Arsenio Lupin, stasera su Rai Tre il film sul ladro gentiluomo con Romain Duris. Video trailer

- La Redazione

Stasera su Rai Tre va in onda Arsenio Lupin, film francese del 2004, diretto dal regista Jean-Paul Salomé e basato sul romanzo di Maurice Leblanc

logorai_R439
Il film in onda su Rai 2

Stasera su Rai Tre va in onda il film Arsenio Lupin, basato sulle avventure del ladro gentiluomo nato dalla penna di Maurice Leblanc. Diretto dal regista Jean-Paul Salomé, il film vede come proagonisti Romain Duris, Kristin Scott Thomas ed Eva Green. Arsenio Lupin è figlio di un famoso ladro. Quando il padre muore, decide di proseguire la tradizione famigliare mantenendo un proprio codice d’onore.

Stasera su Rai Tre va in onda Arsenio Lupin, film francese del 2004, diretto dal regista Jean-Paul Salomé. Si basa sul libro “La contessa di Cagliostro”, romanzo che narra le vicende di Arsenio Lupin, ladro gentiluomo, scritto nel 1924 da Maurice Leblanc. Vediamo la trama. Arsenio Lupin (Romain Duris) è il figlio di un ladro piuttosto abile che è anche un istruttore di “savate”, arte marziale molto in voga nei quartieri di Parigi più poveri. Sin da bambino, Arsenio impara dal padre il savate, ignorando quale sia la reale attività del genitore. Finché un giorno l’uomo viene arrestato dai gendarmi e prima di essere portato via rivela al figlio di essere un ladro, per poi chiedergli di rubare al posto suo la collana di Maria Antonietta custodita dal duca de Dreux-Soubise (Robin Renucci). L’uomo è suo zio e ospita nella propria tenuta la famiglia di Arsenio, ma dopo l’arresto del padre li caccia di casa e sulla strada si imbattono in un cadavere: sembra essere quello del padre di Arsenio. Una volta cresciuto, anche Arsenio è divenuto un abile ladro, particolarmente portato nella seduzione delle sue vittime. A contraddistinguerlo da altri criminali il fatto di non aver ucciso mai nessuno, nonostante sia ricercato dalla polizia proprio con l’accusa di omicidio. Durante un incontro con la madre malata Henriette (Marie Bunel), la donna confida al figlio che l’assassino di suo padre le aveva fatto visita, ma non fa in tempo a svelargli l’identità del killer poiché muore nel momento in cui i gendarmi fanno irruzione per arrestare Lupin. A trarlo in salvo ci pensa la cugina Clarisse (Eva Green), che lo porta a casa sua dove spera di farlo restare in incognito in qualità di istruttore di arti marziali. Curiosando per caso nello studio dello zio, Arsenio trova strani documenti e origlia una conversazione fra lo zio ed un altro uomo. Decide di seguirli, facendo la scoperta che lo zio è coinvolto in un complotto che mira a restaurare la monarchia in Francia. Nella riunione complottista viene condannata a morte una donna, Josephine Balsamo (Kristin Scott Thomas), contessa di Cagliostro, poiché una trentina di anni prima aveva cercato di sottrarre una delle tre croci appartenenti alla congregazione. Le tre croci servono ai cospiratori per arrivare al tesoro di proprietà della famiglia reale, che era stato nascosto prima dell’inizio della rivoluzione da Maria Antonietta. Nel corso del processo la donna viene difesa da un uomo soltanto, Beaumagnan (Pascal Greggory), che però non riesce ad evitarle la condanna a morte: la donna viene gettata in mare. In suo soccorso si lancia Arsenio, che riesce a salvarla e la conduce nel fienile della casa dello zio. Al risveglio, però, non la trova più e si vede costretto a fare i conti con la gelosia di Clarisse, che lo caccia di casa credendo che Arsenio abbia trascorso la notte insieme alla donna. Venuto a conoscenza del tesoro reale, Arsenio decide di seguire lo zio diretto a Parigi. Una volta sul treno riesce a rubare la croce, che esposta ai raggi del sole rivela il nome della chiesa in cui trovare la croce successiva.

Lupin riesce a rubare, nel corso di una processione, pure la seconda croce e a trarlo in salvo dagli inseguitori è Josephine; i due si alleano per trovare insieme la terza croce. Quest’ultima si trova al museo del Louvre, dove Arsenio entra in gran segreto per appropriarsene. All’interno del museo, Lupin trova Beaumagnan che mette in guardia il ragazzo nei confronti di Josephine e gli propone di allearsi con lui per poter unire le tre croci e recuperare il tesoro. Arsenio rimane scosso da quell’incontro, Josephine intuisce che Lupin gli sta nascondendo qualcosa e lo fa rinchiudere dal suo aiutante Leonard (Patrick Toomey). L’uomo però si sente male e Arsenio, in cambio delle medicine che lo possono salvare, si fa rivelare dove Josephine ha nascosto le due croci. All’interno della cassetta in una banca Arsenio trova non solo le due croci ma anche la collana di Maria Antonietta; recatosi da Beaumagnan scopre che quest’ultimo è vittima di un ipnosi della stessa Josephine. Conoscendo la parola segreta dell’ipnosi, durante una festa Arsenio riesce ad entrare in possesso anche della terza croce e scappa, mentre Josephine viene catturata. Il tesoro si trova in una grotta e giunto sul luogo Arsenio trova suo padre – che aveva inscenato la sua morte uccidendo un’altra persona – il quale tenta di ucciderlo. Ne segue una colluttazione, durante la quale il padre di Arsenio precipita dalla scogliera e muore. Arsenio, dopo aver recuperato il tesoro, si stabilisce in un’abitazione insieme a Clarisse, incinta di suo figlio, ma la sua vita viene sconvolta dalla vendetta di Josephine, nel frattempo evasa: Clarisse e la servitù vengono uccise, mentre il figlio di Arsenio viene rapito. Il dolore dell’uomo è grande e distrutto da quanto accaduto, Arsenio decide di crearsi una nuova identità e riprendere la vita da ladro, ma in totale solitudine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori