alberti è venuta in diretta a raccontare qualcosa del suo nuovo libro che sta avendo molto successo in questi ultimi giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori