STAR WARS/ Il Risveglio della forza: le parole di George Lucas. Centinaia di fan già in fila in California (oggi, 9 dicembre 2015)

- La Redazione

Star Wars, Il Risveglio della forza. In un’intervista a “Vulture”, il creatore della saga si sbilancia sul film in uscita tra una settimana:”Penso che i fan lo adoreranno”. Le curiosità.

George_Lucas_StarWarsR439
Immagine di archivio

Cosa si fa per passione: centinaia di fan in California sono in fila davanti al Chinese Theater di Hollywood per accaparrarsi uno dei posti disponibili nella sala per la prima visione di “Star Wars-Il Risveglio della Forza”. Fin qui nulla di particolarmente strano, se non fosse che prima dell’uscita al cinema del nuovo capitolo della saga ideata da George Lucas mancano ancora 9 giorni! Se in Italia il nuovo episodio di Guerre Stellari uscirà infatti mercoledì 16 dicembre, negli States la prima proiezione avverrà il 18, ma questo non ha scoraggiato i fan accaniti della serie che stando a “Il Giornale di Venezia“, che cita il “New York Times“, stanno sfidando un’escursione termica non indifferente a costo di “diventare parte della storia del cinema“.

Cresce l’attesa per i fan di una delle saghe che hanno fatto la storia del cinema: “Star Wars-Il Risveglio della Forza”, nuovo capitolo di Guerre Stellari, esce al cinema in Italia esattamente il 16 dicembre, tra 7 giorni, e per il lancio della pellicola ecco arrivare le parole del creatore della serie ambientata nello spazio, George Lucas. Intercettato da “Vulture” a margine della celebrazione del Kennedy Center Honors a Washington D.C, il 71enne regista e produttore cinematografico ha ipotizzato ciò che a suo dire penseranno i fan dopo aver visto il film al cinema:”Penso che i fan lo adoreranno. E’proprio il genere di film che stavano cercando“. I sostenitori più “integralisti” della saga non devono però illudersi, l’ideatore di Guerre Stellari, che ha venduto nel 2012 la sua LucasFilm alla Disney, ha spesso paragonato il suo rapporto con la serie ad un “divorzio”, ipotizzando che la nuova guida avrebbe probabilmente modificato la sua “visione” della storia. Sottile ma sostanziale, dunque, la differenza tra il commento di Lucas e l’endorsement che forse si sarebbero augurati i produttori dell’ultimo capitolo, con un chiaro “il film mi è piaciuto”, che però non è arrivato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori