CRIMINAL MINDS 10/ Anticipazioni puntata 9 dicembre 2015: Kate e Meg rapite. L’undicesima stagione ci sarà?

- La Redazione

Criminal Minds 10, anticipazioni puntata 9 dicembre 2015: un pericoloso giustiziere si aggira per la città e uccide chiunque si trovi nel suo mirino, il team indaga in merito…

criminalmindsR439
Criminal Minds 11

Questa sera assistiamo alle ultime puntate della decima serie di Criminal Minds su Rai 2. La nuova stagione è già in onda sul satellite su Sky, più precisamente su Fox Crime. Al momento siamo alla quinta puntata che è stata trasmessa il 4 dicembre. Proprio stasera invece l’undicesima stagione della serie termina negli Stati Uniti trasmessa da CBS. Il primo episodio della stagione sarà trasmesso presto anche in chiaro sui canali della Rai. Porta il titolo originale The Job e in Italia è stato tradotto con Un lavoro sporco. E’ stato diretto da Glenn Kershaw ed è stato scritto da Breen Frazier. Nell’episodio la psicologa forense Tara Lewis aiuterà la Bau a cercare un killer seriale che ha ucciso diverse vittime lasciando il suo marchio sul volto di ognuna di esse.

Stasera, mercoledì 9 dicembre 2015, il piccolo schermo di Rai 2 manderà in onda gli ultimi tre episodi della decima stagione di Criminal Minds, intitolati rispettivamente “Signor graffio”, “Protezione” e “La caccia”. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: un’intera famiglia scompare durante una vacanza alle Barbados. Il BAU dovrà collaborare con le forze speciali internazionali per risolvere il caso e trovare un killer particolarmente spietato verso le famiglie. Le vittime vengono rilasciate solitamente dopo 24 ore dal rapimento e Reid (Matthew Gray Gubler) intuisce immediatamente che il mese di aprile, in cui è solito colpire, è significativo per l’SI. Derek (Shemar Moore) invece nota che le vittime vengono strangolate con una cintura, mentre Kate (Jennifer Love Hewitt) crede che i Sullivan siano stati scelti solo una volta arrivati in aeroporto. Le due squadre individuano infatti un furgone che ha prelevato la famiglia, ma non riescono a risalire al proprietario. Nl frattempo, Penelope (Kirsten Vangsness) e Monty (Jessen Noviello) si occupano di confortare i genitori di Greg (Tom Everett Scott) e riescono a rintracciare un video che riprende il momento del rapimento. Kate e Reid analizzano i referti delle precedenti vittime e scoprono che la violenza dell’SI si dirige di più verso i padri perché sta ricreando le sue problematiche familiari di quando era bambino. Reid nota che tutte le precedenti vittime hanno segni di semi affogamento e Hotch (Thomas Gibson) intuisce che il killer usi una barca per i suoi spostamenti. Le squadre riescono a trovare il furgone e ad avere una chiara immagine del rapitore grazie alla videosorveglianza. Rossi (Joe Mantegna) crede che i cappellini che le vittime sono costretti ad indossare significhino qualcosa e Hotch pensa che l’SI si accanisca sulle famiglie americane per un motivo. Penelope riesce a risalire ad un vecchio omicidio avvenuto all’estero in cui un’intera famiglia era stata massacrata nelle stesse modalità dei casi recenti. Il BAU identifica l’SI come l’olandese Jerry Tidwell (Darri Ingolfsson) e a risalire alla barca ereditata dallo zio. Le due squadre uccidono Jerry prima che aggredisca Greg, ma riescono anche a recuperare il bambino che aveva gettato in acqua poco prima. In seguito, la polizia trova un’intera famiglia trucidata mentre era seduta ancora a tavola e sospetta che l’assassino sia il ragazzo sporco di sangue che ha trovato in casa. Il BAU assiste al momento dell’arresto e J.J. (A.J. Cook) nota che si sente nel sottofondo la canzone Jingle bells a ripetizione. Ezra Warren (Devon Gearhart) si dichiara innocente e riferisce che la famiglia era riunita per via di un compleanno. Il ragazzo racconta di essersi svegliato nel cuore della notte e di aver trovato la famiglia già morta. La squadra si concentra anche sui due familiari assenti, ma solo Dillon Kingman (Riley Neldam) viene rintracciato mentre il padre Frank (Chris Paul Davis) risulta ancora scomparso. Il fidanzato della figlia descrive Frank come un uomo burbero e riferisce che l’uomo non volesse che i due ragazzi avessero dei rapporti. Intanto, Hotch deve risolvere un problema con il suocero e cercare una soluzione perché la malattia di Roy (Edward Asner) sta diventando ingestibile. Dillon si consegna spontaneamente alla polizia e riferisce che la sorella in realtà aveva avuto molti ragazzi, mentre era Marc Clifford (Grant Harvey) a non volerla avvicinare. La squadra crede invece che Dillon possa essere colpevole e scopre che il ragazzo ricattava il suo stesso padre per via di una relazione clandestina. Penelope risale a Cora Gilliam (McNally Sagal) e Reid riesce a capire che il figlio che ha nominato è in realtà di Frank. Hotch collega i vari particolari del caso e capisce che Marc non voleva avvicinarsi alla fidanzata perché sapeva di essere il suo fratellastro. Madre e figlio scompaiono ma Derek riesce a trovarli nella vecchia casa e ad arrestare Marc prima che uccida Cora. Hotch vuole fare qualcosa per Roy e decide di dare dei soldi alla cognata ma il suocero non riesce a perdonargli la morte della figlia. Roy sceglie di vivere con speranza la malattia e attendere che un giorno dimentichi anche il rancore che nutre per Hotch.

Nel 21esimo episodio di Criminal Minds, in onda stasera e dal titolo “Signor graffio”, il BAU deve indagare su alcuni strani omicidi avvenuti a Salt Lake City in cui gli assassini accusano come colpevole un certo “signor graffio”. I tre killer appaiono in realtà delle vittime e Hotch capisce che il vero SI li ha fatti entrare in uno stato allucinatorio per spingerli ad uccidere. Hotch sa anche che si trova di fronte ad un soggetto con grandi capacità manipolatorie e che dovrà essere proprio lui ad impedirgli di entrare nella sua mente, prima che sia troppo tardi e riesca a farlo diventare un assassino. Nel 22esimo episodio, intitolato “Protezione”, un pericoloso giustiziere si aggira per la città e uccide chiunque si trovi nel suo mirino. Le vittime sono tutte completamente diverse fra loro, e Reid nota che l’SI è solito scaricare tutto il caricatore sui suoi bersagli. Il BAU cerca un possibile collegamento e riesce a capire che hanno a che fare con killer che crede di proteggere la sua città durante la notte. Altre numerose scene del crimine evidenzia una rabbia crescente e che l’SI è in realtà vittima delle sue stesse allucinazioni. Nell’ultimo episodio, dal titolo “La caccia” tutta la squadra viene messa sotto pressione dal rapimento di Meg e della sua amica Markayla. Il caso sembra una ritorsione nei confronti di Kate e si sospetta un predatore online. Il BAU riesce ad individuare un macabro traffico di essersi umani e che le ragazze potrebbero essere vendute al miglior offerente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori