Sanremo 2015/ Diretta streaming Festival, scaletta e programma terza serata: cantanti, cover canzoni e ospiti. La Puccini e Annalisa (12 febbraio)

- La Redazione

La scaletta della terza serata del Festival di Sanremo 2015, dedicata alle cover: i cantanti e le canzoni, la sfida tra le Nuove proposte e gli ospiti attesi all’Ariston

Sanremo2015_LogoR439
Annalisa Scarrone

Sul palco dell’Ariston c’è Vittoria Puccini che a breve sarà protagonista della miniserie dedicata a Oriana Fallaci che si chiama L’Oriana e andrà in onda sulle reti Rai nei prossimi giorni. La bellissima attrice si presenta sul palco con la solita simpatia e professionalità ricordando a tratti anche la difficoltà nell’interpretare una presenza così difficile come quella della Fallaci. La Puccini ha sottolineato anche che la sua canzone per Sanremo è ‘Quello che le donne non dicono‘ di Fiorella Mannoia. E’ il momento di Annalisa con ‘Ti sento‘ dei Matia Bazar del 1985, sicuramente un brano che è rimasto forte impresso nella memoria.

Porta a Sanremo nuovamente il successo ‘Una città per cantare‘ di Ron, il ragazzo come al solito accompagnato dalla sua chitarra mostra tutto il suo talento con una punta di emozione. Esibizione di grande qualità che commuove tutto il pubblico presente. Sul palco dell’Ariston sale Il Volo, tra i favoriti per la vittoria finale, con ‘Ancora‘ di Edoardo De Crescenzo. C’è grande curiosità intorno ai tre ragazzi che si esprimono in tre tonalità diverse con una qualità musicale sicuramente di grandissimo spessore. 

Momento internazionale per il Festival di Sanremo 2015 si riuniscono sul palco dell’Ariston gli Spandau Ballet, 25 milioni di copie vendute alle spalle per un momento storico in cui si riuniscono dopo molto tempo davanti al pubblico. Il gruppo britannico raccoglie solo conensi in uno dei momenti più belli della serata. Nel quarto gruppo ci sono Lorenzo Fragola, Il Volo, Annalisa e Lara Fabian. Rocio torna sul palco con un bellissimo vestito rosso lungo, davvero bellissima l’attrice e presentatrice iberica. 

E’ il momento dell’estroso Presidente della Sampdoria Massimo Ferrero, soprannominato ‘Er Viperetta‘. Romano, ma da quest’anno proprietario del club blucerchiato ha come al solito fatto show. Ha spiegato: “Facevo un film c’era una trasmissione stupenda e io visto che sono un pò bizzarro ho avuto un diverbio per un signore che non c’è più adesso e mi disse che ero una vipera, da quel giorno sono diventato Viperetta. Ne sono onorato“. Ferrero gli regala una maglietta della Sampdoria con scritto sopra Conti = Tv e il numero dieci, perchè dice: “Non si schioda mai dalla televisione“. La sua canzone di Sanremo è ‘Una vita spericolata‘ di Vasco Rossi che Ferrero canta. A vincere il terzo gruppo sono i Dear Jack con ‘Io che amo solo te‘. 

Torna sul palco del Festival di Sanremo con ‘Ciao Amore Ciao‘ di Luigi Tenco, riferendo di non voler tradire come spesso si fa con le cover la versione originale. Ne risulta una canzone con ritmo e che ha sempre attualità grazie alle sue sonorità dolci ma ritmate. Dopo di lei c’è Alex Britti con ‘Io mi fermo qui‘ dei Dik Dik e Donatello dell’edizione del 1970. Il cantautore romano come al solito porta la sua anima blues dentro l’esibizione, accompagnando la canzone con la citarra personale, una grande esibizione che emoziona la sala dell’Ariston. 

Il terzo gruppo viene introdotto dai Dear Jack che si presentano con ‘Io che amo solo te’ di Sergio Endrigo. Il giovane gruppo regala un’anima diversa alla bellissima canzone, rendendola attuale e dandogli anche una fresca originalità. Una canzone difficile da dimenticare che viene riportata alla luce con grande emozione del pubblico presente. Dopo di loro è il turno di Grazia Di Michele e Platinette con ‘Alghero‘ di Giuni Russo. Un’esibizione delle due che riporta alla memoria un’artista impossibile da dimenticare. 

Si presenta sul palco Nesli con ‘Mare Mare‘ di Luca Carboni. Conosciuto per essere il fratello minore di Fabri Fibra ha svolto una carriera del tutto diversa da lui, anche se la sua musica si è avvicinata in molti momenti al rap. Oggi presenta il successo del cantautore bolognese, dando un suo tocco di rinnovamento e inserendo anche una parte di freestyle all’interno della composizione. L’esibizione sicuramente è azzeccata e trascina il pubblico, Nesli come al solito mostra grande carattere. Dopo di lui c’è Nek che si presenta con ‘Se telefonando‘ di Mina del 1966. Il cantautore di Sassuolo è in gara con ‘Fatti avanti amore’ e il suo è un ritorno importante al Festival della musica italiana. Nek ha messo del suo nella canzone, adattandola alle tonalità che l’hanno reso famoso in tutto il mondo. Mentre ci sono le votazioni per decidere il secondo semifinalista delle cover c’è spazio per due grandi ospiti come Luca e Paolo. Il secondo gruppo ha visto trionfare Nek con ‘Se telefonando‘.

E’ il momento di presentare il secondo gruppo con Rocio che presenta Biggio e Mandelli con ‘E la vita, la vita‘ di Cochi e Renato. Come al solito i due si presentano con grande simpatia e sono stasera davvero elegantissimi. L’interpretazione è molto simile all’originale, regalando un momento di tranquillità alla serata. Dopo di loro c’è Chiara con ‘Il volto della vita‘ anche questa una cover di Caterina Caselli del 1968. La ragazza di Padova si presetna con un bellissimo vestito nero e moltissimi brillantini sulla mano sinistra, come al solito i suoi capelli sono rossi a illuminare il suo viso. Anche in questa famosissima canzone si può ammirare la sua bellissima voce che lascia tutta la sala in silenzio contemplativo. 

Ospite al Festival di Sanremo in collegamento c’è Samantha Cristoforetti direttamente nello spazio con l’Asi che è al giorno numero ottantuno e si avvicina alla metà della missione. Un’avventura che sicuramente lascia curiosità negli spettatori, l’astronauta Cristoforetti spiega come si senta in questa missione e mostra a tutti come fluttua nell’area, lasciando a tratti anche il microfon che va verso l’alto per l’assenza di gravità. Di sicuro un momento emozionante che sembra portarci all’interno di un film. La donna spiega che la stazione spaziale si può vedere a occhi nudo dalla terra e che passerà diverse volte sopra l’Italia proprio in questi giorni. Carlo Conti mostra come il primo gruppo abbia visto trionfare Moreno. 

Sul palco dell’Ariston si presenta Arisa che si presenta con un bellissimo e lungo vestito nero senza però scendere dalla scalinata perchè racconta di essere caduta durante le prove e quindi di avere un problema al ginocchio. E’ il momento di Moreno con ‘Una carezza in un pugno‘ di Adriano Celentano che presentò nel 1968 in un Lp che conteneva anche ‘Azzurro‘. Il rapper ligure presenta una cover rimodernata con le sue solite tinte, elegantissimo il ragazzo si propone questa sera in maniera positiva dopo che ieri è stato messo a rischio dalla votazione e scatena gli applausi dopo un pezzo notevole di freestyle. Con questa esibizione farà cambiare idea al pubblico e alla stampa? Anna Tatangelo si presenta con ‘Dio come ti amo‘ di Domenico Motugno. La cantante di Sora è bellissima stasera, truccata in maniera molto semplice e con un nuovo taglio di capelli che accompagnano un lungo vestito nero. La canzone poi è sicuramente di quelle che scuote il cuore dei più romantici. Anche lei come Moreno è stata messa a rischio dalla votazione di ieri. 

Si presenta con ‘Rose Rosse’, una canzone che sua moglie ama e per questo ha deciso di portare a Sanremo. Il cantante pugliese si presenta sul palco con una stravagante giacca che ricorda proprio il motivo floreale delle rose rosse, nella canzone porta un suo tocco romantico che attualizza un successo davvero senza tempo di Massimo Ranieri. Dopo di lui è il turno di Irene Grandi con ‘Se perdo te‘ cantanta da Patty Pravo nel 1968. La cantante di Firenze propone un nuovo e particolare arrangiamento della canzone che è stato un successo internazionale, come al solito Irene Grandi regala un’anima rock alla sua musica. 

Sul palco dell’Ariston di Sanremo c’è Federico Paciotti che è uno degli ospiti della serata. Ha lanciato la fusione tra il rock e la musica d’opera, è infatti un tenore che padroneggia la chitarra elettrica. Bellissima serata di spessore internazionale che apre la serata della cover. Carlo Conti presenta le canzoni divise in quattro gruppi, il primo è composto da Raf con ‘Rose Rosse‘, Irene Grandi con ‘Se perdo te’, Moreno con ‘Una carezza in un pugno‘ e Anna Tatangelo con ‘Dio come ti amo‘. 

La seconda sfida della serata, sempre per le nuove proposte, è tra Amara con ‘Credo‘ e Rakele con ‘Io non lo so cos’è l’amore‘. Amara è toscana e viene da Area Sanremo, il percorso ci dimostra come la ragazza sia arrivata al grande traguardo dopo diverse fatiche e una importante gavetta. Molto profonda la sua canzone ha un testo molto bello e la musica rimane un leggero accompagnamento alla dolce voce della ragazza. La seconda artista invece viene da Napoli e ha appena 19 anni e il suo brano sarà il protagonista del suo nuovo cd al quale sta lavorando con Tony Bungaro e Cesare Chiodo che hanno anche scritto la canzone di stasera. I due la notarono in uno stage del 2013. Anche questa canzone parla d’amore e sicurametne inaugura un festival all’insegna dei dolci sentimenti. La sfida viene vinta da Amara, ma Carlo Conti commette una gaffe alzando la mano della prima e però nominando come vincitrice Rakele. Alla fine però torna sui suoi passi con classe: “Non volevo eliminare Rakele perchè sono così brave tutte e due“. 

Si parte anche stasera con le nuove proposte, Carlo Conti spiega nuovamente come avverrà la votazione: 50% dalla sala stampa e 50% da chi guarda da casa. I primi a sfidarsi sono Giovanni Caccamo con ‘Ritornerò da te‘ e Serena Brancale con ‘Galleggiare‘. Il primo è un ragazzo che viene da Modica, Sicilia, e ha scritto da solo la sua canzone dai toni dolci e allo stesso tempo intensi. Caccamo si esibisce al pianoforte interpretando la canzone con grande enfasi e partecipando anche alla composizione musicale. La seconda concorrente viene da Bari e in passato ha recitato assieme a Sergio Rubini e Luigi Locascio in ‘Mio Cognato‘ film di Alessandro Piva. Interessante punto di vista della Brancale che sogna di far sfumare il Jazz all’interno della musica Pop. Anche lei, come il suo sfidante, ha scritto da sola la canzone che è molto dolce e ha una melodia molto profonda. A vincere è Giovanni Caccamo. 

Siamo pronti per la terza serata del Festival di Sanremo, quella dedicata alle cover. Carlo Conti ha spiegato in diretta al Tg1 che stasera ci sarà un vincitore, proprio per la gara delle cover, che sarà premiato con un nuovo fiore creato a Sanremo che si chiama proprio Cover. Irene Grandi intanto si prepara per la sua dietro le quinte, mentre la truccano la cantante è tranquillissima e inganna l’attesa provando per l’ultima volta la canzone che canterà stasera. (Qui il link del video con Irene Grandi). 

Sta per cominciare il terzo appuntamento dal palco dellAriston, con il Festival di Sanremo 2015 condotto da Carlo Conti. Stasera vedremo i 20 big esibirsi con le cover di alcuni dei più grandi successi della musica italiana. Le esibizioni verranno votate dal pubblico tramite televoto e dalla giuria della Sala Stampa: la cover più votata riceverà un premio. Amara, Serena Brancale, Giovanni Caccamo e Rakele sono i giovani che saliranno stasera sul palco dell’Ariston, nelle sfide a due. Chi tra loro andrà in finale con KuTso e Enrico Nigiotti? Ricordiamo che sarà possibile seguire il Festival di Sanremo anche sul web, grazie alla diretta streaming fornita dal servizio di Rai.tv: clicca qui – 

Nessuno può resistere al fascino degli Spandau Ballet, ospiti questa sera al Festival di Sanremo 2015, in onda dalle 20.30 su Rai Uno. Nemmeno Chiara Galiazzo. La vincitrice di X Factor 6 ha incontrato la band nel backstage del Festival e non ha resistito alla tentazione di scattare una foto con loro: Cioè a un certo punto sono entrati gli Spandau Ballet e io ci ho fatto una foto! #Cose di Sanremo, ha scritto la cantante su Twitter (). Tra gli ospiti della kermesse Carlo Conti ha infatti voluto la famosissima band londinese, da poco riunitasi, formata da Tony Hadley, Gary e Martin Kemp e Steve Norman John Keeble. La band proporrà un medley con i più grandi successi, tra cui Fight for Ourselves”, la canzone che venne presentata in anteprima proprio al Festival nel 1986.

I giorni del Festival di Sanremo sono molto intensi per il conduttore e le sue vallette, che non solo condividono il palco insieme, ma anche gran parte della giornata prima della diretta serale. Sembra proprio che in questa edizioni due vallette in particolare siano diventate amiche: si tratta di Emma Marrone e Rocio Munoz Morales. Poco fa la cantante ha pubblicato sulla sua pagina Facebook una foto della serata di ieri in cui lei e la bella spagnola si abbracciano dolcemente. “Un bel momento della serata di ieri sera … Rocio Muñoz Morales #sanremo2015”, ha scritto Emma pubblicando la foto ()

Sanremo è sempre Sanremo. Così si potrebbero riassumere le parole dei Big che ieri sera hanno calcato il pezzo dell’Ariston proponendo il loro inedito. Da Raf a Moreno, da Irene Grandi a Lorenzo Fragola non c’è cantante che non ammetta la grande emozione vissuta sul palco. Per Il volo è stata l’esibizione più bella della loro vita, Irene Grandi spera che il pubblico si innamori della sua canzone, Biggio e Mandelli non perdono il buon umore e la voglia di scherzare anche se sono tra gli artisti a rischio. Questa sera i big si “riposeranno” cantando cover di grandi brani della musica italiana!  

Questa sera Sanremo celebra la musica italiana con 20 cover, cantate dai campioni in gara. Lorenzo Fragola, vincitore di X Factor 2014, ha scelto di esibirsi con Una città per cantare di Ron. Nel diario per SkyUno.it , Lorenzo ha raccontato perché ha scelto questo brano del 1980: Stasera si celebra la grande musica italiana e io ho scelto Una città per cantare di Ron: è un capolavoro del mondo acustico del cantautorato che mi piace e poi parla di un cantante che potrei essere io in questo periodo della mia vita. Si prepara per fare musica, ogni giorno trova unaltra città per cantare dunque mi rappresenta tra gente che va e città che cambiano, ha detto il giovane cantante a Fabrizio Basso. Inoltre un amico comune gli ha fatto sapere che Ron attende con curiosità la mia versione: Lorenzo Fragola sarà all’altezza delle aspettative? Una città per cantare è una cover di The Road, canzone del 1972 del cantautore statunitense Danny O’ Keefe e tradotta da Lucio Dalla.

Alla fine anche Lorenzo Fragola ha superato il turno nella seconda serata del Festival di Sanremo 2015. Il cantante siciliano è temporaneamente salvo insieme a Raf, Irene Grandi, Marco Masini, Il Volo e Nina Zilli (rischiano invece leliminazione Bianca Atzei, Biggio e Mandelli, Moreno e Anna Tatangelo) ma la tensione si è fatta sentire. Lo conferma anche Fedez, manager del ragazzo arrivato a Sanremo per assistere allesibizione: in unintervista a SkyTg24, il rapper ha spiegato di aver vissuto con molta ansia il momento dellesordio di Lorenzo sul palco dellAriston, ma che alla fine è andato tutto per il meglio. Clicca qui per vedere il video

Una sorpresa dallo spazio questa sera per il terzo appuntamento con il Festival di Sanremo 2015: in collegamento con il teatro Ariston ci sarà lastronauta Samantha Cristoforetti, la prima donna italiana nello spazio che dal mese di novembre è impegnata con la missione Futura. Labbiamo vista di recente in esclusiva da Fabio Fazio dove ha raccontato di stare benissimo e ha anche mostrato la cena succulenta alla quale si stava per concedere. E anche stasera la vedremo in diretta dalla Stazione Spaziale Internazionale. Anche la musica laccompagna nello spazio, chissa qual è il brano preferito dallastronauta di questa edizione 2015 della kermesse. La Cristoforetti è diventata anche protagonista di un fumetto di Topolino, dove veste i panni dellastronauta Samantha Paperinetti e dove sarà appunto protagonista di unavventura spaziale insieme a Paperina, Brigitta, Miss Paperett e Nonna Papera. La storia si intitola Belle Spaziali ed è sceneggiata da Gaja Arrighini e disegnata da Stefano Intini.

La terza serata del Festival di Sanremo vedrà i 20 campioni in gara portare sul palco le cover di grandi successi della musica italiana. Annalisa Scarrone si esibirà con “Ti sento”, celebre brano dei Matia Bazar reso celebre dalla voce di Antonella Ruggiero. La cover di “Ti sento” è stata inserita da Annalisa nel suo ultimo album “Splende”, in uscita oggi 12 febbraio. “Ti sento” è stato pubblicato dai Matia Bazar nel 1985, estratto dall’album “Melanchólia”, ed è uno dei più grandi successo: esistono versioni in spagnolo (Te siento) e inglese (I Feel You), e nel 1986 ha raggiunto il primo posto nelle classifiche del Belgio, il secondo in quelle olandesi e l’undicesimo in Germania.Il brano è stato interpretato dai Matia Bazar con tutte le soliste che si sono succedute: Antonella Ruggiero, Laura Valente, Silvia Mezzanotte e Roberta Faccani.Nel 1997 Antonella Ruggiero ha realizzato una nuova versione del brano insieme ai Timoria, nel suo secondo album da solista Registrazioni moderne. Clicca qui per il video 

Dopo le esibizioni dei 20 big in gara, nelle prime due serate, la terza serata del Festival di Sanremo è dedicata alle cover dei grandi classici della musica italiana. Ma la competizione non si ferma mai: a fine serata, sempre attraverso il televoto e il giudizio della sala stampa, sarà eletto il miglior interprete. Vediamo quali saranno le 20 cover proposte sul palco dell’Ariston e presentate da Carlo Conti, con Arisa, Emma Marrone e Rocio Muonz Morales. Annalisa canterà Ti sento dei Matia Bazar; Bianca Atzei interpreterà Ciao amore ciao di Luigi Tenco, mentre Malika Ayane porterà al Festival Vivere di Vasco Rossi. La coppia Biggio e Mandelli canterà E la vita, la vita di Cochi e Renato; Alex Britti interpreterà Io mi fermo qui dei Dik Dik e Donatello, mentre Chiara canterà Il volto della vita di Caterina Caselli. La band dei Dear Jack si esibirà con Io che amo solo te di Sergio Endrigo, Grazia di Michele e Mauro Coruzzi duetteranno sulle note di Alghero di Giuni Russo. Lara Fabian interpreterà in francese Sto male di Ornella Vanoni, il giovane Lorenzo Fragola canterà Una città per cantare di Ron e Irene Grandi  si confronterà con Se perdo te di Patty Pravo. Anche Gianluca Grignani proporrà un pezzo di Luigi Tenco: Vedrai vedrai. Il trio Il Volo si esibirà con Ancora di  Edoardo De Crescenzo, mentre Marco Masini canterà Sarà per te dell’amico Francesco Nuti. Il rapper Moreno interpreterà Una carezza in un pugno di Adriano Celentano; Nek s i confronterà con Se telefonando di Mina; Nesli porterà sul palco Mare mare di Luca Carboni. Infine Raf canterà Rose rosse di Massimo Ranieri, Anna Tatangelo si esibirà con Dio come ti amo di Domenico Modugno e Nina Zilli porterà Se bruciasse la città di Massimo Ranieri. Continua la gara delle nuove proposte: Amara, Serena Brancale, Giovanni Caccamo e Rakele si sfidano in un doppio confronto. Due di loro torneranno a casa a fine serata. Mentre gli altri due accederanno alla semifinale. Gli ospiti internazionali della serata sono i Saint Motel, conosciutissimi per il loro ultimo brano My type, e gli Spandau Ballet, band celebre negli anni ’80 che si è da poco riunita. Lo spazio comico sarà affidato a Luca e Paolo

Live Blog Sanremo 2015 – TERZA SERATA
 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori